22 Giugno 2022

Matteo Betti, la vittoria più bella del campione paralimpico di scherma

scritto da

"Non bisogna vedere quello che ci manca ma quello che si ha". A dirlo è Matteo Betti, campione paralimpico di scherma soprannominato il "senatore delle Paralimpiadi": ne ha disputate quattro prendendosi però solo il bronzo della spada in carrozzina a Londra 2012, e arrivando praticamente a due stoccate dal podio in tutte le altre occasioni. A Tokyo 2020, ultima Paralimpiade in ordine cronologico, il 36enne senese è salito in pedana da vice Campione del Mondo in carica e col 23esimo titolo italiano in tasca, sfiorando il quarto posto nell'individuale di fioretto e realizzando sia il miglior risultato della scherma paralimpica...

12 Marzo 2022

Calcio, disabilità e inclusione: inaugurata la Fondazione EcoEridania Insuperabili

scritto da

    Scrivere di calcio in un momento storico dove, a un passo da noi, è in corso una guerra, agli occhi di qualcuno potrebbe sembrare irrispettoso e fuori luogo. Ma scrivere che esiste anche un calcio attraverso il quale si possono realizzare progetti inclusivi che regalano speranza, divertimento e un futuro a bambini e ragazzi con disabilità, aumenta la fiducia nel futuro (che ora probabilmente manca). E forse, spostando per un attimo lo sguardo su realtà a molti sconosciute, si dà sollievo a chi legge. Un aspetto che di questi tempi assume ancora più valore. Questa è una storia che accomuna oltre 600...

06 Agosto 2020

AAA cercansi storie di disabilità in azienda

scritto da

    Guardando le aziende italiane mi chiedo spesso se ci sia davvero tutta l'apertura che esiste nel mondo dello sport e dello spettacolo verso la disabilità e la diversità. Ci sono molte leggi a tutela ma sono realmente efficaci per coinvolgere le persone e favorire l’espressione del potenziale di tutti? Nei mondi paralleli di sport e spettacolo ci sono esempi virtuosi che possano ispirare il contesto lavorativo. Lo scorso 21 giugno abbiamo realizzato una diretta Facebook (che si può vedere qui) con Simone Barlaam, Federico Morlacchi, Angela Procida e Giulia Ghiretti, due allenatori, Massimiliano Tosin e Federica...

20 Giugno 2020

Race across limits è il potere della bicicletta che supera le barriere

scritto da

  "Lo sport può essere vissuto come terapia per il corpo e per l'anima - mi ricorda spesso Riccardo Barlaam - per avere più forza davanti alle salite che la vita quotidiana riserva, prima o poi, a tutti". Questa consapevolezza che cerco di fare mia ogni giorno, e che reputo pura e autentica, l'ho ritrovata in una piccola grande donna, Sabrina Schillaci, architetto di Besana in Brianza alla quale la bicicletta, e più in generale lo sport, ha letteralmente "salvato la vita", una vita piena di progetti, sorrisi e amore fino al 2007 quando, dall'oggi al domani, un brutto incidente accaduto al marito in una sera d'estate fa...

07 Dicembre 2019

Adriano Ottaviani, dal bullismo al podio degli Special Olympics

scritto da

      Il bullismo ai tempi della scuola si può battere scoprendo e coltivando i propri talenti. Potrebbe essere riassunta così la lezione di vita di Adriano Ottaviani, 33 anni di Roma. Con una voce allegra e una simpatia dirompente mi racconta che grazie all'incontro con Special Olympics ha vinto due medaglie sul podio del bowling. Adriano ha trascorso negli anni scolastici momenti estremamente complicati: la sua fatica a scuola l’ha reso ingiustamente bersaglio di bullismo, facendo crescere in lui tanta rabbia e frustrazione. Il fortuito e provvidenziale incontro con alcuni educatori ha segnato l’inizio della fine di...