11 Gennaio 2022

Le sfide del lavoro agile nel 2022

scritto da

  Il richiamo al ricorso diffuso allo smart working sta rimbalzando in questi giorni fra politica, associazioni datoriali e aziende. Ma anche il pubblico tornerà ad applicare l'opzione considerato che la pandemia non sembra allentare la sua morsa e i dati continuano a peggiorare. Un tentativo di guardare oltre l'emergenza, eprò, è già stato fatto e così lo scorso 7 dicembre è stato siglato il Protocollo nazionale sulla modalità di lavoro agile, con l’obiettivo di definire nuove linee guida per lo smart working. Il dibattito sul lavoro per obiettivi, a quasi due anni dal deflagrare del Covid anche nel nostro Paese, è...

06 Gennaio 2022

Pandemia e cambiamenti lavorativi, così inizia il 2022

scritto da

    Ogni anno nel periodo appena prima di Natale una strana pressione si fa strada nella mia mente ed accompagna la gioia delle festività: è la sindrome da allenamento. In vista dei pranzi di Natale il bisogno di smaltire arriva ormai in anticipo e già da metà dicembre si fa spazio la necessità di movimento. Mentre in passato mi limitavo a nuotare e a qualche corsetta, quest’anno ho avuto la fortuna di potermi ributtare in acqua durante alcuni allenamenti della squadra dove ho vissuto la gran parte della mia carriera: Como Nuoto. La squadra maschile al momento gioca in serie A2 e sebbene non fossi più abituato alla...

28 Dicembre 2021

Il futuro degli spazi in azienda: a misura di benessere psicologico

scritto da

    I luoghi e gli spazi hanno il potere di avere un impatto positivo sulla salute psicologica delle persone. Un’intuizione che ognuno, a contatto con la natura, ha avuto almeno una volta nella vita. Un’esperienza che chi fa lavoro agile, sperimenta sulla propria pelle ogni giorno. Si chiama restorativeness ed è il rinnovamento del proprio benessere psicofisico dettato dal luogo in cui si è. Concetto noto in psicologia ambientale, assume oggi, in un mondo del lavoro sempre più ibrido, una connotazione nuova, che può offrire un’indicazione per il futuro delle organizzazioni. Come saranno le aziende di domani? Ma...

10 Dicembre 2021

Lavoro agile e formazione: il nodo del fattore umano

scritto da

      Il 7 dicembre 2021 si è festeggiata la nascita del protocollo italiano sul lavoro in modalità agile nel settore privato, firmato dal Governo e dalle parti sociali. C'è da celebrare la scelta di un nome: lo abbiamo chiamato “agile”. Né smart, né tele, né ibrido: sarà agile, si muoverà con noi e cambierà forma, come richiede l’attuale fase storica in cui, come afferma il protocollo “sono in corso grandi trasformazioni che hanno un significativo impatto sull’organizzazione del lavoro”. Tanto che, puntualizza il documento, la trasformazione era già in atto e il covid l’ha solo accelerata (ma...

15 Novembre 2021

Smart, agili ma felici? Stare bene nel futuro del lavoro

scritto da

    L’indagine BVA-Doxa sul benessere psicologico nelle aziende italiane evidenzia che il 40% delle persone si dice preoccupato del rientro a tempo pieno in ufficio. Il 20% cambierebbe addirittura lavoro se costretto a rientrare.I principali motivi di tale preoccupazione sono i vissuti di stress, la gestione del tempo e quella della propria famiglia. Sembrerebbe dunque che molti lavoratori italiani prediligano il lavoro da remoto. La pandemia ci ha catapultato in un mondo del lavoro che prima era ignoto ai più: quello del lavoro agile o, se non altro, agile in potenza. Perché l’esperienza fatta, di smart e agile, aveva...

01 Marzo 2021

Il Covid colpisce di più i bambini, è ora di rifinanziare i congedi dei genitori

scritto da

    "Ciao Monica ti rendi conto che abbiamo i congedi per quarantena bloccati al 31 dicembre e Ats manda in giro email per congedo parentale per quarantena con il codice per i genitori?"   Qualche settimana fa è toccato anche a noi. Un positivo nella classe di mia figlia e tutti i compagni per 14 giorni in dad (perché si potrebbe tornare dopo 10 con tampone negativo, ma devono essere d'accordo tutti i genitori). Ricevo da un papà questo sms e in effetti ha ragione lui. In fondo alla comunicazione dell'Ats Milano si legge: "In relazione all'isolamento disposto, e coerentemente con quanto previsto dalle Circolari INPS in...

05 Giugno 2020

Che cosa nasconde la parola "smart" e perché va maneggiata con cura

scritto da

Dovremmo insospettirci ogni volta che viene messo l’aggettivo “smart” davanti a un  termine di uso comune. Quel sostantivo, che prima non era né negativamente né positivamente connotato, assume infatti come conseguenza la caratteristica implicita di essere l’opposto di smart. Diventa “stupid”. Pensiamo ai primi anni del 2000, in cui abbiamo iniziato ad avere gli smartphone: oggi i telefoni sono tutti smart e sono rarissimi i casi di “stupidphone”, un telefono che telefona e basta. Se si digita “smart” su google, questo propone in automatico una serie di associazioni: esistono lo smart working, la smart box,...

07 Aprile 2020

Covid-19, l’Abruzzo in testa alle Regioni italiane in smart working

scritto da

    L’emergenza coronavirus in Italia ha cambiato le nostre vite, la quotidianità del lavoro, persino quello delle Pubbliche Amministrazioni che, nel nostro immaginario, sembra tra le attività più statiche di sempre. I dipendenti pubblici lavorano in smart working, o lavoro agile, attenendosi alle indicazioni elaborate dall’Agenzia per l’Italia Digitale, un vero e proprio vademecum in 11 raccomandazioni per lavorare on line in sicurezza. Stiamo assistendo ad una vera e propria rivoluzione sotto i nostri occhi e sebbene si tratti di un cambiamento di sole poche settimane c’è già un risultato che merita di essere...

19 Marzo 2020

Coronavirus, perché non cambia la vita per gli smart worker di professione

scritto da

    Dalla mia postazione (leggi divano) di smart working alzo lo sguardo oltre lo schermo del computer e intercetto l'orologio della cucina. Sono le 16 e 20. E' tempo di alzarsi, mettersi le scarpe, verificare di avere prima tolto o adeguatamente abbinato il pigiama (si chiama mix and match) e scaraventarsi a prendere Francesco a scuola. Peraltro arrivando in ogni caso in ritardo perché alla mia età le abitudini aiutano a vivere meglio. Peraltro arrivandoci in auto, anche se la scuola è a duecento metri da casa, tornando ogni volta con un carico di sensi di colpa per l'uso improprio del mezzo e con una carico uguale e...

04 Marzo 2020

Covid-19, smart working e smart schooling sono incompatibili

scritto da

    L'emergenza che stiamo affrontando del Coronavirus ha messo in luce alcune ombre del sistema italiano ma rivelato anche delle potenzialità. Sono almeno 5 le lezioni che abbiamo imparato. Lo smart working funziona ma se diventa obbligato e continuativo genera demotivazione. Lo Smart Working, o Lavoro Agile, è una modalità di lavoro introdotta in Italia dalla Legge n.81 del 22 maggio 2017 per aumentare la competitività della aziende e favorire ai lavoratori un equilibrio vita-lavoro. Secondo i dati dell’Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano il numero di aziende e lavoratori che hanno...