Manuela Perrone

Classe 1977, laureata in Comunicazione d'impresa all'Università La Sapienza di Roma, master in Pari opportunità e studi di genere, sono giornalista professionista dal 2003 al Sole 24 Ore dopo aver frequentato la Scuola di giornalismo radiotelevisivo di Perugia. Attualmente mi occupo di politica, senza mai abbandonare l'attenzione alla questione della rappresentanza paritaria e dei diritti delle donne. Presiedo l'associazione culturale "Tutto un altro genere" con cui lavoriamo con e tra gli uomini, anche in carcere, per promuovere parità e rispetto con gli strumenti della letteratura e del teatro, in chiave di prevenzione della violenza di genere. Ho due bimbi, Virginia e Francesco Mattia. E in casa, naturalmente, regna la regola della condivisione.
26 Gennaio 2023

Giornata della memoria, come spiegare la Shoah ai bambini

Piccoli testimoni crescono, raccontando la storia dei propri avi. Una staffetta che dal 2012 il Centro ebraico Il Pitigliani di Roma promuove ogni gennaio. Per tendere il filo rosso del ricordo tra le generazioni, dai nonni ai nipoti, dai figli ai pronipoti. E per non dimenticare l'orrore dell'Olocausto, la banalità del male, il peso dei pregiudizi, le pulsioni che alimentano l'odio e possono trasformare in carnefici anche persone apparentemente innocue. Quest'anno l'iniziativa "Memorie di famiglia", ideata da Giordana Menasci e Anna Orvieto e promossa con il patrocinio di Ucei, Meis, Cdec e Progetto Memoria e con il contributo...

28 Dicembre 2022

Iran, 100 giorni di violenze. Tajani all'ambasciatore: "Italia indignata"

L'Iran di fine 2022 ha il volto di Saha Etebari, 12 anni, uccisa il giorno di Natale dopo che gli agenti del regime hanno aperto il fuoco contro l'auto in cui viaggiava con i genitori, nella provincia di Hormozgan. Ha il sorriso fermo di Sarasadat Khademalsharieh, nota come Sara Khadem, la giocatrice di scacchi, gran maestra femminile, immortalata al Campionato mondiale 2022 in Kazakistan senza indossare l'hijab obbligatorio. Ha la voce rotta dal pianto di Mohammad Moradi, cittadino iraniano di 38 anni, che ha pubblicato un video su Instagram per denunciare la violenta repressione della Repubblica islamica e subito dopo si è...

12 Dicembre 2022

Fenomeno "Mercoledì", piace alla gente che piace

Numero 1: Mercoledì è bella. Magra, scura, ammaliante, perennemente imbronciata, con la boccuccia a culo di gallina che sognano le adolescenti (e molte donne), persino con qualche lentiggine, di quelle che le ragazze si piazzano sul naso con le app per ritoccare le foto. Numero 2: Mercoledì è ricercata e contesa dai meglio fighi del bigoncio, il figlio sornione dello sceriffo della città e l’artista tormentato della scuola dei reietti. Numero 3: Mercoledì è talentuosa, incanta mezza città suonando il violoncello, scrive romanzi, risponde a tono a chiunque, conosce a memoria le proprietà delle piante carnivore, risolve...

11 Dicembre 2022

Giustizia ingiusta: storie di madri eliminate e di figli sottratti dallo Stato

Eliminare le madri per "salvare" i figli. Ci sono storie dell'orrore che si ripetono identiche nei tribunali d'Italia, nell'indifferenza o, peggio, nell'ignoranza generale. Ci sono testimonianze audio e video di bambini urlanti, straziati, letteralmente strappati dalle braccia della loro mamma dalle forze dell'ordine e dagli assistenti sociali per essere affidati al padre o trasferiti in casa famiglia. Con "accuse" che se non vedessimo scritte nero su bianco negli atti sarebbero incredibili: non madri violente, disagiate, incapaci di accudire, ma madri vittime di violenza domestica, spesso riconosciuta in sede penale, che nel civile...

04 Dicembre 2022

Il mercato del corpo nell'era social

"Viviamo un'ansia che prima era riservata alle celebrità. Sappiamo di essere visti, osservati, spiati anche solo da ex fidanzati, ex compagni di scuola o conoscenti a cui siamo antipatici. Ci sentiamo sotto esame, perché in effetti lo siamo, e anche quando ci sottraiamo ai trend dei social non siamo in realtà immuni dai loro effetti". In "Specchio delle mie brame" (Einaudi, 2022), fresco di vittoria alla 37esima edizione del Premio Rapallo Bper Banca nella sezione saggistica, ex aequo con “Donna con libro” (Salani, 2022) di Bianca Pitzorno, Maura Gancitano ci fa avventurare in un viaggio interessante e scomodo, alla scoperta...

21 Novembre 2022

Infanzia, l'Italia disuguale ipoteca il futuro

  L'Italia delle disuguaglianze territoriali, educative ed economiche fa male a tutti, ma ad alcuni di più: ai bambini certamente, e alle bambine e alle ragazze in modo drammatico. Perché i divari, esacerbati dalla pandemia, si amplificano l'un l'altro in un circolo vizioso, con il risultato di mettere a dura prova i diritti di milioni di persone ancora prima che vengano al mondo. Un'ipoteca sul futuro della comunità. Di "lotteria della nascita" parla esplicitamente Daniela Fatarella, direttrice generale di Save the Children Italia, nella prefazione alla XIII edizione dell'Atlante dell'infanzia (a rischio) in Italia 2022, curato da...

20 Novembre 2022

Violenza, "Ho detto no": un libro per uscire dal tunnel

Cambiano i nomi e i vissuti, ma non il copione: anni di violenza scambiata per normalità, un momento epifanico in cui si tocca il fondo, la fortuna di trovare "aiutanti", come nelle fiabe, e poi il chiarore della rinascita. Delle otto storie raccolte nel libro "Ho detto no. Come uscire dalla violenza di genere" (Il Sole 24 Ore) scritto dalle giornaliste del Sole 24 Ore Radiocor, Chiara di Cristofaro e Simona Rossitto, rispettivamente co-coordinatrice e contributor di Alley Oop, colpiscono i finali. Perché chi riesce a uscire dal tunnel della violenza - un tunnel che toglie luce, energie, fiducia - quasi sempre cerca di restituire...

13 Novembre 2022

Cinema, la vita anticonformista (e rimossa) della pioniera Elvira Notari

"Elvira non riesce a frenare un grido. Un prodigio, un sogno, un incantesimo realizzato". Siamo nella Napoli di inizio Novecento e la giostra di emozioni che lascia la ragazza senza parole è il cinema, anzi il cinematografo appena arrivato in città. Proiezioni di appena tre minuti che la stregano, di sala in sala, proprio mentre a 27 anni deve decidere del suo destino: passare la vita china a cucire come sua madre o isolata in casa come le sue sorelle? Oppure inseguire l'incanto, diventando padrona della sua esistenza? In "Elvira" (Einaudi Stile Libero, 2022), Flavia Amabile, scrittrice e giornalista de "La Stampa", tira fuori...

30 Ottobre 2022

Violenza, la "povera Rosetta" rivive in "Folisca": voce agli ultimi

Alcune storie fanno più Storia delle altre. Alcune fragilità sono più deboli. Alcune violenze fanno meno rumore, vengono insabbiate, si perdono nell'abisso del potere autoritario, svaniscono nel ventre molle del pregiudizio. In "Folisca" (Arkadia, 2022) Miriam D'Ambrosio recupera alla memoria collettiva la vicenda di Rosetta (Elvira Rosa Ottorina) Andrezzi, giovanissima aspirante cantante nella Milano del 1913, nona figlia di una prostituta anaffettiva, prostituta anche lei per necessità prima di conoscere l'amore e di scoprire il suo talento. Era stato già Leonardo Sciascia, in “Storia della povera Rosetta”, a ricostruire...

23 Gennaio 2021

Le donne in politica e la politica per le donne

La pandemia ci ha fatto riscoprire il valore della scienza, ma anche l'importanza della buona politica. Quella capace di guardare lontano, di ascoltare, di valorizzare competenze e talenti, di assumere decisioni tempestive nell'interesse collettivo. Mai come nell'ultimo anno la politica è stata chiamata a dimostrare di essere all'altezza di affrontare la sfida della complessità. Mai come nell'ultimo anno la qualità delle donne e degli uomini alla guida delle istituzioni è stata determinante per la vita e la salute delle persone. Sul rapporto tra donne e politica abbiamo voluto accendere i nostri riflettori. Per capire se e come...