22 Novembre 2021

Il 70% delle donne ha subito molestie sul lavoro

scritto da

  Quattro donne su 10 dichiarano di aver subito una forma di molestia almeno una volta nella vita, circa il 70% delle donne ha subito molestie in ambito lavorativo, il 40% dichiara di aver subito una forma di violenza e/o molestia oppure un atto violento o una forma di controllo in una relazione sentimentale o famigliare. Tra coloro che dichiarano di non aver mai subito molestia, invece, 1 su 5 dichiara a fine indagine di aver subito almeno 3 forme di molestia. Sono queste le evidenze della ricerca “La cultura della violenza. Curare le radici della violenza maschile contro le donne” realizzata da WeWorld - organizzazione...

21 Maggio 2021

Covid, con il calo del lavoro delle donne l'Italia perde il 22% del Pil

scritto da

    Peggiora la condizione di donne e bambini in Italia, a causa della pandemia. Al primo posto per inclusione Friuli Venezia-Giulia, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Valle d’Aosta, Lombardia. Fanalino di coda il Sud, in particolare Puglia, Calabria, Campania e all’ultimo posto la Sicilia. Piemonte e Liguria non sufficienti. E’ quanto mostra la seconda edizione del Rapporto We World "Mai più invisibili: donne, bambine e bambini ai tempi del Covid-19 in Italia”, secondo il quale l'uscita delle donne dal mondo del lavoro ha causato una perdita pari al 20/22% del Pil nazionale. “Rispetto al 2020 vi è un...

12 Aprile 2021

Occupazione femminile: per WeWorld indispensabile potenziare congedi parentali e di paternità

scritto da

    In Italia dopo la nascita di un figlio le madri perdono il 53% dello stipendio nel lungo periodo. Solo il 21% dei congedi parentali viene richiesto dai padri: partendo da questi due dati di fatto risulta indispensabile potenziare i congedi parentali e di paternità. Come? WeWorld avanza delle proposte concrete: un congedo obbligatorio di paternità di 3 mesi retribuito all'80% per tutti i padri lavoratori e un congedo parentale come diritto autonomo, specifico per i padri e per le madri, della durata di 5 mesi retribuito all’80%. Nel Policy Brief “Promuovere l’empowerment economico femminile attraverso i...

06 Dicembre 2020

Migranti e tratta, il faro di "Un’altra via per la Cambogia"

scritto da

  Complice il marketing turistico, nell'immaginario comune la Tailandia è un paradiso tropicale, con le sue spiagge da cartolina e i colori brillanti. Per qualcuno però può trasformarsi in un vero e proprio inferno. È il caso dei migranti cambogiani costretti ad affidarsi ai trafficanti di esseri umani (i cosiddetti “broker”) per trasferirsi nel Paese vicino alla ricerca di un lavoro che possa permettere alle loro famiglie di sopravvivere. Sono infatti circa un milione i cambogiani (su una popolazione di 14 milioni, di cui la metà minori) che vivono e lavorano nella vicina e più ricca Tailandia. Uomini e donne che...

06 Ottobre 2020

Terra di Tutti Film Festival: i corti dedicati ai diritti delle donne

scritto da

      Quattro cortometraggi e un dibattito per parlare di donne, diritti e libertà di scelta. "Visioni di genere" è una delle sezione del Terra di Tutti Film Festival che dal 6 all'11 ottobre a Bologna aprirà una finestra per parlare di diritti umani, lotte ambientali, conflitti, migrazioni con 30 film da 22 Paesi. Il Festival è alla sua quattordicesima edizione, organizzato da Cospe e WeWorld, e si snoda in una serie di eventi che avranno luogo in vari punti della città, ma anche in streaming, per poter accogliere più gente possibile nel rispetto delle norme anti-Covid. Le pellicole verranno dunque proiettate in...

28 Maggio 2020

La donna tra le vittime del Covid, una su due rinuncia ai propri progetti

scritto da

I progetti delle donne sono stati falcidiati dal Covid-19. Una donna su due ha dovuto abbandonare piani e prospettive a causa del carico di lavoro aumentato che ha portato la pandemia. E 6 donne su 10 in Italia hanno dovuto gestire da sole famiglia, figli e persone anziane. Il tutto spesso accompagnato dal carico del proprio lavoro da portare avanti. Lo scenario poco confortante emerge dall’indagine “Donna e cura in tempo di Covid 19”, uno studio di Ipsos per l’organizzazione italiana WeWorld, in seno alla campagna #Togetherwebalance lanciata per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle difficoltà che le famiglie e i più...

08 Aprile 2020

Crollano denunce e chiamate ai centri antiviolenza: col Covid 19 più rischi per le donne

scritto da

di Flavia Landolfi e Livia Zancaner Chiamano quando sono sotto la doccia, quando lui va a fare la spesa, quando la situazione è ormai critica. Hanno paura di essere scoperte durante la richiesta d’aiuto. “A causa della permanenza in casa, nell'emergenza Covid si registra un aumento della violenza domestica”, avverte l’Organizzazione mondiale della sanità. Per le donne e i minori vittime di maltrattamenti e abusi la quarantena diventa quindi una trappola, considerando che nel nostro Paese oltre l’80% dei femminicidi e violenze avviene all’interno della famiglia. Solo pochi giorni fa, il 31 marzo, una studentessa della...

09 Aprile 2019

Italia sotto la media europea per inclusione di donne e bambini

scritto da

L’Italia è sempre meno un Paese per donne e bambini. Almeno stando al We World Index del 2019 che  misura l'inclusione. Il nostro Paese, infatti, in materia si merita solo una sufficienza e ha perso dal 2015 ben nove posizioni. E’ dietro le altri grandi democrazie come Francia, Germania e Gran Bretagna, ed è stato superato anche da Repubblica Ceca, Portogallo e Bulgaria. C’è di più. Con un punteggio di 57 si piazza sotto media europea di 67 punti, ed in classifica è scivolato  al ventisettesimo posto su 171 Paesi; nel 2015 era al diciottesimo posto su 167. A zavorrare i risultati italiani ci pensano vari fattori. Oltre al...

22 Novembre 2017

#Violenzacontroledonne: ecco il nuovo piano strategico del governo

scritto da

    Prevenzione, protezione delle vittime e punizione degli uomini autori di violenza. Sono le tre gambe su cui poggia il Piano strategico nazionale sulla violenza maschile contro le donne 2017-2020 messo a punto dal governo. Tre ambiti di intervento accompagnati da un quarto asse trasversale, le politiche integrate di intervento, per costruire un sistema di raccolta dati e valutarne l’esecuzione. La nuova strategia, che prosegue nell’attuazione dei principi della Convenzione di Istanbul, iniziata con il decreto legge del 2013, è stata messa nero su bianco a seguito del confronto del gruppo di lavoro composto da...

01 Marzo 2017

Investire contro la violenza sulle donne conviene: ogni euro ne frutta nove (WeWorld)

scritto da

Investire contro la violenza sulle donne frutta per ogni euro investito un ritorno di nove euro. E si traduce, dunque, con un investimento iniziale di 84 milioni di euro, in un risparmio per lo Stato e in un aumento della qualità della vita delle donne quantificabili in oltre un miliardo di euro. Dopo aver tirato fuori i dati sul costo sociale che nel complesso si affrontano per i danni della violenza di genere (17 miliardi di euro), a fare i conti sulla convenienza dell’investimento nella prevenzione e nel contrasto del fenomeno ci pensa ancora una volta WeWorld Onlus, un’organizzazione non governativa che si occupa di...