Davide Madeddu

Giornalista, mi sono occupato di miniere, industrie, lavoro e carceri, uranio impoverito e militari. E poi cronaca nera, politica ed economica ma anche spettacoli e cultura. Ho iniziato con il quotidiano l'Unione Sarda e l'emittente Televisiva Videolina, per poi continuare con l'Unità e l'ANSA. Nel cammino anche i settimanali Avvenimenti, Left e "A". Ora, tra web e cartaceo, sul Sole 24 Ore. E a Radio 24. Ho scritto qualche anno fa, a proposito di carceri, il libro "Un giorno all'inferno, Il viaggio denuncia a Buoncammino".
10 Aprile 2021

Viaggi, guide escursionistiche nei villaggi minerari del sud ovest sardo

      La pandemia non le ha scoraggiate. E l'idea di trasformare la passione per l'escursionismo in lavoro si è concretizzata subito dopo la fine del lockdown. E ora, depositato il marchio Janas Escursioni, hanno dato gambe alla loro impresa con una sfida sul campo: 500 chilometri a piedi in 40 giorni, attraversando 30 tappe lungo il Cammino minerario di Santa Barbara. Protagoniste di questa scelta di vita che è “tutta una sfida” in cui la passione si è trasformata in occupazione, Francesca Mocco, 41 anni, laurea in scienze politiche con indirizzo politico sociale e appassionata di escursionismo, torrentismo,...

25 Marzo 2021

Università di Cagliari, apre l'asilo nido per studentesse e dipendenti

        È l'ultimo tassello, nel mosaico che racconta la "rivoluzione rosa" dell'università di Cagliari: l'asilo nido per i bimbi di studenti e dipendenti. La struttura che la professoressa Maria del Zompo, rettrice che da aprile terminerà il suo mandato, ha inaugurato in via Trentino negli spazi dell'ateneo nel capoluogo sardo.  “Vogliamo che le nostre ragazze studino senza problemi, senza rinunciare all’idea di costituire una famiglia – chiarisce la rettrice  –. Questa è davvero un’iniziativa di tutto l’ateneo, tutti l’hanno condivisa fino alla fine".  L'asilo nido arricchisce il progetto...

21 Marzo 2021

Dai ladri di sabbia al racket a colpi di machete: quando i romanzi sono inchieste

  La voglia di indagare, raccontare e contribuire a cambiare le cose. Con un’inchiesta giornalistica che diventa libro o un romanzo in cui la denuncia arriva tra fantasia e realtà. Laura Calosso, con il suo ultimo lavoro “Ma la sabbia non ritorna” (edito per Sem, 240 pagine), in libreria dal 14 gennaio scorso, sceglie questa strada.  A guidare il racconto c’è Elena, giornalista d’inchiesta che si occupa di ambiente. Nel suo viaggio tra le 240 pagine la sua storia personale, sentimentale e familiare si intreccia con il suo lavoro. E la porta anche a scoprire un'amara verità che riguarda il padre, imprenditore del...

27 Dicembre 2020

Violenza, la "forza delle donne" vista con gli occhi di un'adolescente

Il coraggio e la forza. Per fermarsi e dire basta. Ma anche per ricominciare. E cercare la verità. C'è un filo rosso che lega e cuce storie diverse ma affini. Storie di donne, figlie e mamme che hanno combattuto la violenza, talvolta pagando in prima persona. Donne che non si arrendono e grazie alla loro forza vanno avanti. Donne che Adriana Pannitteri, giornalista del Tg1, racconta nel suo libro intitolato “La forza delle donne” (Giulio Perrone editore), "liberamente ispirato alla tragedia che ha visto l'assassinio di Giordana Di Stefano", accoltellata nel 2015 a soli vent'anni dal suo ex compagno e padre di sua figlia a...

25 Novembre 2020

Una panchina rossa all'università di Cagliari per dire no alla violenza sulle donne

      Un simbolo. Che però è molto di più. Una panchina rossa nell’atrio del rettorato dell’Università di Cagliari per dire no alla violenza sulle donne. Perché la parola d’ordine deve essere “amore, rispetto e inclusione”, gli strumenti necessari per contrastare la violenza che molto spesso colpisce le donne. “Il nostro Ateneo è schierato in modo forte contro la violenza di genere e contro le discriminazioni - ha detto Maria del Zompo, rettrice dell’Università di Cagliari - . Queste giornate servono per ribadire i concetti di rispetto e di inclusione soprattutto tra i nostri studenti e le nostre...

10 Novembre 2020

Università di Cagliari, l'onda "rivoluzionaria" della rettrice Maria Del Zompo

    E’ stata la prima donna a guidare un’università sarda. E nel corso del suo mandato ha portato un’onda definita “rivoluzionaria”, mostrando attenzione non solo per l’universo femminile ma anche per i più deboli e, allo stesso tempo, rimarcando l’importanza dello studio e della formazione come strumento di crescita ed emancipazione. Alla fine del suo mandato la professoressa Maria Del Zompo, 69 anni, laurea in medicina e specializzazione in neurologia, oltre che professoressa ordinaria di farmacologia, con passato da ricercatrice tra Cagliari e atenei internazionali, traccia un bilancio della sua...

06 Novembre 2020

Violenza sulle donne, al commissariato di Polizia di Quartu Sant'Elena la "stanza delle vittime vulnerabili"

    Mai più sole. Ma supportate e difese anche da occhi e sguardi indiscreti. Perché  non è solo una questione di privacy, ma anche di sicurezza, conforto e supporto. E coraggio che per essere tale ha bisogno anche di uno spazio sicuro. Quello che serve quando si deve trovare la forza per denunciare una violenza psicologica, domestica o sessuale senza paura. Si chiama la stanza delle vittime vulnerabili ed è lo spazio di ascolto, inaugurato dal questore di Cagliari, al Commissariato di Polizia di Quartu Sant’Elena. Un luogo dedicato, dove le donne vittime di violenze domestiche, sessuali o psicologiche saranno accolte...

14 Ottobre 2020

Violenza contro le donne, dalla regione Sardegna 3,5 milioni di euro per finanziare progetti

      E’ la seconda chance. Perché con un lavoro si possono rompere anche i legami con la vita passata, caratterizzata da episodi di violenza o da situazioni di disagio e difficoltà.  Proprio per sostenere le donne che hanno dovuto fare i conti con un passato tutt’altro che felice e aiutarle a ricominciare, la Regione Sardegna ha stanziato 3 milioni e mezzo di euro.Con questi progetti - dice Alessandra Zedda, assessora regionale al Lavoro - si vuole dare la possibilità a chi ha avuto difficoltà di interpretare la vita nuovamente, passando per un lavoro, un tirocinio o l’attività di...

11 Ottobre 2020

Tra precariato, sogni infranti e voglia di ricominciare. "Una storia al contrario", la sfida di Francesca De Sanctis

        Le certezze svaniscono in un secondo. Giusto il tempo di capire che il giornale non uscirà più e il pezzo in scrittura rimarrà appeso. E quel contratto a tempo indeterminato a L’Unità a Roma, arrivato a 25 anni,  diventa carta straccia. Il sogno durato 17 anni  si trasforma in un incubo. Ma si deve uscire.  Ricominciando daccapo. E superando le difficoltà che si presentano all'improvviso, compresa una malattia dormiente che si risveglia. Immagini, frammenti di vita, speranze e sogni infranti, ma anche il coraggio e la forza di dire che “non è finita”.  Francesca De Sanctis, giornalista de...

27 Settembre 2020

"Parole avanti", manuale per una rivoluzione femminista del terzo millennio

  Non è solo una questione di vocali. Nonostante la discussione anche recente sull'utilizzo del simbolo  ə chiamato schwa e usato posto della desinenza maschile per definire un gruppo misto di persone. Ma di cambiamento che inizia declinando le parole al femminile ma che vuole andare oltre. Accendendo quella che viene definita la “rivoluzione femminista del terzo millennio”. Viaggio più che nella parità, alla ricerca del rispetto. L’obiettivo è quello di demolire la gabbia mentale e non solo che imprigiona le donne, la discriminazione e la violenza fisica ma anche psicologica o economica con cui molto spesso...