01 Maggio 2021

Disabilità, la golfista Alessandra Donati promuove lo sport per l'inclusione

scritto da

      Il golf le ha cambiato la vita facendole scoprire una passione forte e regalandole una missione: aiutare persone disabili ad avvicinarsi allo sport per mezzo di palline, ferri e legni. La storia di Alessandra Donati, bolognese doc, è quella comune a tante donne, sportive e non, che combattono ogni giorno per avere le stesse opportunità degli uomini. Oltre a questo, c'è anche la disabilità, che per la sportiva non è mai stata un'ostacolo ma una straordinaria occasione per rimettersi in gioco e trasformare la sua passione in una vera vocazione, aiutando a vincere la paura del "non potercela fare" tutti coloro che...

31 Luglio 2019

Ecco i 70 Paesi dove essere gay è ancora illegale

scritto da

La giunta regionale dell’Emilia-Romagna ha appena approvato la legge anti-omofobia, una norma contro ogni discriminazione che sia determinata dall’orientamento sessuale o dall’identità di genere. Principi scontati? Niente affatto. Perché nel mondo ci sono ancora 70 Paesi dove essere gay non è solo fonte di discriminazione. È addirittura illegale. L’Ilga (International lesbian, gay, bisexual, trans and intersex association) la chiama “omofobia di Stato”. Chi c’è nell’elenco? Le Maldive, per esempio: a dispetto di tutta la loro apertura turistica, le relazioni tra persone dello stesso sesso sono punite con otto...

01 Settembre 2017

Italiane sempre più imprenditrici e una cooperativa su tre è fondata da donne

scritto da

  Cresce il numero delle imprese fondate da donne in Italia. Secondo i dati del Registro delle imprese delle Camere di commercio elaborati da Unioncamere Emilia-Romagna, l’aumento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno è stato dello 0,3 per cento, 1 milione 160mila 810 il valore assoluto. Le imprese femminili sono aumentate in un terzo delle regioni italiane, più significativamente in Calabria (+1,2 per cento) e nel Lazio (+1,1 per cento). In controtendenza l’Emilia-Romagna, dodicesima per crescita, dove si è registrata una lieve flessione rispetto all’anno precedente (-0,3 per cento). Qui a fine giugno erano...

28 Giugno 2017

Le sindache alla prova delle minacce mafiose: il 10% degli atti intimidatori colpisce le donne

scritto da

Fate questa prova: andate su Google e scrivete: 'sindache sotto tiro'. Cliccate, e Google vi suggerirà: “forse cercavi ‘sindaci sotto tiro’”. Al di là della mentalità ricorrente e della scarsa abitudine a declinare il nome sindaco al femminile, al di là, come ci ricorda Google, della preponderanza di sindaci maschi, e dunque di sindaci maschi sotto tiro, tuttavia il fenomeno delle intimidazioni mafiose contro le sindache e le amministratrici locali esiste. E ce lo dimostra anche l’ultimo rapporto di Avviso pubblico (l'associazione formata da Enti locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie) sugli...