18 Giugno 2020

Quello che scegliamo a tavola decide la salute della nostra terra

scritto da

    È del 1962 il libro Primavera silenziosa, della biologa e zoologa Rachel Carson, che denunciava l’uso dei DDT e richiamava l’attenzione della politica e dell’opinione pubblica sulla cura delle pratiche agricole. Il libro, considerato come un momento fondante del movimento ambientalista mondiale, fu oggetto di vari tentativi di screditamento, Carson stessa venne messa in dubbio nelle sue qualità di scienziata, ma grazie a questo suo lavoro l’uso dei fitofarmaci divenne questione pubblica e nel 1963 la Commissione Consultiva Scientifica del Presidente Kennedy, appoggiò le sue tesi scientifiche.  Nel 2020, per la...

13 Aprile 2020

Contro le fake news, il pensiero scientifico di “Monnalisa Bytes"

scritto da

    Il tema delle fake news e l’incapacità di distinguere le notizie vere dalle dicerie, è un problema sempre più grave che affligge il mondo della comunicazione e dell’informazione, come ha dimostrato anche la recente crisi sanitaria che ha colpito il Paese, dove su diversi profili social e siti web sono state divulgate notizie sul Coronavirus con scarsa o addirittura nessuna valenza scientifica. Un progetto di Open Science per raggiungere il grande pubblico su questo tema delicato e importante, viene dall'Università di Milano-Bicocca, in particolare da Emma Gatti, ex studentessa dell’ateneo ed ex ricercatrice al...

11 Febbraio 2020

Ragazze nelle Stem, servono orientamento e role model

scritto da

      Oggi 11 Febbraio, è la giornata mondiale ONU delle ragazze e delle Donne nella Scienza, ma il bisogno di celebrarla mette in evidenza quello che qualsiasi donna e scienziata sa benissimo e cioè che la scienza NON è donna, non abbastanza ancora. Questo non certo perché le donne siano meno preparate, anzi tutt'altro, ma perché esiste una forte discriminazione di genere che relega le ragazze e le donne a players di secondo piano. Non solo, un altro aspetto a mio avviso fondamentale di cui bisogna tenere conto quando si parla di donne e scienza è quello relativo alla formazione scolastica. Infatti è proprio in...

30 Dicembre 2019

Chi sono le italiane che hanno lasciato il segno nel 2019?

scritto da

        Fine d’anno, tempo di bilanci: se lo scorso Capodanno ci ha sentiti dire che il 2019 sarebbe stato l’anno delle donne, ora, alla fine non solo di un anno ma di una decade, siamo certi che molto si sta muovendo in questo senso. La redazione di Alley Oop ha individuato 10 donne, italiane, su cui puntare i riflettori, per come quest’anno sono emerse per battaglie, modus operandi, successi, primati. Eccole, in ordine rigorosamente alfabetico: Stefania Auci - Caso letterario di quest’anno, il suo romanzo storico I Leoni di Sicilia è stato in cima alle classifiche vendendo più di 150mila copia. Siciliana,...

17 Dicembre 2019

Laureate nelle materie STEM, luci e ombre secondo l’indagine Alma Laurea

scritto da

      C’è ancora strada da fare. All’indomani dell’evento #SIOS2019, Startup Italia Open Summit alla Università Bocconi di Milano, occorre fare qualche riflessione alla luce dei dati forniti da una recente ricerca del consorzio interuniversitario Alma Laurea sulle laureate nelle materie STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics). Partiamo dalle cose belle. Se facciamo un confronto con la situazione relativa a 15 anni prima, scopriamo che le cose sono di gran lunga migliorate. Le donne che si laureano in discipline STEM alla laurea triennale oggi sono molte di più rispetto al 2004, raggiungendo quota...

12 Novembre 2019

Scienziate e ricercatrici: chi sono le italiane da tenere d'occhio?

scritto da

      È della scorsa settimana la notizia della rielezione di Fabiola Gianotti alla direzione generale del Cern di Ginevra. Gianotti ha conquistato quindi un secondo primato: dopo essere stata la prima donna a dirigere l’istituto di ricerca più importante al mondo sulla fisica delle particelle, ora è il primo direttore ad essere riconfermato per un secondo mandato. “Sono felice di poter contribuire a rappresentare gli scienziati italiani all’estero”, ha dichiarato.  Una storia di eccellenza che ci inorgoglisce, ma ci costringe anche a riprendere in mano i dati e chiederci: come se la passano gli scienziati...

21 Ottobre 2019

Perché su Twitter seguiamo più gli uomini che le donne?

scritto da

    Per le donne Twitter, a volte, non è un luogo amico, può rivelarsi un posto tossico. Molte giornaliste, politiche, attiviste ed esperte hanno un account per necessità professionale, altre donne lo usano per raccontare attimi e condividere momenti di vita, ma la loro partecipazione su questo social ha un costo. Attacchi, minacce, molestie. Le donne hanno imparato a silenziare o a ignorare i tweet in cui sono menzionate, a bloccare i follower molesti. Ma la violenza online contro di loro non si ferma. Secondo uno studio di Amnesty International su circa 14,5 milioni di tweet che menzionano le donne, 1,1 milioni sono...

02 Settembre 2019

Ilaria Capua: "Ragazzi, muovetevi studiate rischiate, qualcosa accadrà"

scritto da

    L’innovazione come totem, l’immobilità come tabù. Ilaria Capua, 53 anni, virologa di fama internazionale e direttore dell’One Health Center of Excellence dell’Università della Florida, è tutta qui. Ha appena scritto il volume "Salute circolare - Una rivoluzione necessaria" (Egea, 2019, 118 pagine, 15 euro) in cui prova a dare una nuova e contemporanea definizione di salute e invita i ragazzi a muoversi, scoprire, rischiare, esporsi perché proprio questo dimostra la storia della scienza che lei ha raccontato nel suo libro, scritto sotto la forma felicissima dell’intervista con il giornalista e scrittore Daniele...

22 Luglio 2019

A L’Aquila i giovani scienziati che progetteranno le smart city del futuro

scritto da

    Una summer school. Sette giorni, dal 22 al 28 luglio 2019. Trenta giovani ricercatori provenienti da diciannove Paesi da quattro diversi continenti. Il Gran Sasso Science Institute  ospita una scuola internazionale sulle smart cities, organizzata insieme all’Università di Milano-Bicocca. Obiettivo: capire come rendere la città del futuro efficiente, verde e innovativa. Il GSSI è una scuola universitaria di alta specializzazione, nata dopo il terremoto. Qui arrivano dottorandi da tutto il mondo per studiare Fisica, Matematica, Scienze sociali e Informatica, in collaborazione con i centri di ricerca del Gran...

10 Maggio 2019

Editing genetico e polli senza cervello: domande aperte

scritto da

      Diecimila api: immaginiamo un tappeto di insetti morti in mezzo all’erba, accanto agli alveari. È quanto accaduto pochi giorni fa nel Veneto, a Musile. Una vera e propria strage. Secondo gli apicoltori la colpa sarebbe dei diserbanti velenosi utilizzati per le colture della zona, perchè avvelenano le api facendo loro perdere l’orientamento. Per capirne la implicazioni basti pensare che secondo la FAO circa il 70% delle colture che forniscono prodotti alimentari destinati all’uomo si riproduce grazie agli insetti. Se è vero che il climate change è l’allarme più grave con cui dobbiamo fare i conti ormai a...