Letizia Giangualano

Nata nel 1979 a Milano, dove ancora vivo. Diplomata in fisica, laureata in lettere. Credo basti questo a spiegare che non sono una persona lineare. Ho lavorato nell'editoria, nel teatro e ho insegnato, con una piccola incursione vanesia nella ristorazione. Ora ho un figlio che mi sta rimescolando tutte le carte in tavola. Letteralmente. Qui racconto storie di Xennial.
13 Aprile 2021

Podcast: le voci femminili, chi sono e di cosa parlano

        Nei primi tempi della BBC, alle donne non era permesso essere annunciatrici o lettrici di notizie. Per ascoltare la prima voce femminile di un’inviata bisognerà aspettare Audrey Russell nel 1944. Ancora negli anni '80, le corrispondenti di alto profilo della National Public Radio americana, Linda Wertheimer, Nina Totenberg e Cokie Roberts, venivano soprannominate "la Troika di Falloppio" dai colleghi maschi. Nel 2017 l’Economist notava come negli anni del boom dei podcast in Gran Bretagna, 58 dei 100 migliori podcast erano realizzati da uomini, rispetto ai 12 realizzati da donne. E prosegue citando Manoush...

11 Aprile 2021

Il racconto di formazione a fumetti: dal Medioevo di Gipi ad Anaïs Nin

Quando avevo 17 anni il mio professore di italiano, nell’andare in pensione, mi regalò una copia di Jane Eyre. Pensai che fosse un bel gesto, ma che quel libro non c’entrasse nulla con me, figlia del grunge e della periferia, cosa potevo mai condividere con una delle solite orfane infelici e sfortunate che al massimo potevano realizzarsi con un buon matrimonio, di cui era piena la letteratura? Invece divorai quel libro, con una fame che cresceva a ogni pagina, completamente assorbita da quella ragazza, dalla sua forza, dal suo viaggio senza ritorno verso una meta che era la stessa identica cui tendevo anch’io. La scoperta di se...

28 Marzo 2021

Virginia Woolf, 80 anni senza di lei: animare gli oggetti, possedere l'anima

“Lei che non credeva in nessuna specie di immortalità non potè fare a meno di sentire che la sua anima sarebbe andata e tornata in eterno fra i rossi dei pannelli e i verdi del divano.” Virginia Woolf - Orlando Mai come oggi queste parole di Virginia Woolf suonano malinconiche, ma anche vive come una promessa. Una promessa di eternità che la scrittrice ha realizzato con la letteratura, ma la sua anima cangiante, sfuggente, meravigliosa e sorprendente, continua ad attrarci e a farci desiderare di afferrarla, provando angolazioni sempre diverse.  Oggi, 28 marzo, sono 80 anni esatti da quel giorno in cui Woolf si tolse la...

09 Marzo 2021

Ilaria Capua racconta i virus ai ragazzi: "Bisogna tessere la scienza nelle nostre vite"

  Nell’estate del 1999 a New York le strade e i parchi cominciarono a riempirsi di corvi e merli caduti dal cielo. Non era a causa dei grattacieli, contro cui frequentemente si scontrano questi volatili. Erano così tanti che una veterinaria dello zoo del Bronx, Tracey McNamara, cominciò a indagare fino ad arrivare a una nave che trasportava vecchi pneumatici nell’Atlantico e con essi, pare, anche delle larve di zanzara infette. Ecco l’origine di un focolaio di West Nile Virus, a dimostrazione che, in un mondo di viaggi, scambi e spostamenti ininterrotti, è assurdo pensare che esistano “malattie esotiche”. È solo...

26 Febbraio 2021

Maura Gancitano (Tlon): "Una donna editrice ha un valore politico"

Il lavoro editoriale è un lavoro lento, artigianale. La nascita di un libro richiede cura”. Maura Gancitano, oltre a essere un’editrice, è anche un punto di riferimento culturale per il suo attivismo con il progetto Tlon, e non sorprende che parli con tanta attenzione dei principali strumenti e veicoli di trasmissione culturale: i libri. Dal 2016 Tlon è diventata anche casa editrice, sotto la direzione editoriale di Gancitano e del suo compagno di vita e professione Andrea Colamedici. Ma Tlon è nato qualche anno prima, nel 2014, fondato sempre da loro con Nicola Bonimelli. Progetto di divulgazione culturale, casa...

14 Febbraio 2021

"Ripartire dal desiderio": tre libri sulla scoperta deflagrante dell'Altro

Gianni è un professionista affermato di sessant’anni che ogni giorno, dopo pranzo, per un’ora e mezza impersona una ragazza di quindici anni”. È così che inizia il libro di Elisa Cuter, “Ripartire dal desiderio” (Minimum Fax), immergendosi nell’atmosfera morbida e ipnotica di "Non è la Rai", il format televisivo che negli anni Novanta ha ossessionato nel bene e nel male adolescenti e adulti. Erano appena finiti gli Ottanta, l’edonismo si stava lentamente trasformando in nichilismo, le istituzioni stavano per mostrare tutte le loro falle e il sistema si alimentava con lo stesso carburante di cui vive anche oggi: il...

05 Febbraio 2021

Teatro delivery, l'arte non si ferma e si fa strada sul territorio

    Da lavoratore dello spettacolo mi sto impegnando per condividere quindici minuti al giorno di poesie, piccoli pezzi teatrali, dal balcone della mia finestra per i miei condomini che si affacciano sullo stesso cortile, alla stessa ora ormai da giorni. È un momento di raccoglimento collettivo”. Così scriveva Massimiliano Speziani, attore residente a Milano, lo scorso aprile, in pieno lockdown. Nel grave impedimento vissuto dai lavoratori dello spettacolo a causa della pandemia, reso ancora più grave dalla mancanza di tutele e protezioni economiche tipiche della categoria, l’unico modo per non perdersi è stato...

27 Gennaio 2021

Giorno della memoria, come raccontare ai ragazzi la storia?

  “Nemmeno noi, che abbiamo visto, volevamo credere. Ho sperato per anni di riuscire a dimenticare: poi ho capito che sarebbe stato da colpevole, diventare complice. Così, ricordo.” Il soldato russo Yakov Vincenko, all’età di 19 anni, è stato il primo a varcare i cancelli di Auschwitz, il 27 gennaio 1945. Molti anni dopo, in un’intervista, è con queste parole che descrive il dolore che lo ha accompagnato per tanti anni e che non ha voluto dimenticare. Ricordo, dice, anche se non comprendo. Ricordo, anche se “quando ero lì ho cercato di convincermi che non fosse vero”. E nella sua testimonianza troviamo tutto il...

18 Gennaio 2021

Governi europei, le donne al potere nei momenti di crisi

      Kaja Kallas è stata nominata prima ministra dell’Estonia, e per la prima volta è una donna a guidare il governo nel Paese. Avvocata specializzata in antitrust, eurodeputata liberale, Kallas è stata anche membro dell’Alleanza Antimonopolio Europea ed è a capo del partito riformista. Figlia dell’ex premier, va a sostituire Juri Ratas, venuto a dimettersi a seguito di una bufera che ha travolto il suo gruppo politico per sospetta corruzione. Kallas va alla guida del Paese dunque in un momento complesso politicamente, oltre che per le contingenze internazionali dovute alla pandemia.  Con l’Estonia salgono a...

10 Gennaio 2021

Da Stoner a L'eredità dei vivi, storie comuni che nei libri diventano straordinarie

  Pensavo di trovarmi davanti a un libro sul rapporto madre e figlia, quando ho iniziato a leggere “L’eredità dei vivi” di Federica Sgaggio, edito da Marsilio. Ma fin dalle prime pagine mi è stato chiaro che era molto più ampio e complesso l’universo a cui stavo accedendo. Sgaggio racconta sostanzialmente la storia di sua madre, Rosa Sammarco vedova Sgaggio, nata a Solofra in provincia di Avellino e morta a Verona. Ma la storia di questa donna è parte di una narrazione collettiva in cui il singolo diventa universale e l’universale appartiene con chiarezza a tutti i singoli. Siamo abituati a pensare che i personaggi...