Riccarda Zezza

Sono un'imprenditrice, un'ex manager, una formatrice e una mamma. Ho co-fondato Piano C, il primo coworking in Italia ad offrire un cobaby, luogo che oggi è anche un laboratorio di nuovi modelli di incontro tra donne e lavoro. E ho lanciato, insieme ad Andrea Vitullo, "maam - maternity as a master", la soluzione definitiva per smettere di perdere capitale umano ogni volta che una donna ha un figlio. Oggi maam è diventato anche un percorso digitale per donne in congedo di maternità: trasformando questo periodo della vita in un vero e proprio motore di energie e di competenze.
15 Marzo 2019

Perché abbiamo paura di un mondo senza lavoro?

    Quanti milioni di posti di lavoro ci ruberanno le macchine? Il tono di voce con cui circola questa domanda si sta alzando sempre più: i robot sono alle porte e l’intelligenza artificiale è già tra di noi. Che ne sarà del nostro lavoro e, soprattutto, del nostro reddito? Secondo il futurologo Jerry Kaplan, in realtà quello che accadrà nei prossimi 20 anni non sarà più traumatico di quanto è successo negli ultimi 30, nemmeno in termini di trasformazioni delle professioni. Solo che aspettarlo è diverso dal guardarlo arrivare: negli ultimi decenni ci siamo trovati dentro a un’accelerazione tecnologica senza...

07 Marzo 2019

Trattiamo il lavoro come una religione: ma è un dio buono oppure cattivo?

    Si  può lavorare e si lavora sempre meno. Secondo l’ultimo report dell’OCSE (dati relativi al 2016), in Italia lavoriamo in media 33 ore a settimana, per un totale di 1.730 ore l’anno. Questo ci mette al 20° posto nella classifica OCSE per ore lavorate: nelle prime due posizioni, rompono secoli di stereotipi il Messico e il Costarica, mentre è più prevedibile il terzo posto della Corea del Sud. Quasi tutta l’Europa dell’Est e una parte dell’Europa meridionale fatica più dell’Italia, che comunque sembra guidare il gruppo del centro e nord. La possibilità di lavorare meno sembra però non...

01 Marzo 2019

La famiglia è diventata "liquida": naviga a vista e ha due centri di gravità

      La famiglia è cambiata, e abbiamo perso il libretto di istruzioni. O forse non ce l’hanno mai dato. Che i figli non sappiano “fare i figli” non sorprende, anzi è la normalità: nessun figlio nasce “imparato”, e sin dal primo attimo lo sguardo dei bambini si dirige verso uno o due adulti negli immediati paraggi che la strada dovrebbero sapergliela indicare. Ma è così? Sotto lo sguardo bisognoso ed esigente di piccoli esseri fino a un attimo prima sconosciuti, i genitori possono contare solo sulla loro esperienza di figli, sull'osservazione del mondo e sulla lettura di manuali. Chiaramente non abbastanza per...

22 Febbraio 2019

Lavoro, come realizzare nuovi progetti in solo 4 fasi

    Mamma, lavoratrice, blogger, manager... tutti viviamo molteplici dimensioni e in ognuna dobbiamo prendere continuamente decisioni per avviare nuovi progetti. Trovare il disegno che c’è dietro e si ripete, la “formula” con cui si fanno le cose, può aiutare a riconoscere le caratteristiche della fase in cui ci si trova, a essere più efficaci e a coordinarsi meglio con gli altri. Come fare? Immaginiamo un progetto come composto da 100 passi complessivi: alla partenza siamo al passo zero e il progetto è completo al passo 100. Ci sono mille modi diversi di pianificare i 100 passi: c’è chi non ne muove uno finché...

08 Febbraio 2019

Tre cose “scientifiche” da fare se vuoi trovare l’amore

        Quasi 8 milioni di persone in Italia sono single, e la metà non è mai stato sposato. Un esercito di solitari che porta le famiglie unipersonali a essere oltre il 30% delle famiglie italiane – erano solo il 13% nel 1971. Uomini e donne che “ballano da soli” e, festeggiano il giorno successivo a San Valentino: il giorno di San Faustino - le spiegazioni popolari attribuiscono questa scelta al significato del nome Fastino, da Fausto: “fortunato”; quindi fortunato perché single… oppure adatto a propiziare la ricerca dell’anima gemella a chi non ce l’ha. Ecco appunto: quante probabilità hanno...

01 Febbraio 2019

Chi comanda in ufficio: tu o la posta elettronica?

        Quanto tempo passate ogni giorno a gestire la posta elettronica? Sembra incredibile, ma oltre 20 anni dopo che l’email è diventata uno degli strumenti di lavoro più diffusi e pervasivi, surclassando telefono e fax, non abbiamo ancora creato e condiviso regole e abitudini per usarla piuttosto che essere usati da lei. Una ricerca Mc Kinsey rivela che il lavoratore medio passa quasi un terzo della giornata leggendo e rispondendo alle email: 2,6 ore al giorno, per una media di 120 email quotidiane. Quanto spesso controllate la vostra inbox? Le persone in media controllano la posta 15 volte al giorno, più o...

25 Gennaio 2019

Castelnuovo, perché il gesto di Rossella Muroni può cambiare la politica italiana

              Cara Rossella, confesso: non ti ho votata alle ultime elezioni. Nonostante ti conosca e conoscessi il bene delle tue intenzioni, LEU non mi aveva convinta. Da ieri però, avrai il mio voto sempre e ovunque tu andrai. Perché hai fatto “quel che avrei voluto fare io”. Ma che io, invece, non ho fatto. In moltissimi, credo, avremmo voluto fare quello che hai fatto tu. Ma non lo abbiamo fatto. E nel vederti lì, in piedi da sola davanti a quell’enorme pullman, piccola e determinata, mi sono domandata: dove sono tutti gli altri? Perché non sono tutti lì: i parlamentari che abbiamo votato, che...

18 Gennaio 2019

La resurrezione delle donne deve per forza passare dalla distruzione degli uomini?

    Occhi puntati sulle donne: stanno cambiando, sono cambiate, sapranno cambiare? E che ne sarà di quel che sono state, soprattutto se si tratta di caratteristiche chiave per la sopravvivenza della specie, come la maternità? Tutta questa attenzione ci fa sentire a volte “come un gatto in tangenziale”: restiamo immobili per non fare una brutta fine sotto i riflettori. Le ricerche dicono che non sta funzionando: di questo passo la parità arriverà (forse) tra 202 anni. Il futuro sarà forse donna, ma resterà futuro ancora molto a lungo. Se allarghiamo lo sguardo, ci accorgiamo che sulla scena c’è un altro attore:...

11 Gennaio 2019

Perché essere madri è una scelta "cool"

    Se posso dirla tutta, sono un po’ stufa di dover giustificare la maternità. Da anni, da quando frequento questo tema, prima perché ho avuto figli e poi perché ho cominciato a farne il mio lavoro, incontro persone che vedono nella maternità un “oggettivo problema logistico” o un “costo”, oppure donne che vogliono affermare la propria libertà di non essere madri e pensano che questo le ponga in conflitto con chi fa la scelta opposta. Incontro infine – mi è successo questa mattina a Milano e due mesi fa in un’università giapponese – giovani donne che dalla maternità sono spaventate: hanno la sensazione...

04 Gennaio 2019

Cinque trucchi facili per apparire intelligenti in riunione

    Pronti per il 2019? Quante riunioni avete già in agenda? Durata minima obbligata: 60 minuti. Perché invece non farle di 40, per esempio? Le riunioni di lavoro si portano dietro una serie di regole implicite che neanche il terzo millennio è riuscito a scalfire, nonostante non siano sempre sinonimo di efficienza e risultati. Unica aggiunta degli ultimi anni: più o meno palesemente la gente passa metà del tempo al cellulare o sull’ipad, con discrezione, pensando a tutt’altro (succedeva anche prima, ma richiedeva maggiore fantasia). Eppure le riunioni sono importanti: se non altro possono servire per dimostrare ai...