28 Giugno 2018

Tre startup per migliorare la vita delle adolescenti nei Paesi in via di sviluppo

scritto da

Dalla scrivania di uno studio legale a un’aula di legno piena di giovani e di idee per migliorare la vita delle adolescenti nei Paesi in via di sviluppo. È l’avventura che ha vissuto poche settimane fa Nicoletta Spinaci, senior associate di Hogan Lovells. La giurista, attraverso un'attività pro bono con un'associazione di cui lo studio legale è partner, ha trascorso una settimana in Nepal per dare consulenza legale ad alcune startup con un modelli di business davvero speciali. "Il mio ruolo – spiega Spinaci - è stato quello di aiutare, dando consulenza legale, alcune startup del Nepal, Bangladesh, Birmania e Pakistan che sono...

25 Giugno 2018

Startupper ribelli: il fintech con impatto sociale

scritto da

    “Mi sono innamorata della tecnologia a 12 anni quando, in ufficio di mio padre, vidi per la prima volta la tastiera del computer e la sedia girevole. Ricordo che mi ci sedetti sopra e mentre schiacciavo i tasti di quello strumento magico e misterioso, decisi che da grande avrei voluto fare proprio quello: sprofondare su una grande sedia girevole e giocare con i numeri scritti su quei quadratini neri”. Di quel desiderio di bambina Benedetta Arese Lucini ne ha fatto un lavoro. A soli 33 anni è infatti una delle donne più note del panorama tech italiano e una delle prime ad aver capito che le startup sarebbero state il...

25 Giugno 2018

Startupper ribelli: si parte con una pioniera del biotech

scritto da

  Puoi avere una famiglia che sogna per te un futuro rassicurante come da tradizione e poi, dai banchi di scuola, poco più che adolescente, vedere un mondo che si apre e capire che la tua vocazione è un’altra. Puoi fare ricerca biomedica in uno degli istituti più prestigiosi del mondo e poi diventare imprenditrice perché la tua attività scientifica raggiunga l’unico obiettivo che desideri: avere un impatto reale sulla società. «Bisogna ragionare fuori dagli schemi. E in questo la mia professoressa di matematica al liceo ha giocato un ruolo fondamentale, le sarò per sempre grata», esordisce Laura Indolfi, cofondatrice e...

19 Giugno 2018

Bella dentro: lottare contro lo spreco alimentare con un’Ape Car

scritto da

Ogni anno un terzo del cibo prodotto per il consumo umano va perduto o sprecato. Oltre al cibo, vi è anche uno spreco di manodopera, acqua, energia, terra e altri mezzi di produzione. Se la perdita e gli sprechi fossero un paese, sarebbe la terza più alta emittente nazionale di gas serra.” Fao, Appello mondiale contro le perdite e gli sprechi di cibo, settembre 2017 Chi vive a Milano forse avrà incrociato negli ultimi mesi un’Ape Car ricoperto da un prato verde, con la serranda alzata su un carico di frutta e verdura in vendita. Chi poi si fosse fermato a cuoriosare, avrà scoperto che quelle primizie non sono solo...

08 Giugno 2018

Startup, a Torino per imparare da imprenditori americani di successo

scritto da

    Sono stata al SEI Forum, il primo incontro organizzato dalla Scuola di Imprenditoria e Innovazione di John Elkann per “ispirare i founders europei” a fare come e meglio di quelli americani. A questo scopo sono stati invitati a Torino 100 fondatori di startup europee per ascoltare una quindicina di founder giganti che, nelle parole di John Elkann, “ce l’hanno fatta”. Una mattinata intensa in cui io, come probabilmente molti altri, ho portato il mio essere fondatrice di una startup, ma anche blogger per AlleyOop, madre dei miei impegnatissimi figli piccoli, manager di una squadra in evoluzione: insomma chi è più...

05 Giugno 2018

Startup, saliscendi di investimenti ma con un punto fermo

scritto da

    Negli Stati Uniti, l’investimento in società con almeno una cofounder donna ha rappresentato solo il 9 per cento del totale delle operazioni di venture nel primo quadrimestre del 2018, segnando un punto percentuale in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. A stabilirlo è il blog TechCrunch, che ha analizzato i trend degli investimenti venture e seed negli ultimi cinque quadrimestri. Oggetto della valutazione sono poco più di 9mila venture deal e circa 6800 seed. I dati complessivi tratteggiano un quadro con ombre e qualche luce. Nel primo quadrimestre del 2018, infatti, sono stati investiti 3,6...

25 Maggio 2018

Israele, la vera innovazione da importare è la poliedricità

scritto da

La “nazione delle startup” sta crescendo e ora vuole essere chiamata la “nazione delle scaleup”, ossia di quelle startup che hanno trovato la loro strada e gli investimenti e si strutturano sempre più come società mature. Israele sta passando dall’adolescenza alla giovinezza nel vivere la propria innovazione tecnologica e lo si respira in particolare modo a Tel Aviv, dove le idee incontrano i capitali che arrivano da tutto il mondo. E ne è stata una dimostrazione l’edizione di questa settimana di EcoMotion, l’evento dedicato alle startup dell’automotive. Il format è semplice: un hangar pieno di banchetti con...

24 Maggio 2018

BiomimX, la startup che crea organi umani in miniatura

scritto da

Crescere con due genitori medici ha significato per Paola Occhetta avere un po' il destino segnato. "Sono nata e cresciuta in un mondo che girava attorno alla medicina e fin da piccola me ne sono appassionata a mia volta. Poi crescendo - ricorda Paola - mi sono resa conto che questo interesse andava di pari passo con un'altro: la voglia di scoprire i meccanismi più segreti di funzionamento delle cose per tentare poi di replicarli". Si capisce quindi perché a 31 anni Paola sia tra i co-founder di una startup chiamata BiomimX che punta a realizzare proprio quello che la giovane startupper faceva da piccola: tentare di replicare il...

19 Aprile 2018

Wher: città a misura di donna grazie a un app

scritto da

Immaginate di essere in viaggio, magari in una città che visitate per la prima volta, e di dovervi spostare di sera tra strade sconosciute. Strade che di giorno sembrano quasi tutte uguali, ma che di sera possono rivelarsi poco illuminate, mal frequentate e quindi poco sicure. Come prevederlo? Come capire quali percorsi fare e quali no? Finora l'unica soluzione era cercare informazioni sparse in rete o, cosa più frequente, affidarsi all'intuito, al caso o alla fortuna. A cambiare le cose e dare qualche sicurezza in più alle viaggiatrici o semplicemente alle donne che si muovono in zone sconosciute della propria città è...

06 Aprile 2018

Sette cose che fanno paura a un'imprenditrice

scritto da

    “Speriamo che tra una decina d'anni potremo leggere che un gruppetto di persone si sono trovate in un piccolo spazio di coworking a Milano per costruire un’azienda che ha prima mandato all’aria e poi salvato il business della (tras)formazione delle persone”, mi scrive Raffaele, il Chief Operation Officer di Life Based Value, la mia società . Prima "mandare all’aria" e poi "salvare" il business della (tras)formazione delle persone: che auspicio audace e senza… paura! Proprio oggi l’Harvard Business Review ha pubblicato un articolo dal titolo: “In che modo la paura aiuta (e fa male a) gli imprenditori”,...