08 Gennaio 2020

Cara premier finlandese, io non voglio lavorare solo quattro giorni alla settimana

scritto da

Alla fine, ieri il governo finlandese ha smentito: il primo ministro Sanna Marin non è ufficialmente al lavoro per introdurre nel Paese la settimana lavorativa corta di quattro giorni con una giornata lavorativa di sei ore. Pare che quella del neo premier finlandese non fosse un vero progetto di legge, ma solo un’idea buttata lì lo scorso agosto, durante una tavola rotonda in occasione del 120° anniversario del Partito socialdemocratico. Sapete che c’è? Meno male, perché a me questa idea della settimana lavorativa di quattro giorni, «per passare più tempo con la famiglia, per coltivare gli hobby e altri aspetti della...

19 Dicembre 2019

Obama, le donne e la rottamazione di Renzi in salsa 2.0

scritto da

Le donne? «Sono indiscutibilmente migliori degli uomini».  A governare, si intende. Parola di Barack Obama, due volte presidente degli Stati Uniti d’America. Uno dei più amati, dei più carismatici. Un presidente con una visione. Con una moglie che - chissà - potrebbe incarnare il terzo mandato Obama alla Casa Bianca. E con due figlie femmine di cui è sempre stato un grande supporter. L’endorsement alle donne è avvenuto a Singapore qualche giorno fa. Nel suo discorso, l’ex presidente sosteneva che secondo lui gli Stati avrebbero ottenuto miglioramenti significativi,  sia negli standard di vita che nei risultati, se solo...

10 Dicembre 2019

Ddl Bilancio, sale al 40% la quota di genere nei cda e collegi sindacali delle quotate

scritto da

      La quota di genere negli organi societari delle quotate sale da un terzo previsto dalla Legge Golfo-Mosca a due quinti (circa il 40%).  E' quanto prevede un emendamento alla manovra approvato dalla commissione Bilancio del Senato. La richiesta, prima firmataria Donatella Conzatti (Iv) e appoggiata da Valeria Fedeli (Pd), ha ottenuto un consenso trasversale. L'emendamento di fatto estende quanto previsto dalle legge 120 del 2011, che introduceva la quota nel riparto dei membri per i consigli di amministrazione e i collegi sindacali delle società quotate in Borsa e controllate pubbliche. "Il grande lavoro che...

10 Dicembre 2019

Sanna Marin e l'Europa dove le donne arrivano al potere in politica. O forse no

scritto da

      Una Commissione europea molto al femminile. La BCE ha una nuova presidente. In Ruanda, 25 anni dopo il genocidio etnico, le donne in parlamento occupano il 61% dei seggi. Dal 9 dicembre, poi, in Finlandia la prima ministra, Sanna Marin, è la più giovane al mondo a capo di una coalizione di partiti tutti a guida femminile. A raccontarla con queste notizie sembra che la questione della partecipazione femminile alla politica stia vivendo un risveglio. Tanti i role model, da Giacinta Arden ad Alexandria Ocasio-Cortez, che arrivano a occupare molte pagine dei (social)media. E qualche buona pratica, come per esempio la...