Federico Vercellino

Una laurea in filosofia a Torino e un lavoro da relatore pubblico a Milano. Avrei voluto fare lo scultore, ma mancava il talento. I miei trentanni li ho passati a desiderare una figlia - una figlia, sì, proprio una bimba - e a progettare senza convinzione l'apertura di una libreria. Ora, quarantenne, ho una barba folta, una ex moglie e una bambina chiacchierona e teatrale. Mi trovate un po' ovunque sui social. Su twitter @fvercellino
10 Aprile 2019

Congedo di paternità, in Spagna otto settimane

      Dal primo giorno d'aprile di quest'anno i padri spagnoli possono contare su un congedo di otto settimane, tre in più rispetto alle precedenti cinque. Le prime due settimane saranno contemporanee al congedo materno. Una misura progressiva che punta alla perequazione, nel 2021, che prevederà sedici settimane di congedo per entrambi i genitori; congedi uguali e non trasferibili. Nel mentre il Parlamento europeo ha varato una direttiva che impone agli Stati membri di recepire nei prossimi anni normative che garantiscano un minimo di dieci giorni di congedo di paternità obbligatoria al quale dovrebbero aggiungersi...

13 Marzo 2019

Maschi beta, chi sono e da dove vengono

        Tanto tempo fa il televisore era un focolare domestico alla luce del quale si aggregava la famiglia. C'erano allora delle più lasche suddivisioni fra adulti e bambini. Il telegiornale era per tutti, figurarsi la messa in scena di un capolavoro salgariano come Sandokan; era immediatamente tv per tutti. Così scoprii Yanez, unico bianco fra i malesi, l'unico che non era un guerriero, l'unico che mi ricordava mio padre, il bidello e il vicino di casa. Yanez era un enigma per me bambino, stava là in mezzo a tutta quell'audacia con dignità e coraggio, fuori posto, fuori casta e me ne innamorai subito. Era il...

27 Febbraio 2019

Che fine hanno fatto i nuovi padri?

      Ho cominciato a scrivere di paternità qualche anno fa. Sembrava rivoluzionario, a me pareva che lo fosse. C'era molto fermento. Da fuori arrivavano immagini e racconti di padri che scoprivano la gioia della cura per i figli, la famiglia, la casa. Alcuni adottavano semplicemente uno stile di vita, altri facevano scelte radicali, ma assieme gli uni e gli altri parevano essere un'onda di piena. Io allora ero ancora un neo papà, sbalordito dalla bellezza, addolorato dalla perdita della quotidianità con mia figlia. Mi sentivo parte di un rinnovamento: della figura del padre e del maschio. Credevo che la mia piccola...

24 Febbraio 2019

Gender, di cosa stiamo parlando?

      Marcel Mauss nel 1936 dava alle stampe Les techniques du corps, un testo breve dove sosteneva che il corpo è uno strumento e che esistono differenti modi di utilizzare - nella pratica oppure simbolicamente - il proprio corpo. Le tecniche del corpo sono "i modi in cui gli uomini, nelle diverse società, si servono, uniformandosi alla tradizione, del loro corpo". Michela Marzano, nel suo Papà, mamma e gender (Utet, 2015) ricorre a Mauss con riferimento al modo di utilizzare il corpo per camminare, differente fra americani e polinesiani. Citazione fugace, ma che vale l'intero saggio. Limitiamoci a questo, allora. Un...

06 Febbraio 2019

Quindici anni di Winx, il femminismo spiegato alle bambine

    Era il 28 gennaio del 2004 quando venne trasmessa la prima puntata del Winx Club. Allora la scena dell’intrattenimento per bambini era ancora polarizzato fra riduzioni televisive dei manga, più o meno storici, e classici europei e americani del passato. Il Winx Club piombò nell'immaginario delle bambine come una bomba. Raccontava - e racconta - le peripezie di sei giovani fate, studentesse impegnate a salvare il mondo. Semplice, ma non così tanto. L'ideazione e la produzione era tutta italiana, capeggiata dal talento di Iginio Straffi, uno che per potenza espressiva ha ormai un posto nel pantheon dei grandi...

17 Gennaio 2019

Iglesias, Di Battista, Zuckerberg. I congedi di paternità sono per tutti?

    Per due volte, nel 2015 e alla fine del 2017, Mark Zuckerberg ha lasciato il lavoro per dedicasi ai figli, nuovi nati. Anche Alessandro Di Battista lo ha fatto: nel 2017 ha rinunciato a una rielezione alla Camera dei Deputati pressoché certa per dedicarsi al figlio, appena nato. Poche settimane fa Pablo Iglesias, leader del movimento Podemos e parlamentare spagnolo, ha iniziato il suo congedo di paternità e tornerà agli impegni istituzionali ad aprile.   Senza avere voglia e strumenti per entrare nel privato dei casi, si tratta di scelte moderne, in perfetta sintonia con i tempi e con la narrativa pubblica....

03 Gennaio 2019

2019, un anno nei panni del tuo nemico

Chiamateli come volete: avversari, oppositori, concorrenti, detrattori. Tutti questi sono  nemici, piaccia o no. La cosa buffa è che in un’epoca di tanta rabbia sia inammissibile dare il giusto nome alle cose. Così i nemici diventano gufi - solo per faren un esempio - così a  dire che non sono neanche degni di confronto, sono semplici jettatori. Eppure di nemici siamo pieni e circondati, a volte sono persone, a volte istituzioni, altre ancora il Fato, sempre baro. La nostra rabbia si sfoga su chi ci limita, su chi si oppone a noi, su chi ci comanda, su chi pretende di farlo, su chi ci fa soffrire, volendo oppure no. I...

19 Dicembre 2018

Famiglie separate, il Natale non è magico, ma acrobatico.

      Raccontano gli avvocati familiaristi che le vacanze di Natale, per meglio dire, quelle di fine anno, sono un momento drammatico, che permette anche alle situazioni più pacificate e remote di riaccendersi violentemente come un botto di capodanno. Più in generale, le vacanze sono sempre, come i fine settimana, i momenti più preziosi per i genitori che lavorano, ancora di più se sono separati. Le vacanze di Natale sono poi ammantate da quel sentimentalismo familiare che pervade tutti, come una calda coltre o come una spada di Damocle, a seconda dei diversi temperamenti. Quindi come si organizzano le famiglie...

28 Novembre 2018

State crescendo vostro figlio come un "maschio tossico"?

      Fatherly è un news brand statunitense che si occupa di nuova genitorialità. Può piacere oppure no: Ma non gli si può non riconoscere la capacità di individuare tendenze e incidere sull'opinione del suo pubblico di riferimento, che naturalmente è di uomini con figli. Da qualche mese a questa parte gran parte dello sforzo redazionale è concentrato nel racconto di nuove mascolinità. Ma soprattutto nella denuncia della toxic masculinity, la mascolinità tossica, che poi non è altro che violenza - fisica, emotiva, verbale - per ottenere il dominio del singolo - o più spesso del branco - sull'estraneo che sia di...

14 Novembre 2018

La guerra del panino e i diritti dei bambini

      Nei primi giorni di questa settimana il personale di Milano Ristorazione, la società partecipata dal Comune di Milano che si occupa di refezione scolastica, era impegnato in una serie di assemblee sindacali e, differentemente a quanto capitato in precedenza, la scelta è stata quella di offrire un servizio minimo, due tramezzini e un budino, precisando che non sarebbe stata in grado di garantire le diete speciali, quelle per le intolleranze e per i motivi etici e religiosi. Apparentemente nulla di grave, se non fosse che la guerra del panino non è mai finita. Da una parte troviamo i genitori che vogliono esercitare...