01 Dicembre 2023

Condanna a 11 anni e 9 mesi per il finto regista che abusava delle attrici

scritto da

Undici anni e 9 mesi: è una sentenza storica quella che condanna Claudio Marini, finto regista accusato di violenza sessuale aggravata nei confronti di diverse ragazze, adescate durante i provini allestiti per poter perpetrare le violenze. La Procura aveva chiesto una condanna a 9 anni, ma i giudici della quinta sezione penale del tribunale di Roma hanno comminato una pena superiore, riconoscendo la gravità del modus operandi. L'uomo incontrava le aspiranti attrici inizialmente in un luogo pubblico ''fingendo di essere il regista incaricato'' da una società insesistente, per poi portarle a casa propria "per effettuare un casting...

24 Febbraio 2023

"Vieni avanti cretina": Serena Dandini porta in scen 8 comiche

scritto da

"Vieni avanti, cretino!" è il tormentone con cui attaccava solitamente il duo comico dei Fratelli De Rege, negli anni Trenta-Quaranta. Un tormentone riportato in auge da generazioni successive di comici nostrani, che ne hanno fatto un chiaro richiamo alla tradizione, con le dovute riscritture, novità  e appigli alla realtà che la comicità richiede per attualizzare la risata. "Vieni avanti cretino", dunque, ma le cretine? "Questa rimozione è un'ingiustizia storica", afferma Serena Dandini nei primi cinque minuti dello spettacolo "VIENI AVANTI CRETINA, next!", un varietà che ha ideato e condotto, un nuovo format teatrale tra...

15 Febbraio 2021

Un anno senza teatro, quando torneremo in scena?

scritto da

        Il 23 febbraio 2020, esattamente un anno fa, i teatri sono stati chiusi. Da un momento all’altro tutti i nostri contratti sono stati annullati, gli spettacoli bloccati, le tournée cancellate. Sono avvenute cose ben peggiori ovviamente, ma qui si vuole solo aggiungere una voce al quadro sul quale è disegnata la nostra esperienza collettiva. Quello che accade agli altri in qualche maniera ci riguarda sempre, anche quando sembra che non ci riguardi affatto. La pandemia è stata una gigantesca cartina tornasole sul mondo, in grado di rivelare quello che di solito resta nascosto. Quindi in quel febbraio 2020 le lavoratrici...

02 Settembre 2020

Unita, nasce l'associazione di attori e attrici per i diritti professionali

scritto da

      Teatri chiusi "come tombe" (come dice il premio Oscar Nicola Piovani), cinema a scartamento ridotto. Il settore dei lavoratori dello spettacolo è ormai in ginocchio, nonostante il decreto approvato dal governo il 14 agosto preveda un ulteriore bonus da 1000 euro. Tra le tante questioni in sospeso che l’emergenza Covid ha fatto emergere brutalmente, non c'è dubbio che la situazione dei lavoratori dello spettacolo sia una di quelle. Basti pensare che la procedura di richiesta del rimborso Covid, ha portato alla luce la difficoltà per molti lavoratori di dimostrare le 7 giornate lavorative richieste per poter accedere al...

12 Maggio 2020

Attori: "Chiediamo al ministro Franceschini un registro per uscire dall'ombra"

scritto da

    Ha il sapore di un contrappasso quello che vivono le attrici e gli attori italiani.  Una specie di paradosso con gli ingredienti della farsa se in questi giorni di emergenza non assomigliasse più a un dramma. I professionisti della ribalta, coloro che più di ogni altro sono sotto le luci dei riflettori, i protagonisti del cinema e del teatro, le star che sfilano sulle passarelle e sono inseguiti dai giornali scandalistici, per lo Stato non esistono. O meglio: non sono definibili, quantificabili, giuridicamente inquadrabili. Sono loro - insieme ai musicisti e agli artisti in generale - alcuni degli invisibili...

05 Febbraio 2018

Ma perché mi devo far dire cosa sia molestia e cosa no?

scritto da

      "Avevo vent'anni, ero in stage. Il proprietario della ditta mi metteva la mano sulla spalla e mi diceva 'come sei carina', oppure si avvicinava un po' troppo e mi diceva 'che buon profumo che hai. Alla fine del mese i titolari, lui e la moglie, mi hanno offerto il contratto. Un posto a tempo indeterminato a 20 anni! Ho detto no e alla moglie ho detto 'chieda a lui il perché'". Di storie come questa me ne sono state raccontate tante in questi ultimi mesi. Alcune finite così, altre meno "serenamente". Perché non tutte hanno la prontezza, la forza, l'indipendenza per dire no e cambiare strada. Ed è lecito. Ci sta. Perché non...

17 Gennaio 2017

Abito da sera o completo maschile? Sui red carpet qualcosa sta cambiando

scritto da

Scollature vertiginose, trasparenze estreme, iper-decori, volumi da principessa delle fiabe… quando si tratta di red carpet siamo davvero abituati a vedere di tutto, anche se purtroppo si tratta sempre più spesso di azzardi che di vera eleganza. La sfilata sul tappeto rosso delle varie celebs di cinema e TV in occasione di questi grandi eventi (Oscar, Golden Globes, Emmy e Met Gala) è il momento in cui si concentrano i riflettori di tutto il mondo. E nel tentativo di rubare la scena e l’attenzione di fotografi, televisioni e social, moltissime attrici che sfilano si cimentano in autentiche ‘prove di forza’ (a chi ha l’abito...

17 Gennaio 2017

La poca fantasia di Hollywood nel trattare donne e minoranze

scritto da

"Forse quelli dell'industria cinematografica ancora pensano stupidamente che i film al femminile, quelli con donne al centro, non sono appetibili. Non è vero, il pubblico li vuole vedere. E fanno guadagnare soldi". Queste sono le parole con cui Cate Blanchett nel 2014 ritirò l'Oscar per la sua interpretazione in Blue Jasmine. A distanza di tre anni sono ancora pochi i film con una donna nel ruolo da protagonista e ancora meno quelli in cui il personaggio femminili non è sessualizzato, è forte, indipendente. A dimostrarlo è anche l'ultimo rapporto del Center for the Study of Women in Television and Film della San Diego University ,...

08 Aprile 2016

Scarlett Johansson: "sull'uguaglianza per le donne stiamo facendo passi indietro"

scritto da

  Intervista singolare e certo fuori dagli schemi quella della copertina di maggio di Cosmopolitan Us a Scarlett Johansson. Al posto di parlare del suo ultimo flirt, del numero dei figli che vuole avere o delle storie di famiglia, la chiacchierata con il giornalista è stata su temi di attualità e non da massimi sistemi, ma di quotidianità, al femminile. Di Attrici impegnate, soprattutto su temi femminili, negli ultimi anni ne abbiamo ascoltate diverse (per fortuna): la vincitrice premio Oscar e avvocato Geena Davis ha fontato un istituto sulle tematiche di genere nei media e il discorso della giovane Emma Watson nel 2014...