Simona Rossitto

Quando in Sicilia frequentavo le medie, la Prof. di italiano insisteva perché da grande provassi a fare la giornalista. L’ho presa in parola, passando, in 15 anni di lavoro, dalla cronaca agli spettacoli fino alla giudiziaria e alla finanza di cui mi occupo attualmente. Il tutto cercando di conservare l’amore per l’inchiesta imparato da un grande cronista, Silvano Rizza. Superata l’ansiogena soglia degli anta, mamma da cinque anni di un bambino meraviglioso, mi chiedo solo ora cosa farò da grande.
13 Febbraio 2024

Lanzoni (Pangea): "Liberare le donne afghane e iraniane per liberare anche noi stesse"

    Per le migranti e le donne straniere in Italia non si fa abbastanza: manca una strategia nazionale antiviolenza e non c'è una sufficiente mediazione culturale. Mancano in poche parole politiche ad hoc. Fuori dall'Italia, in Paesi dove le donne sono prive di diritti come in Afghanistan, servirebbe invece lavorare sul concetto di apartheid delle donne, per superarlo come avvenne per la popolazione nera. "Finché non si rimuovono gli ostacoli che vivono le nostre sorelle, in Afghanistan come in altri Paesi, questi esempi negativi rimarranno come pericolosi elastici che possono trascinare le nostre società indietro piuttosto...

09 Febbraio 2024

Violenza donne, in Italia ancora troppi stereotipi di genere e pregiudizi

    Stereotipi nel linguaggio, nei media e nei tribunali; scarsi finanziamenti ai centri anti violenza; lacune nel sistema della giustizia che fa registrare basse condanne  e tante archiviazioni; invisibilità dei casi di violenza nel procedimento civile, scarso empowerment economico delle donne e ancora insufficiente partecipazione alla vita politica. Il rapporto della società civile per Cedaw, la Convenzione che vieta la discriminazione delle donne in tutti gli ambiti della vita, elaborato da 32 associazioni e 4 esperte indipendenti e coordinato da D.i.Re-Donne in rete contro la violenza, non lascia scampo: manca un...

07 Febbraio 2024

Sullo stupro arriva il compromesso Ue, ma manca il coraggio

  L’eco dello stupro di Catania, con vittima una tredicenne non si è ancora spento, ma di stupro in questi giorni si parla molto anche a livello giuridico e politico. I riflettori sono stati puntati sull’accordo, arrivato poi ieri in serata, del Consiglio europeo e del Parlamento Ue sulla direttiva contro la violenza sulle donne. Al centro del braccio di ferro politico la norma (articolo 5, poi stralciato) sul reato di stupro da considerare sesso senza consenso, come richiesto da larga parte della società civile e della politica. La soluzione che è stata trovata appare di compromesso: lo stupro è definito sesso senza...

18 Gennaio 2024

Scienzate penalizzate, anche in questo campo pesano gli stereotipi

    Scienziato: anziano, poco attraente, poco socievole, nerd, pazzo, ma geniale. Scienziata: accondiscendente, amichevole, accogliente, socievole e subordinata a uno scienziato (uomo) dominante. Sono gli stereotipi di genere, secondo la ricerca del Politecnico di Milano e dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (e i cui risultati Alley-Oop- Il Sole 24 Ore pubblica in anteprima), ancora esistenti nel mondo della scienza. In particolare, la ricerca, che combina gli i risultati degli studi dal 1957 ad oggi e quelli di un questionario svolto con otto condizioni sperimentali su circa 800 persone in Italia, dimostra come dalle...

11 Gennaio 2024

Scrittrici contro la violenza sulle donne, 4 racconti inediti su Alley Oop a febbraio

    Storie di pressioni o violenze, a livello psicologico e fisico, all’interno di una relazione di una donna con un uomo. Storie, racconti autobiografici o inventati, inediti, opera di 60 scrittrici che saranno ospitati tra gennaio e febbraio da una quarantina di testate, cartacee e on line, tra cui AlleyOop Il Sole 24 Ore. Dopo la lettura del romanzo di Rivera Garza L’iniziativa è nata durante una serata speciale che si è tenuta alla libreria Tuba diverse settimane fa nel quartiere Pigneto di Roma. Nell’occasione,  un gruppo di scrittrici, tra cui Giulia Caminito, si è riunito per leggere assieme il libro...

21 Dicembre 2023

Bene i 40 milioni anti violenza, ma timori su riparto

    Aumentano le risorse per la lotta alla violenza. Aumentano con l’ultimo riparto firmato da 55 milioni per il 2023 (dai 40 milioni del 2022). Aumentano grazie alla votazione dell’emendamento presentato dai partiti di opposizione che, compatti, hanno deciso di dedicare le risorse per le modifiche parlamentari loro destinate alla prevenzione della violenza, alla formazione degli operatori, alla protezione delle donne e all’empowerment. Si tratta di 40 milioni in più, un fatto storico, finora mai successo prima. Fin qui tutto bene. Il dopo Giulia Cecchettin – non che ci siano femminicidi più gravi di altri, sono...

30 Novembre 2023

Un palinsesto contro la violenza in un ateneo Stem che vuole più parità

  Iniziative contro la violenza sulle donne e, parallelamente, lavoro sulla parità di genere a sostegno di tutte le forme di diversità e inclusione. Al Politecnico di Milano, il palinsesto di iniziative organizzato contro un fenomeno che colpisce una donna su tre nel mondo, si inserisce in più ampio contesto di trasformazione. Nella consapevolezza che, per combattere la violenza che nasce da un contesto culturale patriarcale, occorra soprattutto creare una diversa cultura, più paritaria e inclusiva. I numeri, com’è facile aspettarsi in ambito di materie Stem, sono lontani dalla parità, con corsi come Ingegneria meccanica,...

03 Novembre 2023

Se la tv non riconosce la violenza l’unica arma è formare a tutti i livelli

    Trasmissioni televisive che derubricano la violenza maschile contro le donne in semplice conflitto; forme di vittimizzazione secondaria che fioccano nonostante la maggiore attenzione da parte della società; e un substrato culturale duro a morire, tra la difficoltà di declinare al femminile cariche tradizionalmente maschili, formazione ancora insufficiente e scuola che veicola ancora stereotipi di genere laddove dovrebbe gettare le basi del cambiamento culturale. Stigmatizzando in egual misura la violenza esercitata da maschi e da femmine. E’ un faccia a faccia a tutto tondo sui temi della violenza sulle donne e della...

27 Ottobre 2023

"No Women no Panel": anche Confindustria aderisce alla campagna Rai

    Manel è un neologismo inglese che rende bene l’idea di convegni, talk show, eventi pubblici tutti declinati al maschile, con relatori, e talvolta anche moderatori, uomini. Ancora troppo spesso, soprattutto chi fa di mestiere del giornalista, e soprattutto in determinati settori come ad esempio quello bancario e quello tecnologico, si trova di fronte a dibattiti animati solo da uomini. A volte, raccontano gli organizzatori di questi eventi a loro parziale giustificazione, c’è proprio la difficoltà a trovare donne che ricoprano in determinati settori posizioni apicali. Da qualche tempo si registra una maggiore...

12 Ottobre 2023

L’Ai amplia le discriminazioni? No, se l'etica viene messa al primo posto

    La macchina discrimina? L’Intelligenza artificiale aumenterà il gender gap e le discriminazioni già in atto o sarà possibile rendere il mondo più inclusivo grazie alle nuove tecnologie? Sono domande a cui i tecnici, i giuristi, le industry e i legislatori stanno provando a rispondere sempre più in un momento in cui l’Ai ha mostrato uno sviluppo inaspettato perfino per gli sviluppatori di software mentre il contesto normativo è ancora in divenire. Lucia Maggi e Nicole Monte, due avvocate partner di 42 Law Firm, fanno il punto sui rischi che si corrono. Facendo appello al senso di responsabilità delle big farm e di...