04 Ottobre 2018

Ynap: educare al digitale per insegnare la creatività. Parola di Deborah Lee

scritto da

  Cosa hanno in comune coding e tecnologia con moda e lusso? Cosa c'entrano i numeri e le formule con i tessuti pregiati e i vestiti delle griffe? Se lo chiedete a Deborah Lee, chief people officer di Yoox Net-a-Porter Group, la risposta potrebbe essere "la creatività". Sì perché secondo la manager che si occupa di gestire e sviluppare il team hr a livello globale, tecnologia e moda hanno molto più in comune di quanto si possa pensare. Ad avvicinare questi due mondi, apparentemente così distanti è il fatto che, negli ultimi anni, la tecnologia è cresciuta al punto tale da aprire scenari e possibilità inaspettate. In...

11 Settembre 2018

Al via InspiringFifty Italia: 50 role model cercasi

scritto da

    Se conoscete un’imprenditrice o una top manager di azienda, una influencer o una ricercatrice italiana che non sia solo un'eccellenza del mondo tecnologico, ma possa essere considerata una vera e propria role model, è il momento di fare i nomi. E questo vale anche se pensate che il nome giusto sia il vostro. Arriva anche in Italia InspiringFifty, l’iniziativa europea, fondata nel 2015 da Janneke Niessen e Joelle Frijters, che seleziona le 50 donne più influenti nel mondo della tecnologia con l’obiettivo di far conoscere alle giovani italiane professioniste qualificate che hanno fatto la differenza, perché...

20 Luglio 2018

Perchè le aziende dovrebbero investire in life skills

scritto da

      Una recente indagine di Lenovys ci dice che i manager italiani, di fatto, soffrono di stress lavoro-correlato e il più delle volte la fatica non è ripagata dai risultati ottenuti. Ampliando lo sguardo, sappiamo che la produttività del lavoro in Italia è tra le più basse d’Europa, a causa di una serie di vincoli burocratici, superate modalità organizzative, carenza di competenze e modesta innovazione tecnologica. Basta ricordare che nel nostro Paese il tasso di occupazione è ancora fermo al 58,2%, al penultimo posto nell’Area euro, e la produttività, secondo le ultime previsioni, cresce meno del costo del...

28 Maggio 2018

Retribuzioni: i ceo guadagnano in due giorni più di un dipendente in un anno

scritto da

  Gli amministratori delegati delle 350 maggiori società quotate negli Stati Uniti hanno portato a casa nel 2016 una retribuzione media di 15,6 milioni di dollari. 271 volte la busta paga di un dipendente.   Non c'è altro modo di dirlo. Nei numeri sta la fotografia dell'evoluzione di una sperequazione crescente fra quanto riconosciuto per il lavoro a un ceo e quanto a un "normale" dipendente. In proporzione, s'intende. Un altro paio di numeri possono darci un quadro più preciso: dal 1978 ad oggi la retribuzione dei ceo è cresciuta del 940 per cento. Non solo: questo incremento è stato molto più veloce della crescita del...

03 Aprile 2018

Promozione in gravidanza? Si può!

scritto da

  Alzi la mano chi crede che sia possibile – o altamente probabile – ricevere una promozione in gravidanza. Siamo in Italia e purtroppo conosciamo bene le statistiche che ci riportano ben altre vicende, tra cui quelle delle frequenti dimissioni, di cui anche AlleyOop si è occupata qui. Sappiamo bene, infatti, che nella maggior parte dei casi è già tanto riuscire a conservare il posto e le mansioni svolte regolarmente prima del congedo obbligatorio. La storia di Giovanna Vaira, foggiana trapiantata a Trieste per amore, manager in Wartsila Italia, invece, è di quelle che infondono coraggio e speranza. Giovanna ha ricevuto una...

22 Febbraio 2018

Diversity: tante parole e pochi fatti. Solo il 14% delle aziende la incentiva davvero

scritto da

    Solo il 40% delle aziende ritiene che la diversity sia importante per il successo del proprio business. E, tra queste, solo un ancor più basso 14% sta prendendo provvedimenti concreti per migliorare la diversità ai livelli apicali. Sono i principali risultati del report realizzato da Grant Thornton dal titolo “Diversity snapshot: ethnicity, age and gender”, uno studio che punta a mettere a fuoco il grado di diversity di circa 2.500 aziende (tra cui 50 italiane) distribuite in 35 Paesi nel mondo secondo tre criteri: la diversity riferita all’età, quella relativa alla composizione etnica dei team e quella legata al...

07 Febbraio 2018

Aziende alla ricerca di competenze filosofiche

scritto da

    Dopo tutti i discorsi pronunciati dai leader del mondo nel World Economic Forum di Davos e tutte le parole scritte a valle del summit, rimangono i numeri che raccontano la situazione reale del pianeta. E non sono numeri incoraggianti. Ne bastano due o tre per farsi un’idea della situazione. La disuguaglianza aumenta: la ricchezza mondiale è in mano all’1% della popolazione, che si arricchisce sempre di più. Secondo l’ultimo rapporto Oxfam, l’82% dell’incremento di ricchezza netto registrato nel mondo tra marzo 2016 e marzo 2017 è finito nelle loro tasche. E sappiamo che denaro significa potere. Non...

25 Gennaio 2018

Mamma e manager? Il trucco è concentrarsi sui risultati e non sulle ore di lavoro

scritto da

    Mamma e manager? Si può, a patto di usare le giuste strategie. La dimostrazione è la storia di Michaela Gariboldi, manager milanese, che in 15 anni di carriera è riuscita a scalare posizioni nella sua azienda, la Open Source Management, una società che opera nel campo della consulenza e della formazione aziendale. Entrata nel 2002 nella società come semplice consulente, ha ricoperto diversi ruoli fino a diventarne, dal 2008, partner e chief operating officer, cioè direttrice operativa. Michaela, una laurea in economia, 44 anni, è da qualche anno anche madre. Ma nel suo percorso impegnativo all'interno del suo...

12 Dicembre 2017

Bellissime, ovvero l’altra faccia del mondo di baby miss e giovani modelli

scritto da

    Non è facile leggere l’ultimo libro della scrittrice pugliese Flavia Piccinni e restare indifferenti, sia per chi non è ancora genitore, sia per chi già lo è. “Bellissime – baby miss, giovani modelli e aspiranti lolite” (Fandango, 2017) è un’inchiesta sul mondo delle sfilate di quartiere e dei casting di bambini e bambine per la moda, da Nord a Sud. In prima battuta, non sembrerebbe niente di particolarmente rilevante soprattutto per due motivi: il primo è la sensazione, condivisa dall’opinione comune, che si tratti di un fenomeno di nicchia, che nulla ha a che vedere con le (s)proporzioni di ciò che...

07 Novembre 2017

Da manager a illustratrice per bambini al bivio "maternità o carriera"

scritto da

    “A un certo punto capisci che conosci meglio i tuoi collaboratori che i tuoi figli. E scegli”. Quella di Sofia Masiello, 52 anni, madre di due figli, fino al 2014 manager del settore comunicazione, potrebbe sembrare l’ennesima variabile di un copione che molte donne conoscono. Quel bivio a cui si arriva a un certo punto, quel punto che si chiama maternità: carriera o famiglia. Sofia Masiello però, fino al 2014 direttore della comunicazione di una delle società leader in Europa nei servizi tecnologici finanziari, oggi aspirante illustratrice di libri per bambini, racconta un’altra storia, con colori e sfumature...