Davide Madeddu

Giornalista, mi sono occupato di miniere, industrie, lavoro e carceri, uranio impoverito e militari. E poi cronaca nera, politica ed economica ma anche spettacoli e cultura. Ho iniziato con il quotidiano l'Unione Sarda e l'emittente Televisiva Videolina, per poi continuare con l'Unità e l'ANSA. Nel cammino anche i settimanali Avvenimenti, Left e "A". Ora, tra web e cartaceo, sul Sole 24 Ore. E a Radio 24. Ho scritto qualche anno fa, a proposito di carceri, il libro "Un giorno all'inferno, Il viaggio denuncia a Buoncammino".
16 Gennaio 2023

La voce dei detenuti di Rebibbia nel giornale ispirato da Suor Emma

    La sofferenza e la speranza. E la voglia di ritrovare un’esistenza normale oltre le sbarre. È un filo rosso quello che cuce le storie che periodicamente trovano spazio nelle pagine di “Non tutti sanno” il giornale scritto dai detenuti di Rebibbia Cr, guidato da Roberto Monteforte, 69 anni, per parecchi anni Vaticanista a l’Unità oltre che vice presidente di Stampa Romana e consigliere nazionale della Fnsi e ispirato da suor Emma Zordan. Oggi, all’interno del carcere «da volontario, perché sono in pensione», guida il gruppo di detenuti che manda in stampa «con strumenti di fortuna»  il periodico che...

17 Novembre 2022

La parità al contrario nella musica dell'arpa di Raoul Moretti

  La parità viaggia al contrario. Anche se poi nel viaggio a comandare è la musica. Quella dell'arpa che da classica diventa elettrica e regala i suoni di un’orchestra. Musica contaminata e contaminante.  A navigare “controvento” in questo percorso culturale e musicale che, nell’immaginario collettivo è appannaggio dell’universo femminile, è Raoul Moretti, 47 anni, nato a  Como e cresciuto tra Lombardia e Svizzera prima di approdare a Cagliari. Musicista che riesce a coniugare il repertorio “classico” con il moderno entrando in un campo in cui si superano gli steccati e le contrapposizioni. E dove, per ritagliarsi...

16 Settembre 2022

Cambio vita, aprire una libreria italiana a Lisbona

    La passione per la lettura è stata il primo passo. Poi è arrivato il resto: prima i gruppi di lettura, poi la libreria indipendente. Nulla di strano se non fosse per il fatto che la libreria indipendente è a Lisbona e vende libri in italiano. A metterla in piedi due giovani donne. Sara Cappai, 34 anni, originaria di Nebida (frazione sul mare di Iglesias nella Sardegna sud occidentale) e Elisa Sartor, 36 anni, di Milano ma in Portogallo dal 2008. Loro sono le fondatrici e proprietarie di Piena, la libreria italiana indipendente a Lisbona che «vuole essere» un ponte tra il Portogallo e l’Italia, «una scatola magica in cui...

31 Luglio 2022

Clara Simon e le donne rivoluzionarie nella Cagliari del 1906

  In quel delitto c’è qualcosa che non torna. Troppo facile pensare alla pista socialista. Un finale troppo semplice per scoprire chi ha ucciso, in un agguato, la coppia di nobili e l’autista nella Cagliari dei primi del 900. E questo Clara Simon, collaboratrice senza firma del quotidiano L’Unione Sarda, lo intuisce da subito. Perché lei, giovane, ricca e bella, a cui non viene perdonato il fatto di essere «mezzosangue», per metà cinese e per metà sarda e di voler diventare la prima giornalista investigativa d’Italia , non si arrende. E indaga. Clara la rivoluzionaria in una città, Cagliari, in cui le donne lasciano il...

22 Maggio 2022

Roma, viaggio nella "città dei sensi" attraverso l'opera di Pasolini

La città che cambia, che diventa metropoli. Le poesie e i racconti. I poveri, gli emarginati. Pasolini e Roma. Un viaggio nella città eterna che è fatta di centro, ma anche delle periferie suburbane. Di baracche, di campagne che “non sono più campagne” e del nuovo che distrugge il vecchio. A raccontare Roma e Pasolini, in questo viaggio in cui gli scritti si accompagnano alle poesie, è Giommaria Monti, giornalista e autore di Agorà, nel suo libro “Pasolini: la città dei sensi”, a cura di Flora Fusarelli, con prefazione di Andrea Di Consoli, edito da Diadema Edizioni.  Un lavoro che nasce da lontano, "dai tempi...

13 Febbraio 2022

Uccise due volte, così le vittime di violenza diventano colpevoli

Uccisa a sassate mentre prende il sole in una giornata di ottobre, poi crocifissa sui media. Vittima che diventa, suo malgrado, colpevole. Rivittimizzata, schiacciata e divorata da un sistema che trita, mescola e sparge pubblicamente intimità e debolezze, passioni e inciampi. E un telefono, quello della donna uccisa, che si trasforma in grimaldello capace di scardinare la cassaforte in cui si conserva la sua quotidianità, quella di cui il suo assassino la ha brutalmente privata. Per sempre. Si intitola "Non è lei" il romanzo di Maria Francesca Chiappe edito da Castelvecchi, che ruota attorno all'omicidio di Eleonora, giudice civile...

01 Settembre 2021

Musica, Ginevra di Marco si racconta tra Csi, Mercedes Sosa e Luigi Tenco

    Canta le donne. Operaie, rivoluzionarie, guerriere. Di ieri e di oggi, quelle costrette a resistere nella quotidianità. E canta con le donne giacché al protagonismo ha sempre preferito la squadra. Viaggiando lungo un sentiero in cui la vita artistica si intreccia con quella familiare. Ginevra di Marco, 50 anni,  "voce d'angelo" accanto a Giovanni Lindo Ferretti nei Csi prima e nei Pgr poi, e dal 2004 solista accompagnata dal maestro Francesco Magnelli (che oltre a essere musicista con cui condivide palco e spettacoli è suo marito) e Andrea Salvadori,  ha l'energia di un vulcano. E la capacità di passare dalle canzoni di un...

15 Agosto 2021

La ricerca della verità è sempre giustizia: dal Cile agli Usa tra fiction e realtà

La lotta alle ingiustizie, la ricerca della verità. E quella voglia di cambiare il mondo che spinge ad aprire porte che nessuno vorrebbe e scoprire verità che possono essere amare. Un sogno che anima e dà forza. Per lottare e andare avanti. E che riesce anche a unire storie differenti, ambientate in luoghi e periodi diversi e apparentemente distanti. La scrittrice cilena Lola Larra, nel suo romanzo "Sprinters" (Edicola Ediciones), illustrato da Rodrigo Elgueta con la traduzione di Marta Rota Núñez (Collana: Al tiro), 280 pagine, apre le porte verso un mondo sconosciuto e drammatico. Punta i riflettori e fa conoscere quanto...

10 Aprile 2021

Viaggi, guide escursionistiche nei villaggi minerari del sud ovest sardo

      La pandemia non le ha scoraggiate. E l'idea di trasformare la passione per l'escursionismo in lavoro si è concretizzata subito dopo la fine del lockdown. E ora, depositato il marchio Janas Escursioni, hanno dato gambe alla loro impresa con una sfida sul campo: 500 chilometri a piedi in 40 giorni, attraversando 30 tappe lungo il Cammino minerario di Santa Barbara. Protagoniste di questa scelta di vita che è “tutta una sfida” in cui la passione si è trasformata in occupazione, Francesca Mocco, 41 anni, laurea in scienze politiche con indirizzo politico sociale e appassionata di escursionismo, torrentismo, speleologia e...

25 Marzo 2021

Università di Cagliari, apre l'asilo nido per studentesse e dipendenti

        È l'ultimo tassello, nel mosaico che racconta la "rivoluzione rosa" dell'università di Cagliari: l'asilo nido per i bimbi di studenti e dipendenti. La struttura che la professoressa Maria del Zompo, rettrice che da aprile terminerà il suo mandato, ha inaugurato in via Trentino negli spazi dell'ateneo nel capoluogo sardo.  “Vogliamo che le nostre ragazze studino senza problemi, senza rinunciare all’idea di costituire una famiglia – chiarisce la rettrice  –. Questa è davvero un’iniziativa di tutto l’ateneo, tutti l’hanno condivisa fino alla fine".  L'asilo nido arricchisce il progetto "Tessera baby",...