12 Settembre 2019

Saliamo a bordo della Vespucci, la Signora dei Mari

scritto da

        Ottantotto anni e non sentirli. La Signora dei Mari, simbolo della marineria italiana nel mondo, è la protagonista di questo libro firmato dalla giornalista Eleonora Lorusso che dalle frequenze di Rtl 102.5, media partner, racconta le sue campagne. La Vespucci è la sua storia, è i suoi legni, è le sue vicissitudini avventurose, è i racconti di personaggi famosi e della gente comune che ci è salita sopra. La Vespucci, l’unità più anziana in servizio nella Marina Militare, maestosa e affascinante, è i mari che ha solcato e la storia intensa che ha vissuto fino ai giorni nostri. Lorusso condensa tutto...

06 Settembre 2019

In vacanza i luoghi su misura per noi: l’abbazia di Fontanella (Bergamo)

scritto da

  Di cosa abbiamo più bisogno in vacanza? Evasione dal quotidiano, relax, divertimento, avventura certo, ma alla lista io aggiungo: uno spazio per noi, che calzi come un vestito su misura, sulla nostra misura. Imbattersi in un luogo del genere è un’esperienza rigenerante, a maggior ragione se l’incontro è inatteso: un colpo di fulmine che non si può programmare, un momento nel quale - come dice il grande reporter americano Alex Webb - il mondo ci fa un regalo. Con un luogo su misura non sto infatti pensando per esempio alla casa di vacanze di famiglia, nella quale siamo stati abituati ad andare fin da piccoli e dove...

22 Febbraio 2019

André Kertész, lo stupore dello sguardo in mostra a Milano

scritto da

    Un occhio emozionato, capace di rendere vergine di stupore ogni cosa, è il dono di André Kertész, uno dei più grandi fotografi del ‘900, di cui il CMC, il Centro Culturale di Milano, presenta una grande mostra (André Kertész, lo stupore della realtà), aperta fino al 10 marzo, a cura di Roberto Mutti. È un’occasione da non lasciarsi sfuggire: 90 opere ripercorrono la parabola di questo talento poetico ungherese, nato a Budapest nel 1898 e morto a New York nel 1985, che visse per 10 intensissimi anni - dal 1925 al ’36 - a Parigi, allora ombelico culturale dell’Europa, decidendo poi di varcare l’oceano per...

05 Dicembre 2016

Siamo padri in transizione: verso quale modello?

scritto da

Volete la verità? Non è per niente facile. Certo, nessuno aveva mai detto che lo sarebbe stato e, anzi, la battuta sul fatto che fare il genitore è il mestiere più difficile del mondo è perennemente nel nostro bagaglio di formule autoassolutorie, ossia tra le frasi che pronunciamo quando non ce la facciamo più, quando l’ennesima esplosione di ormoni di un figlio preadolescente o l’ossessiva richiesta di attenzione di un bambino piccolo ci fanno sentire inadeguati, ci fanno rispondere male o dare in escandescenze. Quello a cui mi riferisco, però, non è il generico mestiere di genitore, ma il lavoro di padre. Fatemi...

20 Maggio 2016

Bambini piccoli: adozione più facile per chi?

scritto da

Tra le credenze che ruotano intorno al mondo dell’adozione, una delle più diffuse è il pensiero che adottare un bambino piccolo, meglio se neonato, semplifichi la vita della nuova famiglia. Così non ha ricordi, lo cresci come vuoi, impara facilmente la lingua… Le persone, quando aspettavo che arrivassero le mie figlie, avevano sempre la stessa reazione appena ne scoprivano le età (7 e 4 anni): “Così grandi? Ma non potevano dartele più piccole?”. È indubbio che relazionarsi all’inizio con un bambino più piccolo sia più immediato e semplice, dato che ciò di cui ha bisogno sono cure e attenzioni. Il bambino più...