20 Novembre 2022

Violenza, "Ho detto no": un libro per uscire dal tunnel

scritto da

Cambiano i nomi e i vissuti, ma non il copione: anni di violenza scambiata per normalità, un momento epifanico in cui si tocca il fondo, la fortuna di trovare "aiutanti", come nelle fiabe, e poi il chiarore della rinascita. Delle otto storie raccolte nel libro "Ho detto no. Come uscire dalla violenza di genere" (Il Sole 24 Ore) scritto dalle giornaliste del Sole 24 Ore Radiocor, Chiara di Cristofaro e Simona Rossitto, rispettivamente co-coordinatrice e contributor di Alley Oop, colpiscono i finali. Perché chi riesce a uscire dal tunnel della violenza - un tunnel che toglie luce, energie, fiducia - quasi sempre cerca di restituire...

04 Marzo 2022

Ucraina, la guerra non sta risparmiando i bambini

scritto da

  Milioni di bambini potrebbero essere coinvolti nelle violenze mentre i combattimenti si intensificano nei principali centri urbani del paese e nelle zone limitrofe. I bambini sono particolarmente a rischio di essere feriti o uccisi quando le armi e le munizioni esplosive sono usate in are e popolate. "L'uso di armi esplosive nelle città potrebbe rapidamente trasformare questa crisi in una catastrofe per i bambini dell'Ucraina", ha dichiarato Afshan Khan, direttore regionale dell'Unicef per l'Europa e l'Asia centrale, aggiungendo: "Non ci sono operazioni armate di questa portata che non provochino danni ai bambini. Le...

06 Aprile 2021

Enpa, nel lockdown del 2020 boom di adozioni di cani e gatti grazie ai social

scritto da

    Boom di adozioni di cani e gatti da Nord a Sud Italia nel 2020, il 15% in più rispetto all’anno precedente. Il 2020, anno di record negativi, in cui il mondo ha dovuto far fronte alla pandemia, chiuso fra le mura domestiche, registra finalmente una notizia positiva. Difficile individuare un solo motivo alla base di quello che la presidente dell’Enpa Carla Rocchi ha definito “un piccolo miracolo della pandemia” (certo, si potrebbe ironizzare dicendo che è stato solo per avere un motivo per uscire quando i provvedimenti del governo non lo permettevano, ne avevamo scritto qui, ma sarebbe solo ironia), ma è più...

16 Luglio 2020

Le vite dei bambini: a volte favole, altre volte favolacce

scritto da

    Le vite dei bambini e degli adolescenti non sempre sono favole. A volte sono vere e proprie favolacce, per citare il titolo di un recente film intenso, coraggioso e crudele dei fratelli D’Innocenzo. Capita infatti, anche in società che si vantano di tutelare i diritti dei bambini e degli adolescenti, che un cattivo maestro sia sufficiente ad instillare un seme che esplode in una tragedia. E’ a suo modo una favolaccia la storia di Gianluca e Flavio, i due ragazzini di Terni di 15 e 16 anni, trovati senza vita nel loro letto dalle rispettive famiglie. Pensando fosse codeina, hanno assunto una dose letale di metadone...

26 Settembre 2019

#Prevenire i femminicidi: col progetto “Questo non è amore” 500 notizie di reato in tre anni

scritto da

    La presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio lo ha detto a chiare lettere. Nelle scorse settimane, ha spiegato Valeria Valente,  “abbiamo visto quante donne siano finite nella spirale della violenza, pur avendo denunciato. Lo dirò fino alla nausea: le donne che denunciano vanno protette, occorre rafforzare le tutele a favore delle vittime, investire sulla formazione del personale, sugli organici dei tribunali e sui centri anti violenza”. Secondo gli ultimi dati forniti dalla polizia di Stato, da gennaio ad agosto 2018 i femminicidi considerati nel solo ambito familiare e affettivo...

03 Dicembre 2018

Asili: sono veramente le telecamere la risposta?

scritto da

      Che cos’è la fiducia? Un atteggiamento che risulta da una valutazione di fatti, circostanze, relazioni, e che produce un sentimento di sicurezza e tranquillità. Così da vocabolario. Ogni giorno ci viene richiesto di avere fiducia, continuamente: nel passare con il semaforo verde, nel consegnare i nostri soldi a una banca, nel lasciare in un asilo i nostri figli sapendo che verranno accuditi, se non con lo stesso nostro amore, con un certo grado di dedizione professionale. Ogni richiesta di fiducia sottintende un certo sforzo da parte nostra. Più è grande lo sforzo, meno siamo disposti ad accettare le conseguenze...

22 Dicembre 2016

Violenza contro le donne: arriva la valigia per la sopravvivenza

scritto da

"Maria (il nome è di fantasia) è  una signora molto carina, gentile.  Venne da noi parecchi anni fa, era stata letteralmente massacrata, buttata in strada, traumatizzata.  Era incinta e con  una bambina in braccio. Il marito violento non era ancora stato arrestato, lei voleva andare a recuperare i beni necessari a casa, correndo un grave pericolo di subire ancora violenza. Per convincerla a non farlo e a non affrontare altri rischi le dicemmo che le avremmo dato delle cose meravigliose.  Si via una valigia piena di vestiti e oggetti essenziali che le avevamo preparato. Lei dice che grazie a quella valigia, e alle parole che le...