Simona Rossitto

Quando in Sicilia frequentavo le medie, la Prof. di italiano insisteva perché da grande provassi a fare la giornalista. L’ho presa in parola, passando, in 15 anni di lavoro, dalla cronaca agli spettacoli fino alla giudiziaria e alla finanza di cui mi occupo attualmente. Il tutto cercando di conservare l’amore per l’inchiesta imparato da un grande cronista, Silvano Rizza. Superata l’ansiogena soglia degli anta, mamma da cinque anni di un bambino meraviglioso, mi chiedo solo ora cosa farò da grande.
16 Ottobre 2020

Donne rifugiate e richiedenti asilo: servono i dati e la formazione degli operatori

  I dati servono per comprendere i fenomeni, per fotografare la realtà, capirla e quindi approntare gli strumenti per migliorarla. I dati, però, mancano nel caso delle donne rifugiate e richiedenti asilo in Italia. Manca una mappatura ufficiale, mancano dati sull’accoglienza nel nostro Paese e sulle caratteristiche di questa accoglienza. Quest’anno, tra l’altro, si celebrano i 20 anni dalla risoluzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni unite su donne, pace e sicurezza. Ed è quindi il momento giusto per fare un bilancio. Bonetti: impegno ad accogliere e ascoltare queste donne La realtà da cui partire è che le...

30 Settembre 2020

Asvis: formazione e lavoro per contrastare la violenza economica

      Donne che non hanno accesso a un conto corrente, che non hanno nessuna dimestichezza con gli strumenti finanziari o che vengono convinte dal partner ad abbandonare il lavoro e stare a casa, magari lavorando nell'azienda di famiglia, senza retribuzione. La violenza economica, una forma di violenza più subdola e meno evidente di quella fisica, si mostra sotto varie forme. E spesso accompagna, o precede, la violenza fisica. C’è un’altra grave forma di discriminazione nei confronti delle donne. Ed è quella che si manifesta come ritorsione da parte del partner che si vendica economicamente sulla donna in fase di...

10 Settembre 2020

Storia di S, non si piega alla violenza e torna a studiare

  Viaggio nella lotta alla violenza contro le donne. Siamo in un grosso paese della Sicilia sudorientale, Avola, famosa per la sua mandorla, il vino, le acque cristalline. Non lontano vive S., una ragazza croata arrivata in Italia come vittima di tratta, più volte ferita dalla vicende della sua esistenza, più volte, e in posti diversi e lontani tra loro, vittima di violenza. Lei, grandi occhi scuri che raccontano più delle parole, si definisce "ribelle", forse perché non ha mai accettato di subire violenza senza protestare e lottare, scappare o tentare di farlo. Nonostante la violenza l'abbia respirata già da piccolissima, col...

24 Luglio 2020

Alley Oop-Sole 24 Ore vince con Università Vanvitelli, Prodos e D.i.Re il bando europeo "Never Again"

      Dopo l’informazione, l’approfondimento, lo studio del problema della violenza di genere, attraverso centinaia di post, due convegni e due e-book intitolati “#Hodettono” e "#Nonseisola", arriva per il team di Alley-Oop-Il Sole 24 Ore che si occupa della violenza di genere un grande piano concreto per combattere alla radici questa piaga. Un progetto che poggia su due pilastri: la formazione e l’attività di comunicazione e sensibilizzazione. Il Sole 24 Ore, con il progetto “Never Again”, ha infatti vinto, assieme all’università Vanvitelli di Napoli che è capofila, la società di europrogettazione...

22 Luglio 2020

Nuove proposte femministe per la società post Covid

      Un pacchetto di proposte per andare oltre un sistema diventato insostenibile perché continua a escludere le donne, crea profonde diseguaglianze, non garantisce benessere per tutti, con la conseguente perdita in termini di prodotto interno lordo. Una serie di proposte per ripartire nel post pandemia, dopo i mesi di lockdown che hanno pesato molto soprattutto sulle donne. Parliamo delle “Proposte femministe a 25 anni da Pechino”, elaborate da un ampio gruppo di rappresentanti di associazioni e organizzazioni della società civile, coordinato da D.i.Re-Donne in rete contro la violenza. Il richiamo è alle aree...

01 Luglio 2020

Abusi nello sport: arriva il vademecum di Cavallo Rosa finanziato da Bpm

I l 3 febbraio 2019 a Roma un istruttore equestre, viene prima accusato e poi condannato a un anno e dieci mesi per violenza sessuale. In seguito il Tribunale Federale della Fise lo radia, ma la Corte d’Appello Fise riduce la condanna a cinque anni di sospensione. E’ solo uno dei tanti casi raccontati dall’associazione Cavallo Rosa che ha preparato un vademecum, finanziato da Bpm, per fare conoscere il fenomeno della violenza e degli abusi nello sport. La pubblicazione contiene anche le proposte per contrastare un fenomeno di cui si parla poco ma che, purtroppo, pur non avendo coinvolto in Italia atleti molto noti, è...

10 Giugno 2020

Maupal e la street art contro la violenza sulle donne, opere all'asta

    "I can’t breathe”, è lo slogan risuonato nelle manifestazioni americane per protestare contro l’omicidio di George Floyd a opera di un poliziotto. “I can’t breathe”, “non posso respirare” è anche il titolo dell’opera dell’artista romano Maupal dedicata alle donne vittime di violenza. Anche queste donne, metaforicamente, non possono respirare, oppresse in molti casi da compagni, mariti, fidanzati ed ex fidanzati che tolgono loro l’aria, la libertà, ne soffocano i diritti. Donne che sono come costrette da catene dalle quali – questo racconta l’opera di Maupal, artista noto tra l’altro per aver...

28 Maggio 2020

La donna tra le vittime del Covid, una su due rinuncia ai propri progetti

I progetti delle donne sono stati falcidiati dal Covid-19. Una donna su due ha dovuto abbandonare piani e prospettive a causa del carico di lavoro aumentato che ha portato la pandemia. E 6 donne su 10 in Italia hanno dovuto gestire da sole famiglia, figli e persone anziane. Il tutto spesso accompagnato dal carico del proprio lavoro da portare avanti. Lo scenario poco confortante emerge dall’indagine “Donna e cura in tempo di Covid 19”, uno studio di Ipsos per l’organizzazione italiana WeWorld, in seno alla campagna #Togetherwebalance lanciata per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle difficoltà che le famiglie e i più...

13 Maggio 2020

Violenza sulle donne: nel lockdown boom (+73%) di chiamate al 1522

Conclusa la fase uno dell’emergenza coronavirus, è tempo di bilanci e riflessioni, in modo da ripartire nel modo migliore nelle fasi che seguiranno. E questo vale anche e soprattutto per situazioni delicate come quelle che riguardano le donne che subiscono violenza. A lanciare l’allarme sulla condizione di donne e bambini per i quali la casa non è un posto sicuro è stato, già nel pieno dell’emergenza, il Grevio (il gruppo di esperti sulla violenza di genere del Consiglio d’Europa), che ha esortato i Paesi firmatari della Convenzione di Istanbul a rispettare gli standard anche nei tempi della pandemia. Grevio ha richiamato...

08 Maggio 2020

Bonetti: "Big data e Intelligenza artificiale non solo al maschile, occorre intervenire"

0808La risposta all’attuale emergenza sanitaria passa anche da Big data e Intelligenza artificiale, che saranno sempre più protagonisti del nostro futuro. Ma “occorre chiedersi già oggi quale cultura produrremo se l’intelligenza artificiale sarà pensata esclusivamente dal mondo maschile. E occorre già oggi intervenire”. Lo dichiara ad Alley Oop Elena Bonetti, ministra per le Pari opportunità, ricordando come “in questa emergenza la prima speranza di sconfiggere il virus ci sia stata regalata proprio da un gruppo di donne, le ricercatrici dello Spallanzani e poi del Sacco”. Bonetti interviene anche sull’importanza di...