Greta Ubbiali

Classe 1988, giornalista e conduttrice radiofonica. Ho una laurea in cinese e un bulldog francese. Sono cresciuta ascoltando la radio e ne ho fatto un lavoro. Vivo solo di parole, per dirla alla Venditti. Scrivo di millennials: dei sogni e delle speranze di una generazione cresciuta senza confini e con poche certezze. Su Twitter sono @se_greta
12 Novembre 2018

Plastica monouso addio, il Parlamento europeo ha votato per il suo divieto dal 2021

Nata per durare a lungo, diventata il materiale usa e getta per eccellenza: è il paradosso della plastica che oggi invade i nostri mari. La consapevolezza pubblica sulla questione sta aumentando e anche i governi stanno passando all'azione. Tra le ultime direttive c'è quella del Parlamento europeo che il 24 ottobre ha votato per il divieto totale degli oggetti in plastica monouso a partire dal 2021. I numeri danno la misura della grandezza del problema. Nel 1950 il mondo produceva "solo" 2 milioni di tonnellate di plastica all'anno. Da allora, la produzione annuale è aumentata di quasi 200 volte, raggiungendo nel...

28 Ottobre 2018

"Preghiera del mare", una lettura per allenare l'empatia

Nel settembre 2015, il corpo di un bimbo siriano di tre anni riversato su una spiaggia ha catturato l'attenzione del mondo. Era Alan Kurdi, annegato mentre cercava di fuggire dal suo Paese con la famiglia. Progettavano di cercare rifugio in Canada ma il loro viaggio si è fermato tragicamente sulle coste del Mediterraneo. L'immagine di Alan Kurdi è diventata simbolo della crisi umanitaria e della guerra civile siriana che continuano ancora oggi e ha ispirato l'ultimo libro di Khaled Hosseini: "Preghiera del mare". L'autore afgano ha dichiarato di avere scritto di getto le cinquantasei pagine di cui è composto il libro...

15 Ottobre 2018

#Unimpresadadonna, etiope e trentina insieme: è la ricetta de "La capra felice"

        Inclusione sociale, sostenibilità ambientale, armonia con la natura: sono queste le basi su cui Agitu Ideo Gudeta ha fondato "La capra felice", azienda di agricoltura biologica in Val di Gresta, in provincia di Trento. Partita con 15 capre di una razza in via di estinzione e un secondo lavoro con cui sostentarsi, oggi il suo gregge conta 180 capi. Grazie a loro produce formaggi biologici e cosmetici a base di latte caprino e presto espanderà l'azienda con delle stanze e una cucina dove ospitare viaggiatori e cuochi da tutto il mondo. Quarantenne, nata ad Addis Abeba, Agitu approda in Italia otto anni fa. Non...

01 Ottobre 2018

Millennials, le donne economicamente più indipendenti della storia

    https://www.youtube.com/watch?v=0lPQZni7I18   Sono cresciuta con le Spice Girls che dichiaravano al mondo il loro "girl power”. Poi sono arrivate le Destiny's Child che con “Indipendent women” ricordavano alle ragazze di essere indipendenti, sentimentalmente e soprattutto finanziariamente. É difficile definire femministi questi gruppi ma le componenti avevano un'immagine forte e il loro lavoro spesso era dedicato all' “empowerment femminile”. Cantavano di donne schiette che si sottraevano al controllo da parte di un uomo. Rifiutavano l'idea che il potere fosse solo prerogativa maschile. Erano, insomma,...

24 Settembre 2018

La rivoluzione silenziosa dei papà Millennial

      Una nuova creatura si aggira tra i parchetti di città e sul lungomare delle località di vacanza: è il papà Millennial. Lo si può riconoscere dai tatuaggi che spuntano dalla t-shirt, dal taglio della barba ben curato ma soprattutto, dal passeggino che spinge. Rispetto al passato i nuovi papà sono più presenti nella vita dei figli e trascorrono più tempo con loro: otto ore a settimana secondo il Pew Research Center, il triplo rispetto al 1965. Anche in casa si danno più da fare: dedicano 10 ore a settimana alle faccende domestiche contro le quattro di 50 anni fa. Ipgwarehouse li definisce senza mezzi termini "i...

27 Agosto 2018

Generazione Z: "Inventeremo noi il lavoro di domani"

    Yasmin El Arbaoui è il volto dell’Italia di oggi. In lei, nata e cresciuta nel nostro Paese, scorre sangue marocchino. «Venerdì cous cous, domenica lasagne» sintetizza scherzando. E aggiunge: «anche se i miei tratti somatici sono del Marocco, l’Italia è casa mia. Non rinuncerei mai a nessuna delle due metà. Mi mette a disagio chi vorrebbe ingabbiarmi in una o nell’altra categoria». Classe 1997, Yasmin vive a Crevalcore, in provincia di Bologna. Dopo il liceo scientifico oggi frequenta la facoltà di Giurisprudenza, sperando un giorno di lavorare nel campo dei diritti umani o del diritto internazionale. Per...

06 Agosto 2018

Generazione X, l’equilibrio instabile dei contratti a termine

      Trovare la felicità in lavori che non garantiscono la stabilità. Una sfida vinta da Valeria Vivarelli, prima nell’ufficio internazionale di un istituto della pubblica amministrazione dove ha lavorato per 12 anni, oggi in una onlus che si occupa di salute e immigrazione. Una costante in tutto questo tempo: mai un contratto a tempo indeterminato. Valeria ha 42 anni ed è entrata nel mondo del lavoro nel 2003. Dopo gli studi in Scienze politiche a Bologna approda a Roma nell’ente paragovernativo Formez. Dei suoi inizi ricorda: «Appena arrivata, l’ufficio internazionale stava muovendo i primi passi. L’ho visto...

16 Luglio 2018

30 anni: istruzioni per l'uso

    I 30 anni dovrebbe essere il decennio dell'assestamento. Se a 20 anni si hanno molti sogni e l'illusione di avere tutto il tempo necessario per realizzarli. A 30 i piedi tornano a terra. Ci si concentra su uno o due obiettivi e si lavora davvero per realizzarli. Si accetta che non si può fare tutto, perché ci vuole tanto sacrificio per ottenere qualcosa di speciale nella vita. Con quel numero tondo però, le 30 candeline sono una scadenza importante, anche per molti giovani che ancora stanno cercando la loro strada. Come affrontare la situazione in cui arrivati a questo punto della vita non si è dove si pensa di dovere...

11 Giugno 2018

Mamme millennials, con le sneakers ai piedi e lo smartphone in mano

    Alla fine anche noi siamo diventate mamme. Quelle nate negli anni 80. Nell'armadio i poster di Dylan McKay di Beverly Hills 90210 e dei Back Street Boys hanno fatto spazio al corredino per il nascituro. Secondo l’ultimo dato reso disponibile dall'Istat nel 2014 erano 326.653 le donne tra i 19 e i 35 anni ad avere dato alla luce un bambino. È la carica delle mamme Millennials, con le sneakers ai piedi e lo smartphone in mano. E ovviamente rappresentano la stragrande maggioranza delle mamme italiane oggi. Rispetto alle precedenti, la generazione Y aspetta più a lungo di prima per creare una famiglia. Lo testimonia...

08 Gennaio 2018

Apple e Google: i migliori datori di lavoro al tempo dei Millennials

Le festività natalizie cadono una volta all'anno e proprio per questo ci permettono di indulgere, rallentare i nostri tempi per riflettere o coccolarci. Questi giorni di festa vogliono dire rimpatriate di amici e parenti, tavole imbandite, doni e... liste. Si parte con quella dei regali che si vorrebbe trovare sotto l'albero – qualche dritta a Babbo Natale non fa mai male – per arrivare all'elenco dei buoni propositi per l'anno nuovo. Cartacei o digitali, in entrambi questi elenchi potrebbe capitare di spuntare la voce “un nuovo lavoro”. Che lo porti in dono Babbo Natale o che sia un obiettivo per il futuro, spesso il...