11 Settembre 2019

Woman: un film a Venezia per parlare di gender equality

scritto da

      Allattare un figlio sul red carpet: ecco l’immagine diventata virale in quest’ultima edizione del festival del Cinema di Venezia. Mentre le istituzioni e la società discutono di work-life balance e di aut aut tra carriera e famiglia, sono ancora una volta le persone, con le loro vite, la loro cultura e la loro determinazione a dimostrare cos’è il cambiamento. Ci ha regalato questa splendida immagine l’attrice Sachiko Fukumoto, a Venezia per la presentazione di un film che ha a che fare proprio con la tenacia e la forza delle donne: Woman di Anastasia Mikova e Yann Arthus-Bertrand. Attraverso le testimonianze...

01 Maggio 2019

Il futuro del lavoro non è ancora democratico

scritto da

Il futuro del lavoro è al centro di numerosi dibattiti e ricerche a livello internazionale perché, mai come in questi anni, tutto il mondo sta vivendo una profonda trasformazione tecnologica che cambierà il modo di lavorare di tutte le persone. Nell'ambito di questa attenzione al futuro del lavoro, l'OCSE, l'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, ha lanciato la campagna "I am the Future of Work", io sono il futuro del lavoro. Questo progetto internazionale dà voce direttamente alle persone che raccontano i loro lavori e anche le loro aspettative sul futuro. Un sito web dedicato presenta ritratti e testimonianze...

13 Gennaio 2019

Becoming, ecco perché la storia di Michelle Obama è da record

scritto da

"Becoming" è il libro dei record del 2018. La biografia di Michelle Obamaha superato a metà dicembre scorso i 3 milioni di copie negli Stati Uniti e per natale è stato il best seller in Gran Bretagna, con 92mila copie vendute solo in una settimana. E anche l'Italia non è stata immune dal fascino della ex first lady, una ragazza "normale" cresciuta nella periferia di Chicago che ha sempre avuto grandi ambizioni e coraggio.E così i social media si sono riempiti di fotografie con il libro che sta diventando un must e non solo per le donne. Sui social è rimbalzata anche una frase: Il segno dei tempi è che l'uomo più famoso al...

23 Luglio 2018

Meritocrazia, dal Csm a Borsa Italiana come sta cambiando in Italia?

scritto da

    Capita quotidianamente di incontrare qualcuno che ti dicauomini : "Io non sono d'accordo con le quote riservate alle donne. Se poi è una donna a essere contraria aggiunge: Non ho voglia di essere trattata come un panda, non siamo una minoranza. Se, invece, è un uomo allora nei migiori dei casi sottolinea: le donne hanno tutte le capacità di affermarsi per le loro capacità e le loro competenze, riservare loro delle quote è umiliante. Sono passati sette anni dall'approvazione della legge 120, cosiddetta Golfo-Mosca dal nome delle firmatarie: la prima, Lella Golfo, di Forza Italia e la seconda, Alessia Mosca, del Pd a...

08 Marzo 2017

#8marzo - Anche la finanza ora cerca l’uguaglianza: più equità genera migliori performance

scritto da

Come ogni grande tema anche quello sulle disparità di genere ha dei risvolti economici e finanziari sui quali spesso è possibile costruire del profitto. Al punto che esistono strumenti di investimento dedicati: si tratta dei così detti gender lens investing. Una realtà che punta a spostare capitali su quelle aziende che più di altre rispettano gli equilibri uomo-donna in termini di occupazione, di retribuzione e di distribuzione delle responsabilità. Una recente fotografia fatta firmata da Morgan Stanley e datata 2016 ha stimato che i fondi di investimento di questo tipo sono praticamente triplicati, in termini di numero e di...

09 Dicembre 2016

Uomini,"femministi disperati": facciamo tutte il tifo per voi

scritto da

Lavorando a tempo pieno sui temi del lavoro femminile da quasi 5 anni, posso azzardarmi a ipotizzare una mia personale tassonomia per quanto riguarda l'atteggiamento di donne e uomini quando si parla di parità di genere. La premessa dovuta è che le categorie, per definizione, semplificano e banalizzano, e sono utili solo se viste come macro confini entro cui immaginare ogni grado di sfumatura. Le donne che ho incontrato in questi anni appartengono a tre tipologie: 1) il 70% sono "rassegnate": vedono le discriminazioni e le considerano inevitabili, un dazio da pagare alla possibilitá di entrare in partita, con qualche remota...

22 Novembre 2016

#Startup al femminile: l'importanza di farsi avanti

scritto da

Quante donne oggi ricoprono posizioni di leadership all’interno delle startup? Quante tra queste sono disposte a mettersi in gioco? Vi siete mai posti dei quesiti sul sottile nesso tra il ruolo ricoperto e la volontà di mostrarsi e “farsi avanti” come scrive Sheryl Sandberg nel suo libro “Lean In – Facciamoci Avanti”? Secondo il report U.S. STARTUP OUTLOOK 2016, pubblicato lo scorso mese dalla Silicon Valley Bank, solo il 34% delle startup intervistate ha donne nei board, contro il 54% dove le medesime ricoprono posizioni dirigenziali. E in Italia qual è la situazione delle imprese innovative? Secondo il 9° rapporto...

11 Novembre 2016

Ricette per un’Italia più inclusiva tra smartworking e leadership

scritto da

Il 2016 è stato finora "un anno ambiguo per la parità di genere globale, con un progresso irregolare nella migliore delle ipotesi". Così recita il Global Gender Gap Report 2016, il rapporto, stilato dal World Economic Forum, secomdo il quale nel corso dell’ultimo anno, c’è stato un miglioramento della questione femminile in 68 nazioni, e un peggioramento nelle restanti 74. Non esiste, quindi, una direzione di evoluzione a livello globale. Da queste evidenze ha preso le mosse il convegno “Gender Equality”, tenutosi all’Università Bocconi di Milano, in un'aula gremita, non solo da donne ma anche da tanti uomini (circa il...