08 Febbraio 2024

Diversità&Inclusione nei piani di sostenibilità, ma non strategia di business

scritto da

La grande maggioranza (69%) delle imprese analizzate dalla 2° edizione del rapporto .DE&I Italia di Lundquist comunica gli impegni presi in termini di diversità, equità e inclusione all'interno della propria strategia di sostenibilità. Ma solo una su cinque (22%) collega questi stessi impegni alle strategie aziendali e "questo solleva interrogativi - spiega il rapporto - sulla sincerità degli sforzi in termini di DEI". Se la strategia a sostegno della diversità, dell'equità e dell'inclusione è un percorso in salita - immaginiamo una scala - poche sono le aziende che hanno progredito, un gradino alla volta, fino alla...

23 Ottobre 2023

Turismo accessibile: la disabilità come risorsa. La storia di Ruote Libere

scritto da

      "Dove passo io con la sedia a ruote, passano tutti"  Lo ripete spesso Alessia Michielon, fondatrice, insieme alla sorella Sara, di Ruote Libere. Entrambe giovanissime, le due ragazze venete hanno creato insieme un progetto di turismo accessibile che sta dando speranza a persone con disabilità di tutta Italia. Il loro obiettivo è quello di vedere i siti della cultura fruibili a tutti. Perché viaggiare è anche questo: abbattere barriere fisiche e mentali. Alley Oop le ha incontrate. Il turismo come opportunità inclusiva: quali sono le sfide più comuni e quelle inaspettate che avete dovuto fronteggiare? Sara:...

21 Aprile 2023

C(u)ore Business: per una nuova storia d'amore tra persone e lavoro

scritto da

    "Sebbene il secolo scorso abbia visto miglioramenti senza precedenti nelle condizioni di lavoro in tutto il mondo, in tutti i settori e a tutti i livelli di competenza, c'è ancora molto margine di miglioramento. Non mancano sintomi problematici anche tra i cosiddetti "lavoratori della conoscenza", che rappresentano i vertici della piramide dei talenti e che hanno goduto di enormi benefici e privilegi, per gentile concessione delle organizzazioni che competono per offrire maggiore libertà e flessibilità e per fornire ai dipendenti esperienze simili a quelle dei consumatori. Ad esempio, i livelli di coinvolgimento dei...

05 Settembre 2021

Maria Porro: "Il Salone del Mobile è il motore per tutto il settore del design"

scritto da

      «Non credo nella donna, o nell’uomo, soli al comando. Nel lavoro come nella vita privata, per fare bene le cose serve una squadra che funzioni, servono competenze e condivisione delle conoscenze». Il manifesto programmatico di Maria Porro, giovane imprenditrice dell’arredo, nominata lo scorso luglio presidente del Salone del Mobile di Milano, è tutto in queste parole: responsabilità, spirito di servizio e condivisione. E una buona dose di coraggio, aggiungiamo noi: 38 anni a fine ottobre, una laurea all’Accademia di Brera e una carriera come scenografa e costumista per il teatro e i grandi eventi, Maria Porro ha...

13 Luglio 2021

Lavoro, le molteplici unicità sono la nuova frontiera dell'inclusione in azienda

scritto da

      Strategici in teoria, poco operativi ed efficaci nei fatti. I programmi di Diversity & Inclusion in Italia sono stati avviati da meno della metà delle aziende (43%), mentre a livello globale due terzi delle organizzazioni ha già iniziative specifiche (75%) Avviarli è il primo passo, poi però devono essere condivisi dai collaboratori ed utili. Invece anche nei casi in cui le iniziative sono presenti, più della metà delle persone coinvolte nelle attività di D&I (57%) dichiara di non averne beneficiato. E - dato allarmante - più di un dipendente su 5 in Italia (22%) ha lasciato l’azienda a causa di un ambiente di...

02 Gennaio 2021

2021, da dove ripartiamo per ricostruirci un mondo?

scritto da

La nostra newsletter settimanale     Quante prime volte abbiamo contato quest’anno per le donne? Tante. Al punto che non riusciamo neanche a metterle in fila tutte ora che chiudiamo questo 2020 complesso, strano e faticoso. Tante prime volte che vanno sottolineate e celebrate, perché aprono strade nuove e possibilità che fino a ieri non esistevano. Dalla politica ai Nobel, dalle nomine pubbliche a quelle pivate, dalle forze dell’ordine al mondo della finanza. Vuol dire che il tempo delle donne è arrivato? Probabilmente non ancora, ma ci stiamo lavorando tutti insieme, uomini e donne, perché il futuro che ci troviamo a...

30 Ottobre 2020

Postcovid: come sono cambiate le nostre domande e le nostre parole

scritto da

    Ma come parliamo, tutti quanti? Il nostro vocabolario “DC” (Dopo Covid) sembra essersi ristretto intorno a un insieme di vocaboli essenziali, arricchendosi nel contempo di tristi sfumature. Nell’edizione del 2021, il vocabolario Nuovo Devoto Oli ha fatto spazio a diverse dimensioni della pandemia, tra neologismi e parole straniere, accogliendo nella nostra lingua il fatto che ci si può tamponare senza essere su un’automobile, che si può finire quarantenati senza aver avuto un giusto processo, che un droplet puoi aspettartelo da chiunque e, soprattutto, che la positività è diventata una cattiva notizia. Anche la...

27 Agosto 2020

6 spunti per ripartire evitando l'oppressione della fretta di "fare"

scritto da

      “Ho sbagliato più di 9mila tiri nella mia carriera. Ho perso quasi 300 partite. 26 volte, mi hanno dato la fiducia per fare il tiro vincente dell’ultimo secondo e ho sbagliato. Ho fallito più e più e più volte nella mia vita. È per questo che ho avuto successo”. Michael Jordan   La serenità e la consapevolezza di chi può permettersi di sbagliare 26 tiri fondamentali, continuando a sentire la fiducia della squadra, sono lontani anni luce dalla frenesia di chi l’ultimo tiro se lo è preso per l’urgenza di dover assolutamente recuperare…e, forse anche per questo, lo ha sbagliato. In un’estate segnata da...

12 Giugno 2020

Come incentivare la parità di genere in azienda?

scritto da

    Sin dall’inizio della scorsa legislatura mi sono impegnata affinché sia culturalmente che legislativamente si affermasse il principio che le politiche pubbliche non sono mai neutre rispetto al genere ma hanno un impatto differente, anche se non previsto e non voluto. Dopo gli impegni assunti a Pechino nel 1995 nella Conferenza dell’Onu sulla condizione femminile e le successive indicazioni e direttive dell’Unione Europea, era infatti necessario colmare il ritardo accumulato dall’Italia. Da qui la proposta di legge, da subito trasversale alle forze politiche, per l’istituzione di uno strumento statistico, un...

28 Maggio 2020

Nello sport si scelgono i talenti, perché nelle aziende no?

scritto da

      Una cosa che si impara praticando sport è che le nazioni che hanno i maggiori successi in una determinata disciplina, sono quelle che hanno una base più ampia di praticanti fra i quali cercare i propri talenti. Questa base ampia genera grande interesse nelle persone, veicolando il lavoro di allenatori e talent scout che ben conoscono i ruoli sportivi e le caratteristiche necessarie per ricoprirli al meglio. Questo tipo di conoscenza permette una ricerca di talenti priva di stereotipi legati a etnie o caratteristiche culturali, bensì basata sulla selezione di capacità tecniche, tattiche e fisiche misurate sulle reali...