Generazione Z: “Inventeremo noi il lavoro di domani”

scritto da il 27 Agosto 2018

yasmin

Yasmin El Arbaoui è il volto dell’Italia di oggi. In lei, nata e cresciuta nel nostro Paese, scorre sangue marocchino. «Venerdì cous cous, domenica lasagne» sintetizza scherzando. E aggiunge: «anche se i miei tratti somatici sono del Marocco, l’Italia è casa mia. Non rinuncerei mai a nessuna delle due metà. Mi mette a disagio chi vorrebbe ingabbiarmi in una o nell’altra categoria».

Classe 1997, Yasmin vive a Crevalcore, in provincia di Bologna. Dopo il liceo scientifico oggi frequenta la facoltà di Giurisprudenza, sperando un giorno di lavorare nel campo dei diritti umani o del diritto internazionale. Per lei il futuro è ancora tutto da scrivere: si immagina tra 10 anni con un lavoro che le piace ma senza avere ancora identificato con precisione quale. In ambito internazionale e digitale, forse nemmeno più in italia. Sicuramente con più viaggi alle spalle, la sua grande passione.

yasminSe per ora però i viaggi sono un hobby trascurato per via degli impegni scolastici, Yasmin tra un esame e l’altro si rilassa leggendo i classici della letteratura e allena il suo inglese guardando film in lingua originale e seguendo gli account Twitter di testate giornalistiche inglesi e americane. La speranza è passare il quarto anno di università a studiare al King’s College di Londra: «sostenendo gli esami lì e facendo una tesi su un mio progetto, avrei la possibilità di ottenere una doppia laurea. Per me che amo l’ambito internazionale sarebbe ottimo» spiega con la vivacità di chi guarda lontano.


La storia di Yasmin è parte dell’ebook: Donne di Futuro. Generazioni a confronto sul lavoro di domani”, scaricabile gratuitamente cliccando nella foto di seguito. Yasmin scrive anche per Alley Oop.

d_futuro