Chiara Di Cristofaro

Giornalista economico-finanziaria col pallino della comprensione della mente umana e counselor, svoltati i 40 anni ha portato a casa la seconda laurea, stavolta in psicologia. Da qualche anno vive con un marito, un figlio, un cane e un gatto. Cerca ancora di abituarsi al caos di casa sua e a volte ha crisi di identità. Su twitter @chiaradicri
28 Novembre 2019

"Lotta e sorridi": quando combattere fa rima con accettare

    Ci sono libri che arrivano al momento giusto, proprio quando hanno qualcosa da dirti. E sono quelli che non dimentichi, che segnano delle piccole (grandi) svolte interiori. O che aggiungono mattoncino a mattoncino nella propria personalissima costruzione interiore. "Lotta e sorridi" di Francesca Fedeli è uscito nel 2015 ma è appena stato pubblicato in versione audiolibro. Perfetto per me. Mi aspettavo un racconto, il racconto dell'ictus che ha colpito il bimbo di Francesca quando era ancora nella pancia o durante il parto e delle reazioni che questo evento aveva provocato in Francesca e nella sua vita, in quella del suo...

22 Novembre 2019

Violenza sulle donne: 88 vittime ogni giorno, una ogni 15 minuti

  La violenza sulle donne fa 88 vittime ogni giorno. Viene colpita una donna ogni 15 minuti. L'ex partner è indicato dalla vittima come presunto autore degli atti persecutori nel 60% dei casi e in oltre l'89% dei casi le donne vittime di violenza sono italiane, così come italiani sono gli autori (74%). Sono gli ultimi dati diffusi dalla Polizia di Stato, impegnata nel contrasto alla violenza di genere con la campagna "Questo non è amore", partita nel 2016. Andando a guardare i singoli reati, i maltrattamenti sono i principali (36 casi al giorno), seguiti da stalking (27 casi), percosse (20 casi) e violenze sessuali (9...

22 Novembre 2019

"In fondo mi ama": le parole della violenza di genere sui muri di Milano

Le parole contano, anche nella violenza contro le donne. Le parole influenzano il pensiero e, di conseguenza, le nostre azioni. Comunicare correttamente la violenza contro le donne è una delle grandi sfide per agevolare quel cambiamento culturale necessario a combattere un fenomeno strutturale e pervasivo come la violenza di genere. Per uscire dagli stereotipi e permettere alle donne di non essere vittimizzate una seconda volta. In quest'ottica e con questi obiettivi arriva in questi giorni nelle strade di Milano la prima campagna del primo centro antiviolenza nato in Italia nel 1986, la Casa di Accoglienza delle Donne Maltrattate...

21 Novembre 2019

I ciclamini a favore delle donne vittime di violenza

"Proteggiamo le donne con un fiore”: questo l'invito di Carrefour Italia per il weekend dedicato alla Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che vede protagonisti tutte le collaboratrici e i collaboratori dell’azienda con un programma di iniziative a supporto di WeWorld Onlus, organizzazione non governativa che, da oltre 20 anni, si occupa di difendere i diritti fondamentali di donne e bambini in Italia e in 28 Paesi nel Mondo, favorendone il cambiamento e l’inclusione sociale. Grazie alla vendita di piantine di ciclamino “Carrefour per Lei” (nome che identifica tutti i progetti realizzati da Carrefour in...

21 Novembre 2019

Una petizione a sostegno degli orfani di femminicidio

In Italia, in soli 5 anni, quasi 500mila minori hanno assistito a situazioni di violenza domestica ai danni delle loro mamme, secondo una stima di Save the Children sulla base dei dati Istat 2015. Sono più di 1,4 milioni le mamme vittime di violenza domestica in Italia e più di 1 donna su 10, tra quelle che hanno subito una qualche forma di violenza nella loro vita (6,7 milioni), ha temuto per la propria vita o per quella dei propri figli e in quasi la metà dei casi i loro bambini hanno assistito direttamente ai maltrattamenti. Un fenomeno ancora sommerso, quello della violenza assistita, che rappresenta la seconda forma più diffusa...

21 Novembre 2019

Corpi che parlano: in mostra a Milano le ferite della violenza sulle donne

“Spesso le donne che giungono in pronto soccorso, non sapendo ancora nominare ciò che loro è accaduto, non dichiarano di aver nell'immediatezza di aver subito violenza. Questo ha un nome: Sindrome di Procne. Però i corpi, le lesioni parlano per loro e raccontano di vertigini di orrore quotidiano. Chi accoglie deve saper decodificare i silenzi, attribuire la giusta dimensione alle lesioni incompatibili con quanto narrato”. Maria Grazia Vantadori, chirurga referente per il Centro Ascolto e Soccorso Donna CASD del Pronto soccorso ASST Santi Paolo Carlo, racconta così la mostra, realizzata dall'ASST Santi Paolo e Carlo di Milano e...

20 Novembre 2019

Quali sono i diritti che contano per gli adolescenti?

Partecipazione, ascolto, non discriminazione. Sono questi i diritti, contenuti nella Convenzione Onu sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, che oggi compie 30 anni, su cui i ragazzi e le ragazze delle scuole milanese hanno scelto di concentrarsi. Due articoli, l'art. 2 a l'art. 12: proprio quelli su cui l'ONU per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza ha manifestato le maggiori preoccupazioni, raccomandando all’Italia l’adozione di alcune misure urgenti. I ragazzi raccontano che si può essere discriminati per il genere, l’età, l’aspetto fisico, l’abbigliamento, persino per gli hobby. “Gli uomini...

24 Ottobre 2019

Incredibile, quando le denunce di violenza e stupro vengono messe in dubbio

Perché una denuncia di furto non viene mai messa in dubbio? E perché, invece, una denuncia di stupro viene sempre messa in discussione? Ci avete mai riflettuto? Quando una donna denuncia una violenza da parte di un uomo, soprattutto se quell'uomo è il suo compagno, il suo ex, come nella maggior parte dei casi, quella denuncia ha dell'incredibile. O meglio, alla parola delle donne troppo spesso non viene data fiducia, non viene dato credito. Unbelievable, incredibile: la serie tv originale  Netflix, oltre ad essere una serie crime magistralmente scritta, molto ben recitata, coinvolgente e intensa, ha il grande merito di...

07 Luglio 2019

"Panni sporchi", un'adolescenza alla ricerca di sé

      "Le famiglie vivono fra i muri delle loro case per poter avere uno spazio protetto, ci dicono. E invece è solo per poterci accumulare i panni sporchi, nascondere, nascondere, nascondere finché si può, tutto quello di cui ci si vergogna, che non si accetta, non si digerisce, né dentro né fuori". La vita, invece, è fuori. Ma per uscire, uscire davvero, senza fuggire, senza scappare ma camminando seguendo se stessi, la strada è lunga e a tratti dolorosa. "Panni sporchi", dice l'autrice, parla di femminilità, di violenza sia psicologica che fisica. Ma parla anche di molte altre cose: di ricerca, di tristezza, di...

03 Luglio 2019

Combattere le molestie sul lavoro? Serve l'impegno delle aziende

        Sono un milione 404mila le donne che nel corso della loro vita lavorativa hanno subito molestie fisiche o ricatti sessuali sul posto di lavoro. Parliamo di quasi il 9% delle lavoratrici, attuali o passate, incluse le donne in cerca di occupazione. I numeri dell'Istat sono stati pubblicati lo scorso anno e tracciano un quadro allarmante. Anche perché la violenza sul lavoro, subdola e poco riconosciuta, fatica ancora a trovare spazio nelle discussioni sulla violenza di genere, anche se un movimento come quello del #Metoo ha acceso i riflettori sugli episodi che ogni giorno le donne subiscono nel loro ambiente di...