11 Maggio 2018

Madri "da aggiustare"... oppure talenti nascosti?

scritto da

  Si avvicina la “festa della mamma”: un buon momento per parlare della condizione della maternità in Italia. Come ogni anno, a fare il punto sulla condizione della madri in Italia è il rapporto di Save the Children, e non fa sconti. “La maternità in Italia rappresenta ancora una sfida nella quale le madri sono vere e proprie equilibriste tra la vita privata e il mondo lavorativo. Occorre passare da interventi spot e una tantum ad un piano strutturato di sostegno, mettendo finalmente in rete le diverse risorse disponibili, a livello regionale, nazionale ed europeo», osserva Raffaela Milano, direttrice dei programmi...

25 Aprile 2018

Mamme, quanti errori con i figli maschi

scritto da

    Chissà quando, dopo essere stato un bambino adorabile, ci si tramuta in un uomo deprecabile? Eppure a guardare indietro si vede solo un filo rosso che si srotola. La fisicità e il gioco di esercitare la violenza. La capacità di fare gruppo e poi di esercitare un potere di genere. La negazione dei sentimenti e la derisione guascona del femmineo. Eppure i bambini crescono con le madri, principalmente, in Italia e nel mondo. Che siano allora le madri a trasmettere, inconsapevolmente, una certa struttura di relazione di genere, quella stessa che viene denunciata come odiosa e ingiusta? La madri talvolta sembrano...

05 Aprile 2018

La paternità non è dei padri, è di tutti

scritto da

  Lo scorso 19 marzo, festa del papà, e nei giorni immediatamente prima e dopo, c'è stata un'ampia fioritura di testimonianze e iniziative a sostegno del "dramma" dei padri separati.  Inutile riportare qui i link alle fonti esterne, basta fare una ricerca con Google. Fra le molte cose che troverà chi avrà voglia di cercare si noterà l'apertura di co-housing a Parma e Ascoli Piceno per padri separati e impoveriti, la nascita di un'associazione a tutela dei loro diritti in Sicilia, un corteo a Genova. Al centro sempre la questione economica, come specifica anche Giorgia Meloni nella sua pagina Facebook.   Il tema è...

03 Aprile 2018

Promozione in gravidanza? Si può!

scritto da

  Alzi la mano chi crede che sia possibile – o altamente probabile – ricevere una promozione in gravidanza. Siamo in Italia e purtroppo conosciamo bene le statistiche che ci riportano ben altre vicende, tra cui quelle delle frequenti dimissioni, di cui anche AlleyOop si è occupata qui. Sappiamo bene, infatti, che nella maggior parte dei casi è già tanto riuscire a conservare il posto e le mansioni svolte regolarmente prima del congedo obbligatorio. La storia di Giovanna Vaira, foggiana trapiantata a Trieste per amore, manager in Wartsila Italia, invece, è di quelle che infondono coraggio e speranza. Giovanna ha ricevuto una...

28 Marzo 2018

Caro bimbo straniero, da oggi un premio nascita anche a te

scritto da

    Il premio mamme arriva anche per le straniere in Italia. La strada per arrivarci è stata legale e tortuosa, ma alla fine si è giunti al dunque. È di questi giorni, infatti, la notizie secondo cui la Corte d’appello di Milano ha respinto l’appello dell’INPS contro l’ordinanza del Tribunale di Milano che – accogliendo un ricorso di ASGI, APN e Fondazione Piccini – aveva ordinato all’Istituto di riconoscere il premio nascita a tutte le mamme straniere regolarmente soggiornanti e non soltanto alle mamme lungo-soggiornanti o titolari di protezione internazionale. Tradotto in numeri: 24.500 mamme straniere...

21 Marzo 2018

Oltre la festa, papà che reggono il gioco

scritto da

    Passata la festa, gabbato lo santo, si dice. Forse uno dei migliori adagi per descrivere una certa italianità. Scanzonati, cinici ma di cuore. Anche quando affrontiamo la festa del papà, che serve da decenni a vendere cioccolatini e cravatte e altre cose di poco conto. Anche Wikipedia non sa tanto come giustificarla. La festa del papà è una celebrazione laica che frulla dovere e dedizione. Da una parte l'ala dura degli asili che pretende la presenza maschile - una volta all'anno, con inusuale dedizione e con commesse pronte ad accogliere i padri come se fossero da poco emancipati dal pannolino - dall'altra...

07 Marzo 2018

Piemonte, 400 euro alle mamme se il papà resta a casa

scritto da

    Si chiama RIENTRO, l'acronimo sghembo di un bel concetto "rimanere entrambi responsabili e occupati", è un intervento sperimentale della giunta della Regione Piemonte  per agevolare il rientro al lavoro delle donne e diffondere presso gli uomini una cultura di genitorialità condivisa e di cura. Voluto dall'assessora Monica Cerutti e finanziato con risorse regionali ed europee, il provvedimento ha un meccanismo curioso. I contributi previsti sono di 400 euro per ogni mese di congedo parentale volontario fruito dai papà, ma la titolarità dell'incentivo è delle mamme. Forse macchinoso, ma con l'obiettivo di scardinare...

23 Febbraio 2018

Che cosa cambierebbe se i nostri politici allattassero?

scritto da

    Leggere i giornali sotto elezioni è quasi doloroso: quanto sono lontani i discorsi dei politici dalla nostra realtà di tutti i giorni? E quanto cambierebbero le nostre vite se, invece, le persone che decidono per noi sapessero di cosa stanno parlando? Se lo avessero sperimentato direttamente? In una recente intervista alla CBS, la senatrice Tammy Duckworth, la prima nella storia degli Stati Uniti a partorire, ha definito “disgustosa” l’idea che le donne possano allattare nei bagni pubblici degli aeroporti – non ci mangeresti un panino, come puoi allattare un bambino? – e per questo ha fatto una proposta di...

20 Febbraio 2018

Il premio Roche per 8 ricercatori indipendenti under 40

scritto da

    L’innovazione è la risposta alle domande urgenti che poniamo quando un problema minaccia lo status quo o la nostra evoluzione. Non c’è innovazione se non c’è un problema da risolvere. La ricerca scientifica e tecnologica è solo una delle facce di questa poliedrica medaglia, ma attualmente si trova sotto minaccia: dal biennale rapporto OCSE 2016 risulta che le spese dei governi in ricerca e sviluppo sono crollate per la prima volta dal 1981, anno a partire dal quale sono stati raccolti i dati. In Italia sappiamo che la questione è annosa e il precariato e la mancanza di fondi sono la causa per cui i ricercatori...

08 Febbraio 2018

Bambini svogliati e distratti? Provate a vestirli da Batman

scritto da

Bambini costantemente distratti? Genitori nervosi e stanchi dei vani tentativi fatti per cercare di coinvolgerli in un'attività che duri più di 10 minuti? Mamme e papà preoccupati per la mancanza di concentrazione dei piccoli in vista dell'inizio della scuola elementare? Provate con un costume di Batman. Sta qui, la soluzione, secondo una ricerca pubblicata nella rivista Child Development dal titolo "Batman effect". Lo studio è stato realizzato su bambini dai 4 ai 6 anni di età e ha mostrato che i bambini vestiti col costume del supereroe hanno raggiunto maggiori livelli di concentrazione rispetto agli altri. Nel...