Mar Galcerán prima deputata spagnola con sindrome di Down

scritto da il 19 Gennaio 2024

“Con la perseveranza è possibile raggiungere i propri obiettivi”

Così ha iniziato il suo mandato Mar Galcerán, la prima deputata con la sindrome di Down, eletta in Spagna. La 46enne, candidata per il Partido Popular alle elezioni amministrative del 28 maggio, ha un passato molto lungo di attivismo in difesa e tutela della disabilità.

Una vita dedicata ai diritti delle persone disabili

La sua impresa è in preparazione da decenni. Assistente tecnico domiciliare e assistente tecnico della scuola materna, ha lavorato nel servizio pubblico per oltre 26 anni, nel Dipartimento della Presidenza della Generalitat Valenciana, nel Dipartimento della Previdenza Sociale, nel Dipartimento di Uguaglianza e Politiche Inclusive e successivamente presso il Ministero della Sanità e della Sanità Pubblica. Fino a diventare, negli ultimi anni, la prima presidente alla guida di Asindown, un’organizzazione valenciana dedicata ad aiutare le famiglie con bambini affetti da sindrome di Down.

Abbattere le barriere

“Benvenuto Mar”, ha scritto sui social media il leader regionale del PP, Carlos Mazón. “Grandi novità per la politica, superamento delle barriere”.

“La società sta iniziando a capire che le persone con sindrome di Down hanno molto da dare. Ma è una strada molto lunga”. Ha dichiarato la parlamentare al Guardian.
Mentre familiarizza con il suo nuovo ruolo, lo descrive come un’enorme responsabilità e un continuum nel suo impegno verso chi viene emarginato, o non ritenuto all’altezza, a causa delle sue condizioni fisiche. “Voglio imparare a farlo bene, per i valenciani e, cosa più importante, per quelli di noi che hanno abilità diverse”.

I precedenti: le storie di successo in politica

Il risultato catapulta Mar Galcerán in cima alle fila di quella manciata di persone con sindrome di Down che hanno sfondato le barriere per entrare nel mondo della politica.
La strada è stata aperta da Ángela Bachiller, che nel 2013 è stata eletta, a 29 anni, prima consigliera comunale spagnola con sindrome di Down nella città settentrionale di Valladolid. In precedenza aveva lavorato nel settore del benessere sociale e della famiglia come assistente amministrativo per tre anni.

Nel 2020, Éléonore Laloux è diventata la prima persona con sindrome di Down a in Francia ad essere eletta a una carica pubblica, come membro del consiglio comunale nella città settentrionale di Arras. Portavoce del Collettore Les Amis d’éléonore, difende la causa delle persone che vivono con la sindrome di Down e combatte lo stigma della sua malattia. È autrice di un libro Triso et alors ! pubblicata da Max Milo Editions nel 2014.

Non ultimo citiamo l’Irlandese Fintan Bray, il primo ad essere eletto ad una posizione politica in Irlanda. L’uomo di Westmeath è stato votato come membro dell’Esecutivo Nazionale o Comitato dei 15 del Fianna Fail all’Ard Fheis del partito.

Lavorare il doppio per dover dimostrare di essere in grado, è ciò che spesso, chi è vittima di un’etichetta, si trova costretto a fare. Mar Galcerán, Éléonore Laloux, Ángela Bachiller, Fintan Braye sono esempi di perseveranza, motivazione, altruismo, resistenza e resilienza. Certo non basta e in ognuna di queste storie emerge quanto sia stata fondamentale la famiglia di origine e determinante l’ambiente, la cultura e le condizioni in cui si sono sviluppate. Iniziamo a costruire una società più inclusiva da una frase di Mar Galcerán:

Voglio che le persone mi vedano come persona, non solo per la mia disabilità

***

La newsletter di Alley Oop

Ogni venerdì mattina Alley Oop arriva nella tua casella mail con le novità, le storie e le notizie della settimana. Per iscrivervi cliccate qui.

Per scrivere alla redazione di Alley Oop l’indirizzo mail è alleyoop@ilsole24ore.com