04 Settembre 2019

Conte-bis, 7 donne su 21 ministri. Ecco chi sono

scritto da

    Non siamo al 50%, ma il 30% è stato garantito. Finiscono così tutti gli appelli dei giorni scorsi sia al presidente Sergio Mattarella sia al "nuovo" premir Giuseppe Conte. Sette dicasteri su 21 vanno a donne, compreso il ministero degli Interni. Altra novità, da mettere subito in evidenza, è la costituzione, dopo anni, del ministero delle Pari Opportunità, che fino ad oggi era rimasto una Cenerentola come dipartimento presso la Presidenza del consiglio. Ma chi sono le sette donne scelte da Conte e dagli alleati di governo? Partiamo senz'altro da Luciana Lamorgese, che è la terza donna ministra dell'Interno nella...

17 Ottobre 2018

Voglio andare a vivere in campagna: quando il business verde si tinge di rosa

scritto da

Lunedì si è celebrata la Giornata internazionale dedicata alle donne rurali. In Italia, se ne contano parecchie di donne nella campagna. Secondo la Confagricoltura, rappresentano il 29% dell’imprenditoria rurale. Secondo la Coldiretti, invece, in Italia più di un’azienda agricola su 4 è guidata da donne, con il 45% delle circa 215mila imprese in rosa che si concentra al Sud, dalla Sicilia alla Puglia, dalla Calabria alla Campania, dalla Basilicata al Molise. Ma chi sono, queste donne italiane dell’agricoltura? Una buona parte sono giovani: il 25% delle aziende femminili è guidata da under 35 che hanno puntato sull’uso...

13 Agosto 2018

Xennials, l’ingegnera che si è fatta contadina

scritto da

    L’Astronauta. Era la risposta che dava quando da bambina le chiedevano cosa volesse fare da grande. Giorgia Pontetti, però, ha preso molto sul serio quel suo sogno d’infanzia e si è laureata in ingegneria elettronica e aerospaziale. Ad andare nello spazio ha rinunciato, ma partecipa ad un gruppo di lavoro dell’agenzia spaziale italiana, con un progetto personale in cui le sue competenze hanno trovato una strada inedita e innovativa. Nonno contadino, padre ingegnere elettronico, in Giorgia Pontetti convivono entrambe le anime della sua storia famigliare e oggi lei si definisce come «un agricoltore di ultima...

17 Maggio 2018

Cambio vita: le opportunità che offre l'agricoltura

scritto da

    “L’agricoltura porta a un cambio vita, fa parte della natura. Curare e tutelare un territorio è un pò come diventare madre, poi non riesci più a non esserlo”. A parlare è Chiara Marchi, presidente dell’associazione Donne in Campo Trentino, affiliata alla Confederazione Italiana Agricoltori, un gruppo di donne  che hanno fatto della terra una scelta di vita. “Molte di noi provengono da un diverso sistema lavorativo. Alcune sono ex dipendenti pubbliche, ospedaliere o statali, con un lavoro sicuro e ben retribuito ma che evidentemente non dava loro quella soddisfazione di vita che invece dicono di avere adesso;...

18 Marzo 2016

Carcadè, okra e peperoncino made in Veneto con un po' di Senegal: l'impresa di Jeannette

scritto da

I semi originali di carcade', okra, melanzane amare, peperoncino e batata sono arrivati dal Senegal, recuperati direttamente dal marito, appena rientrato. Se tutto andrà bene, il primo raccolto sarà pronto per marzo: del carcadè non i fiori rossi del tè profumato, ma le foglie, che si usano praticamente come spinaci: “Il freddo arriverebbe prima della fioritura”, spiega Jeannette, che ha quasi paura di di raccontare il suo sogno di una vita prima di vederlo realizzato. “Coltivare qui, in Veneto, specialità della nostra terra di origine – racconta Jeannette - che possono trovare spazio negli abbinamenti dei menu' di...

27 Febbraio 2016

Il vino? Lo scelgono e lo producono sempre più le donne in Italia

scritto da

Alle donne piace sempre di più. Non solo berlo, ma anche sceglierlo, e perfino produrlo. Stiamo parlando del vino, oggi un vero e proprio prodotto culturale tra i più vitali del Made in Italy, dove la presenza femminile è sempre più forte. Sul fronte dei consumi innanzitutto: è donna il 41% dei consumatori di vino. In ambito enologico, dove le produttrici oggi rappresentano oltre il 30% delle aziende italiane e le sommelier hanno superato il 40%. Come strumento di emancipazione, se è vero che sempre di più spetta a una `lei´ l'ultima parola sul vino al ristorante e persino provarlo prima del servizio. E' quanto emerge dai...