09 Luglio 2020

Scuola ferma alla Fase Zero. Riflessioni di una maestra

scritto da

A fine anno scolastico, la valigia di un insegnante si chiude, come succede alla fine di ogni viaggio. Si parte con un bagaglio leggero e si ritorna con ricordi raccolti lungo il percorso, oggetti e foto che possano portare sempre a momenti di gioia, anche quando il viaggio sembra ormai un lontano ricordo. La mia valigia è ancora aperta, in attesa di essere riempita delle ultime cose, ultimi attimi di un anno inatteso, il più difficile mai vissuto. Non riesco a richiuderla. La guardo e sono tentata. Mi dico che è finita, ma c’è qualcosa che m’impedisce di pensarlo realmente. Sarà che a sancire la fine c’è sempre un...

14 Maggio 2020

La classe vuota. Scenari futuri per la scuola

scritto da

Sono seduta alla scrivania e fisso lo schermo di un monitor. Mi sono abituata a parlare davanti ad una web-cam, a fare video su youtube, a trascorrere ore in videoconferenza. Mi sono abituata a pensare alle attività più appropriate per i miei alunni, per arricchire la parete della nostra classe virtuale. La 3 H, si chiama così. Non ho cambiato il nome, ho cambiato la forma. La parete della classe virtuale è coloratissima, piena di schede, video, immagini, storie, racconti, attività che hanno accompagnato e accompagnano bambini e bambine, lungo questo viaggio inatteso, verso il nuovo ordine di scuola. Dall’infanzia alla...

15 Aprile 2020

Quello dei bambini, un silenzio che fa rumore

scritto da

All’inizio sembrava quasi una vacanza anticipata, una lunga coda del carnevale. Le scuole di ogni ordine e grado sono state chiuse a scopo di contrastare la diffusione del contagio del virus Covid 19. Poi è seguito il lockdown totale. Tutti in quarantena, città deserte e blindate, spostamenti vietati, obbligo di non uscire dal comune di residenza, parchi chiusi, giardini pubblici cinturati da nastri bianchi e rossi, serrande dei negozi abbassate, strade silenziose, vuote. Vuote come noi, spaesati, presi alla sprovvista da un nemico invisibile, inermi e bloccati. La nostra vita in casa ci ha ricordato la nostra ineluttabile...

06 Marzo 2020

Covid-19, anche i bambini a un metro di distanza

scritto da

Sono state giornate strane a scuola, quelle che hanno preceduto il decreto che ha sospeso l'attività didattica. Si respirava un filo di tensione, una paura invisibile che non si era mai provata prima, per un nemico che c’è ma non si vede. L’odore di disinfettante nelle narici, sulla cattedra i flaconi di igienizzante per le mani e confezioni di salviette imbevute di soluzione alcolica. Ho dovuto separare i banchi, secondo le direttive ministeriali. "Quanto è lungo un metro maestra? E’ tanto?". Questo mi hanno domandato gli alunni, con gli occhi della tipica curiosità della loro età, per qualcosa che hanno sentito e che...

06 Febbraio 2020

Contro bullismo e cyberbullismo serve l'educazione affettiva

scritto da

Ciripò si sente alle corde. Ciripò non si sente amato. Anzi, è sicuro che quello che fa non interessa a nessuno. A volte pensa che, se lui non ci fosse, se potesse scomparire da un momento all’altro, nessuno si accorgerebbe della sua mancanza e tutti vivrebbero a loro agio. Fa sempre questi pensieri tristissimi, quasi disperati, giorno e notte: tutti si sentirebbero liberati dal suo ingombrante peso quotidiano. Rannicchiato, ripensa ai suoi compagni che lo guardano con disgusto e lo prendono in giro, ricorda la paura e l’ansia che prendono il sopravvento, lo assalgono di nuovo e lo fanno sentire insicuro, senza fiducia in se...

16 Gennaio 2020

Siamo tutti un po' Geppetto? La lezione di Collodi ai genitori di oggi

scritto da

Mi sono avvicinata per la prima volta a Pinocchio da bambina, guardando il film a episodi di Comencini, dopo aver letto e riletto la sua storia nel mio libro di fiabe. L’incontro con Pinocchio, lo devo ammettere, per me era ogni volta una sofferenza: stavo in ansia tutto il tempo, seguivo con il fiato sospeso le sue scorribande e più di tutto mi arrabbiavo moltissimo perché faceva soffrire e tribolare il suo babbo. Oddio e adesso cosa combinerà! Che ingrato! Che sciocco! Egoista, incosciente e irrispettoso! Più lo rileggevo e meno lo sopportavo (il che la dice lunga sulla bambina che ero, più che su Pinocchio). Rivisto...

01 Dicembre 2019

Il dizionario dell'educazione: i bambini dalla A(more) alla V(olontà) secondo Montessori

scritto da

    A come Amore: “Il bambino ama, è instancabilmente fiducioso; l’oggetto d’amore è specialmente l’adulto, da cui prende ciò che gli necessita per la propria formazione. E’ sorprendente come possa essere insegnato l’odio mentre non si può insegnare l’amore che si può solo vivere: tuttavia è solo con l’amore che si può pensare ad una convivenza pacifica”.   L come Libertà: “L'aiuto all’espansione della vita di un bambino può solo passare attraverso la libertà di espressione perché ogni vita è un valore unico e in sé”. I come Immaginazione: “Dal nulla non si crea nulla e...

25 Ottobre 2018

Scuola, studiare la storia per vivere il futuro

scritto da

“Io non so cosa significhi vivere sulla propria pelle le privazioni di una guerra: la fame, i bombardamenti, la morte dei tanti a cui vuoi bene. E non conosco, perché non l’ho vissuta, una dittatura. Non so cosa significhi vivere in un Paese che da un giorno all’altro, vara leggi razziali, in grado di modificare e stravolgere la vita quotidiana”. Un pensiero che accomuna tutti noi, immuni alla precarietà di una vita vissuta nella paura, nel terrore, nel tormento di giorni senza fine e notti senza sonno. Noi che siamo sempre più immersi nel presente, che dimentichiamo con più facilità perché il nostro mondo, quello...

16 Agosto 2018

CR7 a scuola, proposta indecente?

scritto da

      Lo sport, da sempre è catalizzatore di attenzioni, da parte degli adulti ed anche dei bambini. Gioco, svago, passatempo, e insieme passione che unisce e aggrega. Nel nostro Paese il più praticato e il più seguito è senza dubbio il calcio e nelle ultime settimane, ad attirare gli sguardi e la curiosità di molti tifosi è stato l’arrivo di Cristiano Ronaldo in Italia, un colpo di mercato da parte della Juventus F.C., in parte inaspettato. CR7 per gli intenditori: questo il marchio del giocatore che ha fatto del suo nome un vero e proprio brand. Milioni di followers su instagram, Ronaldo ha collezionato palloni...

26 Luglio 2018

Scuola: la classe è luogo di umanità, prima che di apprendimento

scritto da

    Insegnare è una vocazione?   Me lo domando spesso che cosa significa essere insegnante. E’ davvero una vocazione, come si dice spesso? Una sorta di “chiamata”, di missione che si compie nei confronti delle nuove generazioni? Credo, invece, che si possa definire, più che altro, una sfida, un impegno, soprattutto oggi. E’ un lavoro che può essere migliorato quotidianamente, che cambia insieme al tempo, alla società, al contesto storico. Un “mestiere” che viene plasmato, smussato dai continui cambiamenti e dalle situazioni specifiche in cui è chiamato ad operare. Essere un buon docente non vuol dire solo...