13 Gennaio 2020

Buone notizie da Tinder, per uomini e donne

scritto da

      Una ricerca recentemente pubblicata su Economics of Education Review presenta un risultato di economia sperimentale che conferma quanto già dimostrato da precedenti studi sulle differenze di genere nei criteri di scelta del partner: mentre gli uomini attribuiscono maggiore rilevanza all’aspetto fisico, le variabili più significative per le giovani donne risultano essere il livello di istruzione e il potenziale di reddito. Ma a questa conferma, gli autori Brecht Neyt, Sarah Vandenbulcke e Stijn Baert dell’Università di Ghent (Belgio) aggiungono un nuovo e più interessante risultato che si contrappone a quanto...

14 Novembre 2018

Ecco i lavori per guadagnare tanto anche senza una laurea

scritto da

Secondo Moneyfarm, in Italia per tre anni di studio in un’università pubblica si spendono 35-45mila euro fra retta, libri, vitto e alloggio. Dal punto di vista della cultura, è sempre un buon investimento. Ma dal puto di vista finanziario? L’ufficio statistico del Canada - dove per un anno di studi universitari si spendono 6.838 dollari, circa 4.560 euro, solo per le tasse - si è messo a fare i calcoli: in media, da Toronto a Montreal un laureato guadagna 68.600 dollari all’anno contro i 52.300 di un diplomato. Sembrerebbe, dunque, che a studiare all’università si guadagni di più. Eppure, a quanto pare, ci sono...

15 Marzo 2016

In Italia uno su cinque ha un impiego al di sotto delle proprie competenze

scritto da

Overqualified. Troppo qualificato per il lavoro che fa. Capita a quasi un dipendente su cinque. Il fenomeno, che riguarda tutta Italia, penalizza soprattutto donne, stranieri e giovani laureati. È quanto emerge dalla ricerca 2015 «Le azioni di social investment a Milano» della Camera di commercio di Milano attraverso il Politecnico di Milano, dipartimento di Architettura e studi urbani. A livello nazionale, il fenomeno della sovra-qualificazione della forza lavoro occupata interessa il 15% degli occupati, per un totale di circa 3,2 milioni sui 22 milioni di lavoratori occupati nel 2012. Gli over-qualificati italiani hanno perlopiù...