30 Aprile 2021

Serena Dandini, "nella violenza le parole sono come pietre"

scritto da

    Una rivoluzione culturale contro gli stereotipi sessisti e la cultura patriarcale. Una rivoluzione che parta dalla scuola e porti a un mondo dove le donne sono libere di esprimersi e di essere. Un mondo dove gli uomini “non costringano le donne a fare quello che dicono loro”, afferma Antonella Veltri, presidente di D.i.Re-Donne in rete contro la violenza. In un mondo così, la violenza contro le donne avrebbe poco spazio, non troverebbe il suo nutrimento e non avrebbe le sue fondamenta. Il Festival “Libere di essere”  che apre i battenti il 7 maggio, organizzato da D.i.Re in collaborazione con Hero e con la...

08 Aprile 2021

Dalla denuncia di violenza all’affido, la paura di perdere i figli

scritto da

    “Non si può escludere che la paura e il rifiuto del bambino nascano da una violenza subita da parte del padre, diretta o indiretta. Nonostante questo dubbio, bisogna considerare la condotta alienante della madre. Per questo suggerisco l’interruzione di ogni rapporto con la madre e la famiglia materna attraverso l’allontanamento, con trasferimento temporaneo del minore in una comunità educativa, quindi l’affido super esclusivo al padre”. Così scrive il consulente tecnico d’ufficio in una causa civile di separazione e affidamento di un bambino, dopo che la mamma ha denunciato il marito per violenza anche nei...

24 Febbraio 2021

Violenza sulle donne: D.i.Re, 2021 ancora senza nuovo piano, rafforzare la governance dei fondi

scritto da

                    Fondi insufficienti per i centri antiviolenza, governance delle risorse “sbagliata” e un 2021 che parte senza il nuovo piano anti violenza, visto che quello precedente è scaduto nel 2020. Sono le lacune nella lotta alla violenza sulle donne che Antonella Veltri, presidente di D.iRe-Donne in rete contro la violenza, mette in luce in un’intervista a Alley Oop Il Sole 24 Ore, di fronte a un mutato scenario politico, una ministra delle Pari opportunità, Elena Bonetti, riconfermata ma senza portafoglio, e ancora criticità, acuite dal Covid, nella gestione finanziaria dei centri...

09 Febbraio 2021

"Io posso", video contest per giovani fra i 18 e i 30 anni

scritto da

Sono aperte le iscrizioni al concorso “Io posso”, riservato a giovani tra i 18 e i 30 anni, invitati/e a creare un corto della durata di 2 minuti per esplorare come “Uscire dalla violenza. Il potere di generare libertà per sé, per tutte e tutti”. Il video contest è stato ideato da D.i.Re – Donne in rete contro la violenza nell’ambito del progetto Libere di essere finanziato dal Dipartimento per le Pari opportunità e vuole offrire ai/lle giovani l’occasione per contribuire all’affermazione della libertà femminile come condizione necessaria per prevenire la violenza maschile contro donne e ragazze. “Il...

05 Febbraio 2021

Addio a Angela Romanin, una vita al fianco delle donne colpite da violenza maschile

scritto da

                            Angela Romanin è mancata la notte scorsa, improvvisamente. Socia storica della Casa delle donne di Bologna e presidente del Coordinamento dei Centri anti violenza dell'Emilia-Romagna, ha dedicato gli ultimi 30 anni a combattere la violenza maschile contro le donne. Per noi di Alley Oop, Angela è stata un punto di riferimento importante da quando abbiamo iniziato a lavorare in maniera sistematica su questo tema: sempre presente e disponibile nonostante i mille impegni (nella settimana del 25 novembre, scherzando, diceva che per il 2021 avrebbe preso ferie a ridosso...

24 Luglio 2020

Alley Oop-Sole 24 Ore vince con Università Vanvitelli, Prodos e D.i.Re il bando europeo "Never Again"

scritto da

      Dopo l’informazione, l’approfondimento, lo studio del problema della violenza di genere, attraverso centinaia di post, due convegni e due e-book intitolati “#Hodettono” e "#Nonseisola", arriva per il team di Alley-Oop-Il Sole 24 Ore che si occupa della violenza di genere un grande piano concreto per combattere alla radici questa piaga. Un progetto che poggia su due pilastri: la formazione e l’attività di comunicazione e sensibilizzazione. Il Sole 24 Ore, con il progetto “Never Again”, ha infatti vinto, assieme all’università Vanvitelli di Napoli che è capofila, la società di europrogettazione...

22 Luglio 2020

Nuove proposte femministe per la società post Covid

scritto da

      Un pacchetto di proposte per andare oltre un sistema diventato insostenibile perché continua a escludere le donne, crea profonde diseguaglianze, non garantisce benessere per tutti, con la conseguente perdita in termini di prodotto interno lordo. Una serie di proposte per ripartire nel post pandemia, dopo i mesi di lockdown che hanno pesato molto soprattutto sulle donne. Parliamo delle “Proposte femministe a 25 anni da Pechino”, elaborate da un ampio gruppo di rappresentanti di associazioni e organizzazioni della società civile, coordinato da D.i.Re-Donne in rete contro la violenza. Il richiamo è alle aree...

13 Maggio 2020

Violenza sulle donne: nel lockdown boom (+73%) di chiamate al 1522

scritto da

Conclusa la fase uno dell’emergenza coronavirus, è tempo di bilanci e riflessioni, in modo da ripartire nel modo migliore nelle fasi che seguiranno. E questo vale anche e soprattutto per situazioni delicate come quelle che riguardano le donne che subiscono violenza. A lanciare l’allarme sulla condizione di donne e bambini per i quali la casa non è un posto sicuro è stato, già nel pieno dell’emergenza, il Grevio (il gruppo di esperti sulla violenza di genere del Consiglio d’Europa), che ha esortato i Paesi firmatari della Convenzione di Istanbul a rispettare gli standard anche nei tempi della pandemia. Grevio ha richiamato...

15 Aprile 2020

Covid-19, le donne vittime di violenza tornano a chiedere aiuto

scritto da

Le donne vittime di violenza domestica tornano a chiedere aiuto, anche se in lockdown. Dopo un drammatico iniziale crollo delle chiamate, appena iniziata la fase di pandemia e con le donne vittime costrette in casa con il maltrattante, nell'ultimo mese sono salite le richieste di aiuto ai centri antiviolenza della rete D.i.Re, che raccoglie 80 organizzazioni sul territorio nazionale, con un incremento significativo da parte di donne che erano già seguite dai centri antiviolenza della rete D.i.Re. Si registra, però, anche un calo delle prime richieste di aiuto da parte di donne “nuove”, che non si erano mai rivolte prima a un...

08 Aprile 2020

Crollano denunce e chiamate ai centri antiviolenza: col Covid 19 più rischi per le donne

scritto da

di Flavia Landolfi e Livia Zancaner Chiamano quando sono sotto la doccia, quando lui va a fare la spesa, quando la situazione è ormai critica. Hanno paura di essere scoperte durante la richiesta d’aiuto. “A causa della permanenza in casa, nell'emergenza Covid si registra un aumento della violenza domestica”, avverte l’Organizzazione mondiale della sanità. Per le donne e i minori vittime di maltrattamenti e abusi la quarantena diventa quindi una trappola, considerando che nel nostro Paese oltre l’80% dei femminicidi e violenze avviene all’interno della famiglia. Solo pochi giorni fa, il 31 marzo, una studentessa della...