09 Gennaio 2020

A scuola di rispetto: in azienda sbarcano i corsi contro gli stereotipi di genere

scritto da

C’è un profitto che non si monetizza. Non fa fatturato, non entra nei bilanci e non è quotato in Borsa. Eppure pesa come un macigno nelle relazioni In fabbrica e in ufficio, fa la differenza in riunione e nelle pause caffè, crea benessere cementando lo spirito di gruppo. E non ultimo mette in moto un circolo virtuoso che dall’azienda arriva fino alle case dei dipendenti nelle loro consuetudini familiari. E' il valore aggiunto offerto dai corsi anti-stereotipi che da qualche tempo sono approdati in alcune imprese italiane e multinazionali. Come il colosso americano Caterpillar, un marchio che nel 2018 ha fatturato la bellezza...

19 Dicembre 2019

Protocollo Zeus: contro la violenza domestica puntare sulla prevenzione

scritto da

    E' iniziato come un progetto pilota, una scommessa. Sta procedendo come un successo che fa scuola, come dimostrano gli ultimi dati. Il Protocollo Zeus, nato il 5 aprile dello scorso anno, è stato da poco rinnovato fino a fine 2022 e affronta la piaga della violenza di genere da un punto di vista innovativo: punta a bloccare le recidive degli episodi di violenza sul nascere, quando ancora non sono caduti nella fattispecie del reato penale intervenendo direttamente sul maltrattante fermandolo, sottolineando il disvalore sociale delle sue condotte, rieducandolo e riabilitandolo. Dietro a questa scommessa ci sono la volontà...

22 Novembre 2019

Violenza sulle donne: 88 vittime ogni giorno, una ogni 15 minuti

scritto da

  La violenza sulle donne fa 88 vittime ogni giorno. Viene colpita una donna ogni 15 minuti. L'ex partner è indicato dalla vittima come presunto autore degli atti persecutori nel 60% dei casi e in oltre l'89% dei casi le donne vittime di violenza sono italiane, così come italiani sono gli autori (74%). Sono gli ultimi dati diffusi dalla Polizia di Stato, impegnata nel contrasto alla violenza di genere con la campagna "Questo non è amore", partita nel 2016. Andando a guardare i singoli reati, i maltrattamenti sono i principali (36 casi al giorno), seguiti da stalking (27 casi), percosse (20 casi) e violenze sessuali (9...

20 Novembre 2019

Femminicidi in aumento: sono 142 le vittime del 2018

scritto da

Sono 142 le vittime di omicidio di sesso femminile censite in Italia nel 2018, superando di una unità le 141 dell’anno precedente. Uccisioni che avvengono prevalentemente in famiglia e nella coppia, in molti casi dopo denunce per maltrattamenti o stalking. Il movente principale è quello della gelosia e del possesso. Secondo i numeri della banca dati Eures, in termini relativi le vittime femminili raggiungono nel 2018 il valore più alto mai censito in Italia, attestandosi sul 40,3%, a fronte del 35,6% dell’anno precedente (29,8% la media del periodo 2000-2018). Sono invece 94 gli omicidi con vittime femminili censiti in Italia...

08 Luglio 2019

Occhio agli stalker: ecco come riconoscerli subito per evitarli

scritto da

      Sono passati 29 anni dalla prima volta in cui al mondo fu perseguito il reato di stalking: accadde in California nel 1990 dopo l’assassinio di una giovane attrice da parte di un suo fan persecutore. Ma questo tipo di stalking è soltanto una delle forme del fenomeno, che denunciano tutte un quadro psicopatologico grave dal momento che tra la vittima e lo stalker non intercorre alcun tipo di rapporto attuale, se non quello unilaterale e fantasticato dal persecutore. In Italia il reato è stato introdotto con la legge 38/2009. Tante le vittime illustri, per restare al nostro Paese: da Sabrina Ferilli a Paola Saluzzi,...

01 Marzo 2018

Latina: c'era una volta un uomo (che credeva di essere) buono

scritto da

      C’era una volta un uomo che aveva sposato una donna promettendole davanti a un prete qualunque di amarla e onorarla finché la morte non li avesse separati. C’era una volta un uomo che era anche padre di due bambine alle quali, venute al mondo, aveva giurato amore e protezione. C’era una volta un uomo che alla mattina si alzava, indossava una divisa e lavorava per assicurare alla gente del suo paese una vita tranquilla. C’era una volta un uomo che era stato un bambino e aveva immaginato di essere un grande uomo vestito della sua divisa, con una famiglia tutta sua da cui tornare ogni sera sfilando la...

25 Aprile 2017

Gli attacchi con l'acido? In Italia, dal 2013, sono triplicati (e in Europa va anche peggio)

scritto da

All’inizio, quella dell’acido gettato in spregio al volto delle donne, ci sembrava una pratica tristemente impastata a quella cultura barbara, incivile ed immensamente arcaica che ritenevamo del tutto “altra” rispetto a noi, che già siamo un Paese che non brilla per rispetto di (ex) mogli e fidanzate. Semplicemente – guardandola dall’alto verso il basso–  non ci riguardava.  Roba da Paesi  musulmani e, tutt’al più, in via di sviluppo. Poi l’acido ha colpito,   in Italia, un’avvocatessa bella, giovane, brillante, libera e coraggiosa. E il mandante, non un immigrato venuto da lontano, ma un avvocato italiano,...

13 Aprile 2017

Da ASLAWomen il primo Codice delle pari opportunità a portata di tutti

scritto da

  Volete sapere le ultime novità con tanto di testo aggiornato delle norme, raccolta giurisprudenziale e commento chiaro e comprensibile sulla legge delle unioni civili e le convivenze di fatto? Oppure siete interessati a capire quali sono le misure di legge contro la violenza nelle relazioni familiari? O, ancora, come funzionano le quote di genere nelle società a capitale pubblico? Da pochi giorni è possibile grazie al lavoro realizzato dalle avvocate di ASLAWomen, la sezione femminile di ASLA, l’associazione che raccoglie i principali studi legali associati d’Italia, che hanno messo a punto il “Codice delle pari...