20 Giugno 2022

Rifugiati, quale ruolo possono giocare le imprese?

scritto da

  Oltre 100 milioni di rifugiati al mondo. Questo il dato che emerge dal Global Trends di UNHCR al maggio scorso. Adulti, bambini, uomini o donne costretti a fuggire a causa di persecuzioni, conflitti, violazione dei diritti umani o eventi che hanno turbato l’ordine pubblico. A fine 2021, erano 89,3 milioni, cioè l’8% in più rispetto all’anno precedente e oltre il doppio dei numeri registrati 10 anni fa. Dati drammatici che non lasciano molto adito al dubbio, rilanciati in occasione della  Giornata mondiale del Rifugiato dal titolo “Whoever. Wherever. Whenever.” (Chiunque siano. Da qualsiasi luogo provengano....

22 Luglio 2020

Nuove proposte femministe per la società post Covid

scritto da

      Un pacchetto di proposte per andare oltre un sistema diventato insostenibile perché continua a escludere le donne, crea profonde diseguaglianze, non garantisce benessere per tutti, con la conseguente perdita in termini di prodotto interno lordo. Una serie di proposte per ripartire nel post pandemia, dopo i mesi di lockdown che hanno pesato molto soprattutto sulle donne. Parliamo delle “Proposte femministe a 25 anni da Pechino”, elaborate da un ampio gruppo di rappresentanti di associazioni e organizzazioni della società civile, coordinato da D.i.Re-Donne in rete contro la violenza. Il richiamo è alle aree...

18 Novembre 2019

Donne e internet: gender gap in diminuzione

scritto da

      Per chi è online tutti i giorni può sembrare anacronistica l'esistenza di un divario di genere tra chi si connette ad internet. Eppure nel rapporto dell'Agenzia delle Nazioni Unite per le tecnologie della comunicazione Itu si parla di gender gap, anche se in diminuzione.     Il numero di donne 'connesse' è aumentato arrivando al 48% del totale della popolazione femminile (44,9% nel 2017), contro il 58% del totale degli uomini (50,9% nel 2017). L'uso di internet sta crescendo anche a livello globale, con 4,1 miliardi di persone, pari al 53,6% della popolazione, che vi ha accesso.Tuttavia, circa 3,6...

30 Marzo 2018

La startup "angelo custode" che aiuta le donne rifugiate a trovare un lavoro

scritto da

  Si chiama Work Wide Women ed è una startup particolare. Non solo perché è tutta al femminile. Il nome richiama immediatamente la tripla W che contraddistingue la Rete (con la R maiuscola) e non è un caso. Perché tra gli obiettivi della società nata nel 2014 c'è soprattutto quello di diminuire la disoccupazione femminile e far sì che le donne si avvicinino all’Information communication technology (Ict), un settore in cui a livello globale le posizioni sono ricoperte per l’85% da uomini, ma dove la domanda di figure professionali è in costante e incessante crescita. Ora, già questo varrebbe più di molte altre...

10 Agosto 2017

Onu: obiettivi di sviluppo sostenibile 2030 ancora lontani

scritto da

  "Realizzare l'uguaglianza di genere e l'empowerment di tutte le donne e le ragazze". Recita così il quinto obiettivo dei Sustainable development goals (SDGs): gli obiettivi di sviluppo sostenibile che tutti i 193 stati membri delle Nazioni Unite dovrebbero raggiungere entro il 2030. Dovrebbero. Sì perché per molti di questi temi (fame e povertà, energia pulita, cambiamento climatico, accesso ai servizi sanitari e all'acqua potabile e molti altri che potete scoprire qui) il traguardo fissato dai SDGs è ancora molto lontano. È questo il caso della disuguaglianza di genere che, come si legge nel report 2017 pubblicato pochi...

28 Febbraio 2017

Perchè il diritto alla libertà di scegliere è limitato per il genitore di un bambino disabile?

scritto da

  «Pillola azzurra, fine della storia: domani ti sveglierai in camera tua, e crederai a quello che vorrai. Pillola rossa, resti nel paese delle meraviglie, e vedrai quant'è profonda la tana del Bianconiglio»  Morpheus in Matrix, 1999, regia di Lana Wachowski e Lilly Wachowski E’ il dogma ufficiale di tutte le società industriali occidentali e recita: "Se vogliamo massimizzare il benessere dei nostri cittadini, il modo per farlo è massimizzare la libertà individuale."  La libertà di scegliere tra mille opzioni è talmente radicata nelle nostre vite che nessuno si sognerebbe di metterla in discussione, tanto siamo...

03 Ottobre 2016

Peace manager, la nonviolenza comincia in azienda

scritto da

Chi di voi conosce aziende che onorano la Giornata Internazionale della Nonviolenza, istituita dalle Nazioni Unite nel 2007, che si è celebrata ieri, il 2 ottobre, giorno della nascita del Mahatma Gandhi? Non sono tante, eppure ce ne sono per fortuna. Ma chi di voi conosce un Peace manager in un’azienda profit? Direi che è un’occasione più unica che rara, non risultano infatti altri casi in tutto il mondo. Lei si chiama Antonella Zaghini, l’impresa è GUNA spa, leader in Italia nella produzione e distribuzione di farmaci di origine biologico-naturale, nata nel 1983 per mano di Alessandro Pizzocaro, attuale Presidente. Quella...

09 Luglio 2016

Dov'è l'Italia nella classifica dei Paesi più "salutari" al mondo?

scritto da

Il primato è asiatico. Il Paese in cui è più salutare vivere al mondo non è, infatti, né europeo né oceanico. Nella classifica stilata da Bloomberg, tenendo conto dei parametri  misurati dalle Nazioni Unite, dalla Banca mondiale e dall'Organizzazione mondiale della Sanità, il primato va a Singapore, fra i Paesi con più di un milione di abitanti. Il punteggio assegnato ad ogni Paese viene calcolato in base al tasso di mortalità, al numero di persone fumatrici fra i giovani, alle vaccinazioni. "Tuttavia, è bene tenere presente - avverte il World Economic Forum - che la denifzione di "sano" è suscettibile di interpretazioni. Una...