01 Agosto 2019

Digital skills: vuoi vincere una borsa di studio?

scritto da

      Pochi giorni fa ha fatto scalpore la dichiarazione dell’amministratore delegato di Fincantieri sull’emergenza di 5-6mila lavoratori con profili tecnici, che paiono irreperibili. Gli ha fatto eco un’elaborazione di Confindustria, su dati Istat e Unioncamere, che denuncia la necessità di 45mila tra sviluppatoti, analisti di sistema, esperti di big data, di machine learning, di cybersecurity e simili per le sole imprese Ict nel triennio 2019-2021.   Non possiamo certo dire che sia una sorpresa. Dall’Agenda digitale avviata nel 2012 e poi persa per strada, ai fondi Ue della programmazione 2014-2020 destinati...

25 Luglio 2019

Vorrei incontrarti fra cent’anni: Internet, apprendimento ed evoluzione

scritto da

L’evoluzione dell’homo sapiens è sempre sotto i nostri occhi. Recentemente ho scoperto che tra i bambini nati negli ultimi due decenni, molti non metteranno mai i denti del giudizio: venuta meno la necessità di masticare cibi duri, la nostra dentizione si adatta e si modifica. Anche le nuove tecnologie sono responsabili di profonde trasformazioni nella nostra esperienza del mondo, sollecitandoci a sempre nuovi apprendimenti che, a loro volta, grazie alla neuroplasticità, si traducono in modificazioni a livello cerebrale: di recente abbiamo visto, ad esempio, come l’uso frequente di touchscreen sia in grado di alterare...

22 Luglio 2019

A L’Aquila i giovani scienziati che progetteranno le smart city del futuro

scritto da

    Una summer school. Sette giorni, dal 22 al 28 luglio 2019. Trenta giovani ricercatori provenienti da diciannove Paesi da quattro diversi continenti. Il Gran Sasso Science Institute  ospita una scuola internazionale sulle smart cities, organizzata insieme all’Università di Milano-Bicocca. Obiettivo: capire come rendere la città del futuro efficiente, verde e innovativa. Il GSSI è una scuola universitaria di alta specializzazione, nata dopo il terremoto. Qui arrivano dottorandi da tutto il mondo per studiare Fisica, Matematica, Scienze sociali e Informatica, in collaborazione con i centri di ricerca del Gran...

13 Giugno 2019

Giulia, ragazza Stem innamorata dell'informatica alla prova del Digital Lab

scritto da

    Giulia ha 16 anni, frequenta il liceo statale Volterra di Ciampino, da grande vorrebbe laurearsi in ingegneria aerospaziale perché  “non conosciamo ancora l’universo totalmente” e lei vorrebbe “collaborare a nuove scoperte”. Intanto si è appassionata all’informatica, e dopo aver partecipato a ‘Coding girl’ , un programma dedicato alle bambine e ragazze per colmare il digital gender gap, durante quasi tutto l’anno scolastico appena concluso ha partecipato, con la sua classe, all’Ericsson Digital Lab. Nell’ambito dei progetti di alternanza scuola-lavoro,  Ericsson insegna infatti la programmazione...

10 Giugno 2019

Meet and Code, in palio micro-finanziamenti per l'educazione digitale

scritto da

    Al via la nuova edizione di Meet and Code, l'iniziativa promossa da SAP e TechSoup, per le organizzazioni no-profit di tutta Europa. Il progetto ha l'obiettivo di fornire micro-donazioni per organizzare eventi che favoriscano l'interesse e l'accesso alle competenze digitali tra i giovani. L'anno scorso, a livello europe oltre 50.000 giovani hanno preso parte a più di 1.100 eventi di programmazione. In Italia, sono state 33 le organizzazioni no-profit che hanno organizzato 36 eventi, coinvolgendo oltre 3.600 ragazzi. La proposta didattica è stata variegata ed ha spaziato dalla programmazione di droni, di palloni...

07 Maggio 2019

Algoritmi e intelligenza artificiale per la salute dei più piccoli

scritto da

  Capi di abbigliamento confortevoli e altamente tecnologici, dotati di sensori integrati nel tessuto, in grado di monitorare e raccogliere dati biometrici e parametri vitali. Stiamo parlando di Wearable Biomedical System, abiti intelligenti con finalità mediche, e Comftech (che sta per Comfortable Technology) è considerata una delle startup più innovative in questo ambito. "La vera sfida fu industrializzare i sensori tessili per matchare confort, sicurezza, qualità del dato, e non ultimo, prezzo. Non volevamo fare solo ricerca, volevamo arrivare ad un prodotto finito coerente anche nei costi, immettibile sul mercato ed...

04 Aprile 2019

Mad for science, 50 licei in gara sugli obiettivi per lo sviluppo sostenibile dell'Onu

scritto da

      La scienza è fatta di concetti misteriosi e affascinati. È compito del sistema scolastico riuscire a trasmettere agli studenti la bellezza di questa materia. Ma un conto è studiare i segreti del cosmo sui libri, un altro è poterli osservare dal vero. Lo sa bene Diasorin, specialista della diagnostica in vitro, che da tre anni organizza il concorso “Mad for science”. Il contest, dedicato ai licei scientifici, invita gli studenti a mettere a punto dei progetti sperimentali innovativi. In premio ci sono strumenti e materiali per rinnovare il laboratorio scolastico. Per ispirare, coinvolgere e aiutare a crescere la...

25 Marzo 2019

Un manifesto per il Girl Power in versione tecnologica

scritto da

      Un manifesto per il "Girl Power" ma in salsa tecnologica. Una due giorni di lavori, con decine di ragazzine coinvolte in laboratori e un gruppo di aziende che, insieme, hanno deciso di sposare una causa: combattere il "gender gap tecnologico" che finisce per tenere lontane le donne dalla tecnologia e, in generale, dal mondo Stem (science, technology, engineering, mathematics). Si chiama "Girls Tech", ha un logo, un sito e uno strumento, tra i più antichi e efficaci. Si tratta di un manifesto, chiaro, affermativo, volitivo. Per dire, al punto 1. che le tecnologie sono "una grandiosa opportunità di sviluppo e...

08 Marzo 2019

#8marzo, le donne rischiano di rimanere escluse dai lavori del futuro

scritto da

      Oggi, 8 marzo, è una giornata di festa per le donne. In realtà, la Giornata Internazionale della Donna nasce negli Stati Uniti il 28 febbraio del 1909 quando il Partito Socialista americano organizzò un’importante manifestazione per rivendicare il diritto delle donne al voto. Con un tempismo quasi perfetto, a un anno di distanza, a Torino si laureava la prima donna ingegnere in Italia, Emma Strada. A pensarci bene, è paradossale pensare che Emma Strada, come Ada Lovelace prima di lei, avessero l’intelligenza, la competenza e il carattere per prendere una laurea scientifica e, ciononostante, non avessero la...

09 Febbraio 2019

Le scienziate italiane del TedXTorino. Sono loro le eredi di Leonardo Da Vinci

scritto da

      Genialità, talento, creatività, intuito, voglia di contare e lasciare un segno. Leonardo Da Vinci sapeva condensare tutte queste qualità nella sua mente meravigliosa da autentico precorritore. Un uomo che era allo stesso tempo pittore, scultore, matematico, architetto, filosofo e inventore straordinario capace di prevedere il futuro osservando il presente. A distanza di 500 anni dalla sua morte, l’Italia continua a essere la madreterra dall’humus fertile in cui nasce l’ingegno che trasforma e innova il mondo. In questi cinque secoli gli uomini hanno dominato la scienza, le donne hanno faticato ad affermarsi,...