30 Novembre 2019

Maiorino (M5S): "Con taglio a tampon tax su assorbenti bio Paese più attento a donne e ambiente"

scritto da

      "Attenzione ai beni di prima necessità per le donne e sensibilità ecologica: essere riusciti a coniugare entrambi gli obiettivi è un successo". La senatrice Alessandra Maiorino, vicepresidente del gruppo M5S, componente della commissione Affari costituzionali e della commissione d'inchiesta sul femminicidio, non ha dubbi: l'emendamento al decreto fiscale approvato in commissione Finanze alla Camera, a prima firma della deputata pentastellata Vita Martinciglio, "ha il merito di orientare gli acquisti" in senso sostenibile. Ed è "gemello" di un'identica proposta di modifica presentata da Maiorino alla manovra. Le...

17 Gennaio 2019

Iglesias, Di Battista, Zuckerberg. I congedi di paternità sono per tutti?

scritto da

    Per due volte, nel 2015 e alla fine del 2017, Mark Zuckerberg ha lasciato il lavoro per dedicasi ai figli, nuovi nati. Anche Alessandro Di Battista lo ha fatto: nel 2017 ha rinunciato a una rielezione alla Camera dei Deputati pressoché certa per dedicarsi al figlio, appena nato. Poche settimane fa Pablo Iglesias, leader del movimento Podemos e parlamentare spagnolo, ha iniziato il suo congedo di paternità e tornerà agli impegni istituzionali ad aprile.   Senza avere voglia e strumenti per entrare nel privato dei casi, si tratta di scelte moderne, in perfetta sintonia con i tempi e con la narrativa pubblica....

06 Giugno 2018

Unione Europea: Italia, Francia e Germania unite contro i congedi ai papà

scritto da

    Uno spettro si aggira per l'Europa: lo spettro del congedo parentale. Uno spettro incarnato in un documento di una trentina di pagine, la proposta di direttiva del Parlamento Europeo e della Commissione sulla conciliazione fra vita privata e professionale dei genitori e dei prestatori di cura familiare. Una bozza del 2017 che ha avuto una vita sotterranea e travagliata, ricostruita dal quotidiano francese Le monde pochi giorni fa. Con l'eccezione dei Paesi nord europei, la questione della conciliazione parentale pare toccare corde di profonda opposizione fra gli Stati membri. Nel caso della bozza di direttiva in...

08 Marzo 2018

Costruire insieme un Paese per donne e uomini, ogni giorno

scritto da

    Quest’anno la Giornata internazionale della donna cade tra la fine di una legislatura e l’inizio di un’altra. E, perché sia davvero “otto marzo tutto l’anno”, come si diceva una volta per esprimere l’ampiezza e insieme l’urgenza dei temi posti dai movimenti delle donne, vorrei provare a ragionare su cosa ci lascia la legislatura che si è appena chiusa, non solo per quanto riguarda gli obiettivi raggiunti e quelli ancora da raggiungere, ma soprattutto in termini di senso, di significato. Per le donne, la XVII legislatura si era aperta con la ratifica della Convenzione di Istanbul, a mio avviso lo...

07 Marzo 2018

Piemonte, 400 euro alle mamme se il papà resta a casa

scritto da

    Si chiama RIENTRO, l'acronimo sghembo di un bel concetto "rimanere entrambi responsabili e occupati", è un intervento sperimentale della giunta della Regione Piemonte  per agevolare il rientro al lavoro delle donne e diffondere presso gli uomini una cultura di genitorialità condivisa e di cura. Voluto dall'assessora Monica Cerutti e finanziato con risorse regionali ed europee, il provvedimento ha un meccanismo curioso. I contributi previsti sono di 400 euro per ogni mese di congedo parentale volontario fruito dai papà, ma la titolarità dell'incentivo è delle mamme. Forse macchinoso, ma con l'obiettivo di scardinare...

15 Gennaio 2018

Se 4 giorni di congedo per i papà vi sembran pochi avete ragione

scritto da

    Quattro giorni di congedo obbligatorio e uno di congedo facoltativo (da fruire in alternativa alla madre), quello che fa perdere il 70% dello stipendio e che in pochissimi decidono di prendere. Nessuna sanzione per chi non sta a casa. Il 2018 si è aperto in Italia con questo magro bottino per i padri, che scatta in virtù di una norma inserita nella legge di stabilità 2017. Non c'è nulla da esultare, e infatti nessuno esulta. Quei quattro giorni appaiono miseri non tanto perché sideralmente distanti, come tutti sanno, dagli standard nordeuropei (in Svezia sono riconosciuti 480 giorni ai genitori fino ai nove anni del...

17 Maggio 2017

Le migliori aziende dove lavorare se sei un papà

scritto da

Dove manca il congedo di paternità riconosciuto dallo Stato, le aziende si fanno carico di riconoscere diritti ai padri. È il caso degli STati Uniti, dove Il welfare pubblico è piuttosto limitato e i datoir di lavoro si fanno supplenti per attrarre o trattenere i talenti migliori sul mercato. In questo contesto Fatherly, forse la più importante testata statunitense che tratta i temi della paternità, da tre anni pubblica un ampio report sulle facilitazioni che le imprese forniscono ai nuovi padri e una classifica delle 50 migliori aziende dove lavorare se si è papà. Negli ultimi tre anni va detto che, per competizione ed...

16 Febbraio 2017

La genitorialità condivisa conviene a tutti. Perché non facciamo il primo passo?

scritto da

Succede ogni volta che viaggio: c’è sempre qualcuno che si sente in dovere di chiedermi ‘dove hai lasciato tua figlia?’. Di solito quel qualcuno è un uomo e spesso ha figli anche lui, ma nessuno gli ha posto la stessa domanda. Quando lo faccio io, ridacchia. La norma, in fondo, è questa: la donna sta a casa con i figli, il marito è in giro a lavorare. La donna abbandona o rallenta la carriera, l’uomo - di contro - la potenzia per mantenere la famiglia. Quando è anche la donna a farlo, deve dare delle spiegazioni. Deve giustificarsi. Deve viverlo male, indossando i sensi di colpa che la società ha cucito per lei. Deve...

16 Settembre 2016

Parlamento europeo: la conciliazione lavoro-vita privata è un diritto fondamentale di tutti

scritto da

"La conciliazione tra vita professionale privata e familiare deve essere garantita quale diritto fondamentale di tutti, nello spirito della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea, con misure che siano disponibili a ogni individuo, non solo alle giovani madri, ai padri o a chi fornisce assistenza". Il Parlamento Europeo, nella risoluzione approvata il 13 settembre scorso, in materia di "creazione di condizioni del mercato del lavoro favorevoli all'equilibrio tra vita privata e vita professionale", parla chiaro: si tratta di un diritto e di un diritto di tutti, non solo dei genitori. Il Parlamento "chiede l'introduzione di...

14 Settembre 2016

I nuovi papà fra carriera e famiglia

scritto da

In Svizzera la confederazione sindacale cristiano sociale Travail.Suisse ha lanciato di recente una raccolta firme per sostenere l’introduzione di un congedo di paternità di quattro settimane, questo all’indomani della bocciatura da parte del consiglio nazionale di una proposta di sole due settimane. Posizione coraggiosa, la loro, come quella di circa il 12% dei padri italiani che risponde ai 2 giorni obbligatori introdotti dalla legge di stabilità del 2016 con il congedo parentale facoltativo, 10 mesi da suddividere fra madri e padri, stipendio decurtato del 70%. Coraggiosi e grandi risparmiatori. Oppure pragmatici, come uno di...