07 Dicembre 2023

Ciò che è tuo è mio. Conosciamo davvero la violenza economica?

scritto da

    Si chiama Ciò che è tuo è mio. Fare i conti con la violenza economica il rapporto realizzato da WeWorld, per Fondazione Cariplo e Ispos. Lo studio illumina una delle forme più feroci di violenza contro le donne e al contempo certamente una delle più frequenti; ha poi il pregio di restituirci, con chiarezza, quale sia la percezione di questa forma di abuso. Il sondaggio  Il sondaggio di opinione, condotto a settembre 2023, ha esaminato un campione di 1.200 individui (di cui 209 sono donne separate o divorziate) ed è stato eseguito online tramite la modalità CAWI (l'acronimo sta per Computer Assisted Web...

01 Dicembre 2023

Condanna a 11 anni e 9 mesi per il finto regista che abusava delle attrici

scritto da

Undici anni e 9 mesi: è una sentenza storica quella che condanna Claudio Marini, finto regista accusato di violenza sessuale aggravata nei confronti di diverse ragazze, adescate durante i provini allestiti per poter perpetrare le violenze. La Procura aveva chiesto una condanna a 9 anni, ma i giudici della quinta sezione penale del tribunale di Roma hanno comminato una pena superiore, riconoscendo la gravità del modus operandi. L'uomo incontrava le aspiranti attrici inizialmente in un luogo pubblico ''fingendo di essere il regista incaricato'' da una società insesistente, per poi portarle a casa propria "per effettuare un casting...

13 Luglio 2023

Sport, 4 minori su 10 hanno subito abusi o violenze

scritto da

        “Il primo giorno io sbagliai e loro spingevano e urlavano.  Eravamo piccoli, non spiegavano nulla, lo schiaffo era la routine”. “A me piaceva ma non ero brava, allora mi dicevano: cosa ci fai qui? Noi puntiamo in alto. Così a 9 anni ho smesso, andavo sempre con l’angoscia, non ce la facevo più”. “Lei aveva un modello, dovevi avere un certo fisico, se non riuscivi  ti diceva: guarda che belle gambe hanno le altre”. Sono alcune delle testimonianze raccolte nell’indagine sulla violenza nello sport commissionata a Nielsen da ChangeTheGame. Uno studio quali–quantitativo, il primo in Italia,...

07 Marzo 2023

Gli ostacoli al benessere psicologico che devono affrontare le donne

scritto da

    Una donna su cinque soffre di ansia o depressione. Lo stesso dato riportato sugli uomini scende a uno su otto. Non è un caso: le ricerche ci mostrano infatti che le differenze sociali e di ruolo, nonché quelle relative a status e potere, interagiscono con quelle biologiche, contribuendo a diversificare il quadro con cui le problematiche legate alla salute mentale si esprimono e vengono gestite e affrontate. Lungo tutto il corso della vita. È dunque necessario adottare uno sguardo di genere al benessere psicologico. La salute mentale delle donne, infatti, viene profondamente influenzata da almeno tre elementi che ne...

15 Gennaio 2023

Bambini, "Non lo dire a nessuno": la minaccia dietro l'orrore degli abusi

scritto da

"Non lo dire a nessuno" è l’ultimo libro di Gabriella Carmagnola, filosofa, oltre che scrittrice, giornalista ed esperta di comunicazione. Il volume è uscito sul finire del 2022 per Guida editori. L'argomento trattato è dei più delicati e scivolosi insieme: si scivola, immancabilmente, sul dolore e sul dramma, col rischio di cadere nella retorica e nella banalità. E quando il tema è l'abuso sui minori, il pericolo incombe anche più seriamente. La tutela dei nostri figli e delle nostre figlie è il tasto dolente che ci squaderna davanti tutta la nostra incapacità. Come si racconta del peggior crimine che si possa compiere...

18 Settembre 2022

Abusi, quando i bambini sognano di diventare "cacciatori di orchi"

scritto da

Rosella Quattrocchi è un'assistente sociale che a Modena, da circa vent'anni, si confronta con il disagio. La abbiamo raggiunta alla Mondadori nel centro di Catania - a due passi dal Massimo Bellini, il teatro dell'opera - a margine di una delle presentazioni del suo ultimo libro, "Il cacciatore di Orchi", uscito per Il Ciliegio nel 2019, poco prima della pandemia. Il romanzo fitto e scorrevole, con uno stile spiccatamente descrittivo, racconta in 200 pagine la storia di Chiara. La protagonista è personaggio nato dalla creatività dell'autrice, ma insieme alter ego di lei. È nella prima tappa siciliana del giro ripreso dopo lo stop...

24 Maggio 2019

La libertà è la chiave per combattere la violenza contro le donne

scritto da

Parlare di violenza contro le donne significa parlare di libertà, di principi azzurri che non esistono, di forza, di possibilità, di comunicazione, di relazioni, di apertura all'altro. La tre giorni organizzata a Milano dalla Casa di Accoglienza delle donne maltrattate è stata l'occasione per fare il punto sul tema della violenza maschile contro le donne, incentrando le attività e i dibattiti in programma su quello che davvero conta per sconfiggere la piaga che uccide una donna ogni 72 ore: il cambiamento culturale. Per questo, in tre giornate (21-22-23 maggio) sul palco milanese si è parlato di alcuni aspetti che spesso vengono...

20 Novembre 2017

I diritti dei bambini: in Italia 91mila i minori vittime di abusi

scritto da

          Un adulto su quattro nel mondo è stato abusato fisicamente da bambino.     Un numero che annulla ogni pensiero, un pugno allo stomaco, un affaccio sul baratro. Il dato a livello internazionale emerge dal Global Status Report on Violence Prevention 2014. Un po' datato, è vero. In Italia, intanto, si stima che siano oltre 91mila i minori vittime di maltrattamento in carico ai servizi sociali dei comuni. Di questi oltre 30mila vengono allontanati dalla famiglia (secondo la ricerca condotta dall’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza in collaborazione con CISMAI e Terre des Hommes). Macigni sul cuore,...

17 Ottobre 2016

Michelle Obama ha detto: “Adesso basta”. Uomini, dove siete?

scritto da

Giovedì 13 ottobre Michelle Obama è salita su un palco a Manchester. Si è rivolta alla platea presente, ma il suo discorso riguarda il mondo intero, come ci riguarda la scelta del prossimo presidente degli Stati Uniti. Michelle è stata, come sempre, semplice e diretta. E ha detto tre cose indimenticabili (come abbiamo fatto a dimenticarle prima che le dicesse lei?): Primo: ha detto che come Trump considera e tratta le donne la ferisce profondamente. Che non riesce a smettere di pensarci. Che “non può fare finta di niente”. Perché il modo che ha Trump di svilire le donne produce in tutte noi lo stesso disagio di...