16 Ottobre 2020

Donne rifugiate e richiedenti asilo: servono i dati e la formazione degli operatori

scritto da

  I dati servono per comprendere i fenomeni, per fotografare la realtà, capirla e quindi approntare gli strumenti per migliorarla. I dati, però, mancano nel caso delle donne rifugiate e richiedenti asilo in Italia. Manca una mappatura ufficiale, mancano dati sull’accoglienza nel nostro Paese e sulle caratteristiche di questa accoglienza. Quest’anno, tra l’altro, si celebrano i 20 anni dalla risoluzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni unite su donne, pace e sicurezza. Ed è quindi il momento giusto per fare un bilancio. Bonetti: impegno ad accogliere e ascoltare queste donne La realtà da cui partire è che le...

29 Aprile 2020

Nei beni confiscati agli Schiavone si producono mascherine per i centri anti-violenza

scritto da

Metti un bene confiscato alla camorra, una delle ville della famiglia Schiavone, a Casal Di Principe. Metti la trasformazione del bene confiscato al clan in un centro di accoglienza, Casa Lorena, per le donne che escono dal percorso della violenza. Metti anche l’avvio di attività economiche, per dare un futuro a queste donne, a partire dalla cucina, con il laboratorio di catering e pasticceria “Le Ghiottonerie di Casa Lorena”, al tessile, con il progetto “Seta e moda” per creare accessori destinati alle donne ammalate di cancro al seno. Sembra andare tutto per il verso giusto quando arriva l’evento imprevidibile, il...

02 Aprile 2020

Covid-19, Bonetti sblocca 30 milioni per la lotta alla violenza sulle donne

scritto da

  Firmato il decreto con iter straordinario per l’erogazione di 30 milioni di fondi antiviolenza. La procedura – voluta d’urgenza dalla ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, in considerazione dell’emergenza da Covid19 – ha consentito di sbloccare le risorse, già ripartite alle Regioni per il 2019, pur in assenza della programmazione da parte delle Regioni, normalmente richiesta nell’iter ordinario. La ministra, acquisito il via libera dalla Conferenza unificata, ha subito firmato il decreto per l’invio alla Corte dei conti. Il decreto prevede inoltre che la parte di risorse – 10 milioni...

23 Marzo 2020

Violenza e Covid-19: Bonetti, “Pronti a reperire nuove case per accogliere le vittime"

scritto da

In tempi di coronavirus non si ferma la violenza sulle donne. Anzi il problema rischia di essere aggravato perché spesso le vittime rinchiuse in casa con il partner maltrattante, senza le possibilità che offre una vita normale di chiedere più facilmente aiuto fuori dalle mura domestiche. Fortunatamente oltre alla violenza non si ferma neanche la lotta alla violenza contro le donne. Anche se le associazioni che se ne occupano negli ultimi giorni hanno rilevato varie criticità in più per il difficile momento che stiamo vivendo. Nei giorni scorsi D.i.Re, che rappresenta oltre 80 centri di violenza, ha scritto una lettera alla...

15 Febbraio 2020

Parità di genere, lanciamo un percorso condiviso per un piano strategico

scritto da

      I numeri non lasciano spazio ad interpretazioni. La strada verso la parità di genere è ancora in salita, ma i tempi sono ormai maturi per un passo decisivo. L’Italia è pronta e lo sono anche le italiane. È il tempo di affrontare il gender gap portando la trasversalità nel metodo della politica, perché tutte le politiche nascano con un'attenzione e specifici indici di valutazione per l'impatto di genere. È quel che chiamiamo gender mainstreaming e che vogliamo realizzare in Europa e in Italia. Serve poi una visione organica ed integrata, con la consapevolezza che questa sfida si può vincere solo insieme -...

11 Dicembre 2019

Violenza economica, la faccia subdola della violenza sulle donne

scritto da

Marina (nome di fantasia), oggi cinquantenne, al momento del matrimonio, svariati anni fa, si fida e si affida completamente al marito. Sceglie, seppur a malincuore, di interrompere gli studi per dedicarsi in maniera assoluta a essere una buona moglie e, poco dopo, una buona madre. Inconsapevolmente vittima di una cultura radicata nella società, affida all’uomo che ha scelto anche il patrimonio di famiglia. Il marito cioè gestisce il suo conto corrente, che diventa comune, la villa che ha bisogno di manutenzione e tutta un’altra serie di attività e compiti che nella concezione patriarcale sono classificate come “robe da...

29 Novembre 2019

Violenza sulle donne: via libera al riparto di 30 milioni per i centri

scritto da

  Passo avanti sul fronte dei fondi anti violenza, pochi giorni dopo la celebrazione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne del 25 novembre. Il segno positivo arriva dalla Conferenza Stato-Regioni che ha dato il via libera al riparto dei 30 milioni di euro previsti per il 2019 e destinati a centri anti violenza e case rifugio. A breve la ministra per le Pari opportunità e la famiglia, Elena Bonetti, firmerà il decreto per destinare alle Regioni i finanziamenti. “L’approvazione era attesa da tutto il Paese. Auspico – ha detto la ministra - che il tema del contrasto della violenza contro le donne...

25 Novembre 2019

Violenza sulle donne: la ministra Elena Bonetti apre a modifiche del Codice Rosso

scritto da

Avanti sul piano strategico triennale anti violenza del 2017, su cui "non c'è nessun intento demolitorio" con "l'impegno di volgere lo sguardo e lavorare sin da ora alla strategia programmatica del triennio 2021-2023". Sono le parole della ministra Elena Bonetti che, in un'intervista ad Alley Oop-Il Sole 24 Ore conferma, nella giornata internazionale del 25 novembre, l'impegno programmatico e strutturale per combattere la violenza maschile contro le donne.  Sul fronte normativo la ministra afferma che c'è spazio per fare "di più e meglio". E apre anche ad alcune modifiche del recente "Codice Rosso" nel "comune intento di tutelare...

19 Novembre 2019

Centri antiviolenza a rischio, ancora gravi ritardi sui fondi

scritto da

Venti milioni di euro di fondi statali stanziati nel 2018. Ad oggi, di questa cifra, solo lo 0,39% è arrivato nelle casse di centri antiviolenza e case rifugio, pari a 77mila euro. Percentuale che sale al 34% per i fondi del 2017 (12,7 milioni) e al 63% sui 17,5 milioni del biennio 2015-2016. E’ quanto emerge dal monitoraggio di Action Aid, aggiornato a ottobre 2019, sulle risorse che ogni anno il Dipartimento pari opportunità distribuisce alle regioni in base alla legge 119/2013, la legge sul femminicidio. “Vi è una mancanza di volontà politica di considerare la prevenzione della violenza una priorità”, ci spiega Isabella...

14 Novembre 2019

Violenza contro le donne: il nodo dei fondi è ancora da sciogliere

scritto da

Fondi pubblici per i centri anti violenza e case rifugio ancora insufficienti, riparto per il 2019 al palo, distribuzione delle risorse ancora a pioggia senza distinguere tra le varie realtà che esistono. A due anni dall'approvazione del primo piano nazionale anti violenza, e a pochi giorni dal 25 novembre, quando si celebra la Giornata internazionale contro la violenza maschile sulle donne, centri e associazioni impegnate nella lotta alla violenza di genere chiedono maggiori fondi e soprattutto maggiore attenzione nel passaggio delle risorse dalle Regioni ai Comuni. E cercando le cause di un sistema che ancora non funziona, puntano...