13 Settembre 2021

Gender gap: se pensi che non esista, in realtà stai contribuendo a perpetrarlo

scritto da

    Prof, che male c’è ad essere ottimisti? Io credo che la discriminazione di genere sia un problema evidente nei dati, e quindi rilevante ai nostri giorni, solo perché perdurano nel tempo gli effetti della discriminazione passata, ma oggi come oggi i manager, come potrei essere io, conoscono la legge e non commettono più l’errore di sottovalutare le donne in quanto tali, perlomeno nei settori dove la presenza femminile è ormai paritaria. Un buon manager deve essere consapevole del fatto che la discriminazione di genere non è un problema risolto. Questa consapevolezza è parte della soluzione del problema, mentre...

02 Agosto 2021

Studi legali, ancora poche le donne con ruoli manageriali

scritto da

    Un ambiente di lavoro innovativo e dinamico - basato su idee e obiettivi - è anche più inclusivo, perché permette ad ognuno di esprimere il proprio potenziale al meglio. Ne è convinta Laura Orlando, managing partner della sede milanese e co-head life sciences per l'area Emea dello studio legale internazionale Herbert Smith Freehills, perché lo ha sperimentato in prima persona. “Quando nel 2018 sono stata la prima donna a fondare l'ufficio italiano di un grosso studio internazionale - spiega la manager - e per di più ero in attesa del mio secondo figlio, ho fatto notizia”. Felice di poter essere una role model ma...

01 Luglio 2021

Lavoro, la nuova professione di diversity & inclusion manager

scritto da

    Un nuovo ruolo per i Diversity & Inclusion manager. L'inserimento nel PNRR di un riferimento alla certificazione della parità di genere è solo l'ultima conferma di come il tema della diversità e dell'inclusione sia ormai importante per le aziende, all'interno della propria strategia di business sostenibile. I manager a capo di questa nuova funzione,  "Head of Diversity" - in base ad un'analisi di Linkedin - sono più che raddoppiati (+107%) a livello globale negli ultimi cinque anni (2015-2020), ma l'aumento riguarda in maniera trasversale molti ruoli all'interno di un'organizzazione, sia in ambito HR che...

21 Maggio 2021

La capacità di presenza è il superpotere dei leader

scritto da

    A volte capita di ripetersi le stesse domande perché si fa fatica a riconoscere una risposta anche se è semplice e a portata di mano, o forse proprio per quello. Può capitare per esempio quando si parla di leadership, mettendo a confronto vecchi e nuovi modelli. C’è un vecchio modello sempre di moda, che ha dato forma in gran parte al modo in cui lavoriamo e veniamo misurati, il cosiddetto “comando e controllo”: frequentato dalla specie umana da diversi millenni e quindi familiare, sicuro, ma con dei limiti chiari. Sappiamo, infatti, che in un mondo veloce e interconnesso come il nostro di oggi è...

07 Maggio 2021

Lavoro, smettiamo di trattare i dipendenti come adolescenti

scritto da

    E' in corso nel mondo del lavoro un'insostenibile situazione di squilibrio. Ed è ancora più insostenibile perché invisibile: scorre sullo sfondo, ignorata dai più. Si tratta del modo in cui (non) si parla delle responsabilità che i collaboratori hanno verso i propri manager. Se si inseriscono le parole “collaboratori”, “responsabilità” e “manager” su un motore di ricerca, l’unica connessione che emerge riguarda le responsabilità dei manager verso i propri collaboratori: non c’è niente, insomma, che vada nella direzione opposta. E’ vero, i manager possono fare molto per abilitare le persone che...

07 Aprile 2021

Manager: ricambio generazionale alle porte

scritto da

      A valle della pubblicazione del Global Gender Gap Report 2021 del World Economic Forum, leggere il tema delle asimmetrie di genere e della difficile affermazione della leadership femminile nelle imprese attraverso la lente dell'evoluzione delle organizzazioni, della società e della demografia – cosi' come fa il recente Rapporto dell'Osservatorio mercato del lavoro e competenze manageriali di 4.Manager - offre una prospettiva molto interessante. Innanzitutto, perché permette di vedere la realtà nel suo insieme, non in modo unilaterale, ma interconnesso, non in modo statico ma in continuo movimento. E scoprire...

07 Aprile 2021

Siamo seri: 9 motivi per cui ridere al lavoro fa davvero bene

scritto da

    "Basta continuare a ridere! Tutto questo sghignazzare non vi aiuta a stare attenti! Forza studiate e fate i compiti. Avreste dovuto vedere al lavoro da me: tutti concentrati, non volava una mosca!". Questi erano spesso gli argomenti con cui i nonni intervenivano nei pomeriggi di studio miei e dei compagni di scuola. Immaginavo l'ambiente di lavoro come un posto cupo e alle volte triste dove il sorriso era il principale nemico dei risultati e dove una risata era più pericolosa di un colpo di tosse ai giorni del covid-19. Per fortuna il confronto con i miei genitori ha presto cambiato quella visione terroristica...

30 Marzo 2021

Ragazze, il mondo del lavoro ha bisogno della vostra libertà di pensiero

scritto da

      “Se ho avuto un mentore o una mentore? Sì, diversi, ma il primo è stato mio padre, che fin da bambina mi ha stimolata ed educata a guardare le cose da una prospettiva diversa”. Francesca Romana Saule, classe 1981, di Trieste, oggi è chief digital & experience officer di Illycaffè. E a questo ruolo ci è arrivata, effettivamente, da un punto di partenza non convenzionale. “Volevo perseguire la carriera diplomatica e quindi mi sono laureata in scienze politiche internazionali, a 22 anni. Non era scontato che con questo background, anche se con un master in Economia alla Georgetown University di Washington,...

10 Febbraio 2021

YEP: l'Italia che riparte dai talenti del Sud

scritto da

      Il talento delle donne del Sud è la chiave per ripartire. Ne è convinta la Fondazione Ortygia Business School, che in Sicilia ha lanciato il progetto YEP – Young Power Empowerment Program, con protagoniste studentesse e lavoratrici. “Siamo orgogliosi di dare il via alla seconda edizione del nostro programma di mentoring. La scuola occupa un ruolo centrale e per questo la nostra Fondazione si vuole impegnare sempre di più sui giovani. È la qualità del capitale umano il fattore decisivo di sviluppo e crescita di un territorio. La nostra mission è avvicinare le studentesse, in particolare del Sud Italia,...

21 Gennaio 2021

Società quotate, l'Italia al 6° posto in Europa per gender diversity

scritto da

    Sono appena il 6% le società dell’indice di borsa STOXX Europe 600 con a capo una donna e solamente in 130 (19%) è presente una donna che ricopre la funzione di amministratore delegato oppure di chief operating officer. Sono numeri che non stupiscono (purtroppo) quelli che emergono dallo studio europeo presentato da EWOB, l’associazione European Women on Boards di cui Valore D è membro, che ogni anno analizza la rappresentanza di genere nei consigli di amministrazione e nei vertici aziendali delle più grandi realtà europee. L'Indice sull'uguaglianza di genere 2020 evidenzia un progresso lento, ma costante, in...