25 Aprile 2019

Le storie vere per ricordare che cosa è stato il 25 aprile

scritto da

      Il 25 aprile, festa della Liberazione dal nazifascismo. Un'ovvietà che si sente di ribadire in questo clima politico liquido e fatto di contrapposizioni. Il 25 aprile non è la festa della sinistra contra la destra. E' la festa della democrazia contro il fascismo. E i testimoni di quell'epoca diventano ogni anno di meno, mentre riemerge a più tratti una sorta di revisionismo o quasi, di allontanamento da un appuntamento che dovrebbe rappresentare e cementare l’unità nazionale. E allora è meglio affidarsi ai libri che, spesso, contengono le risposte per non tradire la memoria. Perché la Storia è fatta di tante...

12 Aprile 2019

#Gamechangers: da Roma a Berlino per diventare creative director

scritto da

        Uno strano veicolo fa la sua apparizione sulle strade di un villaggio della Germania rurale di fine Ottocento. La popolazione locale ne rimane sconvolta. Alcune donne alle prese con il tiro dell’aratro interrompono il lavoro per farsi il segno della croce. C’è chi chiude i battenti alle finestre e chi sputa per strada in segno di disprezzo. La ragione di tutto questo tumulto è molto semplice: alla guida di quella che sembra una carrozza motorizzata c’è una donna. “Una strega! Sta arrivando una strega” grida una bambina al suo passaggio. Sembra il trailer di un film lo spot lanciato da Mercedes-Benz...

15 Marzo 2019

Sciopero Clima, quei giovani che insegnano agli adulti la coscienza ambientale

scritto da

      “Ce la facciamo ad arrivare a cento entro venerdì?”, chiedeva qualche giorno fa l’attivista svedese Greta Thunberg su Twitter. Con “cento” Thunberg si riferiva al numero di Paesi da coinvolgere negli “scioperi” contro il cambiamento climatico programmati in tutto il mondo per venerdì 15 marzo 2019, la giornata dello Sciopero Globale per il Clima (Global Climate Strike). Un numero – cento – simbolico e allo stesso tempo indicativo dell’ampia portata raggiunta in poche settimane dal movimento scolastico e studentesco per l’ambiente, che trova le sue radici e la sua ispirazione proprio...

25 Febbraio 2019

Italia, un'economia in mano a dirigenti senza laurea

scritto da

    In Italia gli occupati in possesso di una laurea sono pochi, rispetto alla media dei Paesi europei (22% contro 34%), e dunque non sorprende che anche tra i dirigenti (cod. 1 ISCO08) la quota dei laureati sia più bassa rispetto alla media europea: 25% contro 58% (la più bassa tra tutti i Paesi membri). E’ però da sottolineare il dato rappresentato nella Figura 1. Il grafico mostra la differenza tra due percentuali: la quota dei laureati sul totale dei dirigenti e la quota dei laureati sul totale degli occupati. Questa differenza evidenzia che, nel nostro Paese, la quota dei laureati non aumenta marcatamente quando si...

20 Febbraio 2019

Che fine ha fatto il progetto di una legislazione a misura di donna?

scritto da

    Il fronte delle battaglie delle donne sembra essere, sempre, un fronte aperto. A destare preoccupazioni e a sollevare polemiche è al momento l'iniziativa legislativa a firma del senatore leghista Pillon, il cui disegno di legge propone il tentativo di una riforma del diritto di famiglia definito non accettabile da eminenti giuristi. La declinazione di una bigenitorialità "perfetta" che imporrebbe ad esempio al minore il doppio domicilio (uno presso ciascun genitore), lo spettro della alienazione parentale, la mediazione obbligatoria in palese violazione delle prescrizioni rese dalla Convenzione di Istanbul in tema di...

01 Febbraio 2019

#Fridaysforfuture, perché la scuola deve sostenere i giovani che “scioperano” per il pianeta

scritto da

  È stato un vero e proprio “sciopero” contro il cambiamento climatico quello organizzato venerdì 25 gennaio da alunni e studenti in diverse città del mondo. Ispirati dall’attivista svedese sedicenne Greta Thunberg, che a settembre 2018 ha iniziato a “scioperare” da scuola ogni venerdì per attirare l’attenzione della politica sulla questione climatica, migliaia di giovani sono scesi per strada a protestare, adottando lo slogan Fridays for future (“Venerdì per il futuro”). Contemporaneamente Thunberg teneva il suo discorso al Forum economico mondiale di Davos e davanti a politici e manager internazionali...

03 Gennaio 2019

Il trailer del 2019: un anno tra Brexit, Abba, Mondiali e Game of Throne

scritto da

    Ammettiamolo, tutti vorremmo vedere il trailer del 2019. Un po' come in quella vignetta che raffigura Lucy. Ma se non è possibile avere un trailer del "nostro" 2019, possiamo montarne uno in generale di quello che sarà nella nostra parte di mondo. Politica: l'anno di Brexit e poi? E dopo due anni dal referendum si arriva al dunque: Brexit or not? Il 15 gennaio il parlamento britannico sarà chiamato a votare l'accordo di uscita dall'Unione Europea proposto dalla premier Theresa May. Se prevarranno i sì il 29 marzo la Gran Bretagna separerà definitivamente le sue sorti da quelle del resto d'Europa, se invece...

22 Dicembre 2018

Caro Antonio, spostiamo un po' di montagne insieme

scritto da

    Caro Antonio, Non ti conosco. Non ti conoscevo. Colpevolmente non conoscevo nemmeno Europhonica. Io, appassionata come te di Europa, di giornalismo, sempre alla ricerca di fonti di informazioni alternative e progetti innovativi di comunicazione, non avevo mai sentito parlare di questa radio che racconta con linguaggio semplice la politica europea. Che lo fa in diverse lingue. Conosco qualcuno che ti conosceva. Ma anche queste persone le ho incontrate solo di sfuggita nel mio percorso politico, o in un breve scambio di opinioni su Facebook. Eppure, caro Antonio, mi sembra di conoscerti da sempre. Quel tuo sorriso...

17 Dicembre 2018

Per Antonio e per chi crede nell'Europa, noi Millennials non ci fermeremo

scritto da

    Antonio Megalizzi aveva un sogno. E quel sogno era in Europa. Voleva fondare una radio senza frontiere fatta da giovani e studenti di ogni Paese. Base a Bruxelles perché i ragazzi e le ragazze potessero controllare e raccontare quello che succede nel cuore comune del continente. Antonio era preoccupato per la recrudescenza dei nazionalismi, per i muri che potevano dividere. Ma credeva fermamente in quel suo sogno, l’avrebbe realizzato. Un atto terroristico lo ha colpito a Strasburgo la settimana scorsa, nei giorni dell’ultima assemblea plenaria dell’anno del Parlamento Europeo. Un proiettile alla testa ha spezzato...

22 Ottobre 2018

Brexit: la marcia per il secondo referendum è stato un oceano di bandiere europee 


scritto da

      La mattina del 20 ottobre ho fatto quello che faccio tutte le mattine. Apro Facebook, guardo brevemente le storie e le notizie condivise dalla bolla dei miei contatti che curo da anni con molto amore. E poi clicco l’opzione “Memories”. Mi piace sempre ricordare cosa scrivevo e condividevo in passato. Otto anni fa appuntavo una citazione di Alekos Panagulis, rivoluzionario e compagno di Oriana Fallaci, protagonista del romanzo Un Uomo. Panagulis nel 1972 recluso nel carcere di Boiati in Grecia scriveva: Le lacrime che dai nostri occhi vedrete sgorgare non crediatele mai segni di disperazione promessa...