21 Maggio 2019

Competenze digitali: la strategia dell'Ocse

scritto da

    I processi di digitalizzazione stanno trasformando le società, le economie e le vite delle persone di tutto il mondo. E' una sfida importante che porta immediati benefici ma tutti gli studi di settore concordano sul fatto che se le persone non hanno le competenze adatte a gestire questo cambiamento, la società potrebbe addirittura impoverirsi. E' abbastanza chiaro che la tecnologia può ridurre le ineguaglianze tra le persone perché può dare accesso immediato ad una serie di informazioni e servizi attraverso le piattaforme online e senza confini. Ci sono sempre più persone che possono lavorare da remoto grazie alla...

16 Maggio 2019

La risposta a Greta Thunberg e ai ragazzi che chiedono un mondo migliore

scritto da

      Lo scorso 15 di marzo una ragazzina svedese di 16 anni di nome Greta Thunberg è riuscita a trascinare migliaia di giovani per le strade di 1.700 città, in oltre 100 Paesi del mondo. Ciascuno di loro chiedeva ai grandi un mondo migliore. Ai grandi della Terra, certo. Ma soprattutto agli adulti in generale. Difficile non deludere questi ragazzi. Eppure, chiunque di noi oggi abbia più di 30 anni ha il dovere di provarci. Ecco, se c’è una definizione di sostenibilità, se c’è un significato giusto per questa parola, è proprio questo: tentare di dare una piccola, parziale risposta alla legittima richiesta di...

14 Maggio 2019

#Unimpresadadonne: il 16 maggio evento di presentazione dell'ebook

scritto da

      L’Italia è il Paese dell’Europa occidentale con la più alta percentuale di imprese fondate da donne. Non solo. Secondo gli ultimi studi le imprenditrici hanno tassi di fallimento inferiori a quelli degli uomini, nonostante incontrino maggiori difficoltà a ottenere credito, e non ci riferiamo solo a quello finanziario. Allo stesso tempo, però, le imprenditrici hanno una particolare attenzione per aree di business che riguardano l'impatto ambientale, l'inclusione sociale e la salute. Scelte che orientano l'impresa a contribuire a creare una società più sostenibile. Per questo Alley Oop - Il Sole 24 Ore in...

02 Maggio 2019

Armonia e competenza: la comunicazione efficace di Alessandra Perrazzelli

scritto da

    Con il via libera, non vincolante, del consiglio dei ministri il 30 aprile scorso, i vertici di Banca d'Italia sono rinnovati e Alessandra Perrazzelli sarà vice-direttrice. Il suo è un CV di altissimo profilo: nata a Genova, subito dopo la laurea in Legge e un master in diritto societario alla Law School della New York University diventa uno degli avvocati di punta dello studio legale Winthrop, Stimson, Putnam & Roberts, sempre a New York, città che tutt’oggi rimane uno dei luoghi del cuore insieme al mare della sua Liguria. Tornata in Italia, viene dapprima chiamata in Olivetti da Carlo De Benedetti, quindi passa...

01 Maggio 2019

Il futuro del lavoro non è ancora democratico

scritto da

Il futuro del lavoro è al centro di numerosi dibattiti e ricerche a livello internazionale perché, mai come in questi anni, tutto il mondo sta vivendo una profonda trasformazione tecnologica che cambierà il modo di lavorare di tutte le persone. Nell'ambito di questa attenzione al futuro del lavoro, l'OCSE, l'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, ha lanciato la campagna "I am the Future of Work", io sono il futuro del lavoro. Questo progetto internazionale dà voce direttamente alle persone che raccontano i loro lavori e anche le loro aspettative sul futuro. Un sito web dedicato presenta ritratti e testimonianze...

30 Aprile 2019

Noi genitori siamo i primi veri mediatori culturali

scritto da

      “Oggi a scuola ho scambiato la mia merenda con quella di Abul. La nonna gli ha fatto un panino con una frittata un po’ dolce un po’ salata buonissima”. E io ho pensato a quel delizioso panino con il prosciutto caldo in crosta di pane tanto caro alla tradizione triestina che mio marito aveva preparato la mattina, che era stato scambiato con una strana frittata. Secondo i dati ISTAT, Abul è uno dei 1.041.177 under 18 con genitori di origine immigrata (su un totale di popolazione minorile di 9.806.357 ragazzi, uno su dieci) che siede sui banchi della scuola italiana. Una scuola che, sempre più spesso, è chiamata...

26 Marzo 2019

Hilarry Sedu: “La mia battaglia per lo Ius Culturae”

scritto da

    È il primo avvocato di origini nigeriane ad essere eletto nel Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli. Hilarry Sedu, 33 anni, è arrivato piccolissimo nel nostro paese. Prima di scegliere di diventare avvocato, aveva davanti a sé una promettente carriera da calciatore a livello professionale, ma svariati infortuni lo hanno costretto a rinunciare. Non si è arreso, anzi. Ha scelto il diritto - nella sua accezione più nobile - e porta avanti la sua battaglia per la tutela dei diritti umani e dei migranti. Usa le parole con cautela e pacatezza. Sa bene che ognuna ha un suo valore che non intende sciupare o...

19 Febbraio 2019

Imprese, come conquistare i giovani talenti

scritto da

    Sono circa 2 miliardi in tutto il mondo e costituiranno oltre il 30% della forza lavoro entro il 2025. Nativi digitali, imprenditori di se stessi e sempre connessi: sono i ragazzi della Generazione Z, i nati dal 1996 al 2010, che stanno entrando nel mondo del lavoro. Le loro aspettative sono molto diverse dalle generazioni che li hanno preceduti: non sognano il "posto fisso" perché sanno di non poterlo avere, non sognano le grandi aziende perché hanno paura di annoiarsi, non sognano di fare carriera a tutti i costi, perché sanno che ci sono anche altre priorità. Ma quali sono gli ambiti su cui puntare per far...

18 Febbraio 2019

#Unimpresadadonne: Marie Therese Mukamitsindo, madre, migrante, imprenditrice che ce l’ha fatta

scritto da

    Si può costruire un’attività imprenditoriale che fattura circa 10 milioni di euro e dà lavoro a oltre 100 persone partendo letteralmente dal nulla, da sola e con due bambini a carico? Marie Therese Mukamitsindo, sfuggita ai massacri ruandesi alla metà degli anni Novanta, lo ha fatto. Marie Therese ha affrontato una serie di sfide difficilissime, eppure sorprende la serenità con cui oggi, a distanza di ventitré anni, è in grado di raccontarle, quasi fosse stato naturale per lei. Parla con voce pacata e sicura. Nel 2001 ha fondato la Cooperativa Karibù, parola che nella lingua swahili vuol dire “benvenuto”....

18 Febbraio 2019

Asperger: Susanna Tamaro “Soffro di questa sindrome, la mia sedie a rotelle invisibile”

scritto da

    Da quando Susanna Tamaro ha rivelato al mondo nel suo ultimo libro “Il tuo sguardo illumina il mondo”, pubblicato da Solferino, di soffrire della Sindrome di Asperger, riceve decine e decine di email da parte di mamme e papà che hanno individuato i comportamenti evidenziati dalla scrittrice nei loro figli “problematici”, in una fascia d’età tra i 5 e i 30 anni, e chiedono informazioni, supporto, aiuto. Tamaro riceve questa diagnosi in età adulta che – per sua stessa ammissione – viene accolta come una liberazione. L’ha definita “La mia sedia a rotelle invisibile”. Dopo anni di sofferenze, inutili...