16 Novembre 2022

Il ruolo della leadership nell'era dell'ansia

scritto da

  Stress, ansia e burnout. Se si chiedono a una persona le definizioni e le differenze tra questi concetti, quasi sicuramente avrà difficoltà nel rispondere. A meno che - ovviamente - non lavori nel campo della psicologia o li abbia approfonditi in qualche modo. Eppure, tutti e tre vengono quotidianamente e diffusamente utilizzati: “Sono stressato”, “Che ansia”, “Sono in burnout”. Recentemente mi sono più volte ritrovata a spiegare questi vissuti a persone che pensavano che “più o meno sono sinonimi”. Il risultato? “Grazie, ora finalmente so dare il giusto nome a ciò che sento.” Abbiamo un estremo...

07 Novembre 2022

International Stress Awareness Week: riconoscere il loop dello stress

scritto da

  Lo stress è vita. Affermava Hans Seyle, massimo studioso in questo campo. Eppure, questo vissuto è anche in grado di mettere a dura prova l’equilibrio psico-fisico individuale. Nelle aziende italiane, succede a una persona su due. È quanto emerge dai dati 2022 dell’Osservatorio annuale Mindwork - BVA Doxa sul benessere psicologico di lavoratori e lavoratrici. Un dato che appare ancora più critico se si guarda a chi ricopre ruoli dirigenziali: in questo caso, la percentuale di chi convive quotidianamente con forti vissuti di stress sale infatti al 63%. Oggi si apre l’International Stress Awareness Week, una...

18 Ottobre 2022

The penalty of (potentially) becoming a mother

scritto da

    Sadly, it is common knowledge: motherhood is a penalty. From the less evident gap registered in some countries of South East Asia to the visible inequality in most places in Latin America, becoming a mother represent a disadvantage to a complete stop and all the nuances in between everywhere. And it is a setback for most of those who aspire to leadership roles. Covid-related restrictions made more evident than ever how disproportionately women shoulder caregiving needs. They are overrepresented in frontline occupations, like services and healthcare, and at higher risk of getting sick or losing their jobs, then more likely...

28 Settembre 2022

Emergenza salute mentale: negli Stati Uniti comincia lo screening. E in Italia?

scritto da

Per la prima volta negli Stati Uniti, viene raccomandato lo screening di ansia e stress per tutti i pazienti sotto i 65 anni. A richiederlo è stata la US Preventive Services Task Force, sottolineando la necessità di intervenire per evitare che queste sintomatologie diano luogo a veri e propri disturbi mentali. Il gruppo di medici ha infatti reso noto che i sintomi di ansia e depressione sono passati dal 36% nel 2020 al 41% nel 2021. Ciononostante, spesso non vengono rilevati, a volte addirittura per anni. Sebbene le raccomandazioni della Task Force non siano obbligatorie, tracciano una direzione chiara, che andrà a influenzare...

21 Settembre 2022

Siamo o facciamo il nostro lavoro?

scritto da

  Più di 300 milioni di persone nel mondo soffre di disturbi mentali legati al proprio lavoro, tra i quali esaurimento, ansia, depressione e stress post traumatico. È quanto emerge da un’indagine dell’OMS, ripresa recentemente dal Parlamento Europeo. Se si immagina di aggiungere a questa cifra il malessere psicologico che non sfocia necessariamente in patologia, verrebbe da asserire che lavorare di certo non fa bene. Non a caso - ancora oggi - a quest’attività è spesso associata l’idea che sia una prigione, una fatica, un deterioramento del proprio benessere. Sono poche le persone davvero soddisfatte e felici di...

31 Agosto 2022

Curiosità e benessere psicologico: il binomio che non ti aspetti

scritto da

  È un miracolo che la curiosità sopravviva all’istruzione, diceva Einstein. Progredendo nel proprio percorso scolastico, infatti, vengono sempre più offerte risposte, piuttosto che stimolate domande. Una volta adulti - specialmente a lavoro - questa condizione è il più delle volte cronicizzata. Eppure, la psicologia ci insegna che alimentare una mente curiosa è un vantaggio. Oltre che, vedremo, un ingrediente fondamentale per il proprio benessere.  Ma cosa significa curiosità? Viene in mente una persona che fa molte domande. Un bambino che chiede “perché?”, un individuo che si informa, legge, conosce....

24 Agosto 2022

Quiet quitting: fare lo stretto indispensabile a lavoro tutela il benessere psicologico?

scritto da

  Trend di quest’anno su Tik Tok, il quiet quitting è un fenomeno che si sta diffondendo tra le giovani generazioni in risposta all’ormai vecchio mito dello stakanovismo. Con il neologismo nato proprio sui social, si intende infatti l’idea di disimpegnarsi dal proprio lavoro, finendo per fare lo stretto indispensabile. Un abbandono silenzioso dove non trovano più spazio dedizione, reperibilità costante, reattività nelle urgenze. Al loro posto, un tempo ritrovato da dedicare ad amici, famiglia e attività personali. La scelta alla base è quella di dissociarsi dal mito della performance a tutti i costi, nonché da...

19 Agosto 2022

In vacanza da noi stessi per tornare più felici

scritto da

    Anche quest’anno per molti Italiani agosto vuol dire vacanza. Prima del covid si trattava di un rito automatico, quasi invisibile, mentre post covid lo scorrere del tempo si è fatto denso e percepibile, e anche l’estate arriva così: scandita da bollettini metereologici paurosi, con incertezze su tamponi e quarantene e con i mezzi di trasporto allo sbaraglio. La fatica con cui arriviamo a questa stagione è grande, ogni anno più pesante della precedente. Iniziamo a scambiarci foto dalle spiagge, dai viaggi, dagli aeroporti, grati che, una volta raggiunta, la vacanza assomigli a sé stessa, alle vacanze degli anni...

17 Agosto 2022

Il potere psicologico della natura

scritto da

    Che la natura abbia benefici sul benessere psicologico delle persone è un'evidenza chiara a chiunque abbia trascorso qualche ora in un bosco. Oggi, grazie a uno studio condotto dall'Università di Exeter (Regno Unito), sappiamo qual è il tempo medio settimanale necessario per ottenere questi risultati: 120 minuti.   Gli spazi verdi, come ampiamente dimostrato in letteratura, sono un antidoto alla stress: abbassano la pressione sanguigna, riducono l’eccitazione del sistema nervoso, migliorano le funzioni di quello immunitario e, in generale, riducono l’ansia e migliorano l’umore. Uno studio del 2015...

05 Agosto 2022

Se sei infelice sul lavoro, alza la mano

scritto da

  Se la conoscenza fosse risolutiva, la quantità di informazioni di cui disponiamo oggi su quanto le persone siano infelici e stressate sul lavoro e sulle conseguenze di questo fatto renderebbero obsoleta la ricerca di ulteriori soluzioni: da Gallup a McKinsey, da Harvard ai principali centri di ricerca, tutte le voci si levano in un solo grande urlo: il posto di lavoro rende le persone infelici, quelle che possono ne stanno fuggendo. Raccogliamo e commentiamo dati su stress, mancanza di motivazione, problemi psicologici, assenteismo, calo della produttività: il fenomeno è tracciato al millesimo e, ciononostante, il trend non...