22 Febbraio 2021

Donne e business: le imprenditrici più influenti del 2021

scritto da

        Whitney Wolfe Herd ha incontrato la propria anima gemella: il Nasdaq. La sua creatura, vale a dire la app di appuntamenti Bumble, ha fatto il suo ingresso in Borsa l’11 febbraio raggiungendo ottimi risultati. L’operazione ha portato alla vendita di 50 milioni di azioni con un prezzo di apertura, il primo giorno di contrattazioni, di 43 dollari e l’ha resa la più giovane founder ad aver reso pubblica una società negli Stati Uniti. Giusto in tempo per festeggiare San Valentino! Wolfe Herd, classe 1989, è una veterana del mondo del dating online. Fu tra i cofondatori di Tinder ma poi ne uscì nel 2014 a...

13 Marzo 2020

Cambio vita, dal lavoro in banca alla startup Fiore Urbano

scritto da

Ci siamo scoperte più artigiane di quello che credevamo”, dice con un sorriso Roberta Bajona mentre ripercorre le tappe di Fiore Urbano, la startup creata con Nadia Benatti nel luglio del 2018 e sul mercato dal settembre successivo. "Quando avvii un'impresa devi sapere ascoltare due tipi feedback: da una parte il mercato, dall'altro quello che scopri di te stessa. La startup cresce, e noi con lei". Fiore Urbano è un servizio di consegna a domicilio di fiori freschi offerto in abbonamento. Ogni settimana (o alla cadenza stabilita) un nuovo mazzo, consegnato in bicicletta, per riscoprire il piacere lento di dedicarsi a...

20 Novembre 2019

Fondi regionali e servizi comunali: così ho fondato una casa editrice tutta mia

scritto da

Oriana ha 28 anni e una casa editrice tutta sua. L’ha fondata cinque anni fa perché, dice, nonostante tutti i libri che c’erano in giro, fin da piccola pensava che mancasse qualcosa. Che cosa? Un editore sui generis, che per esempio fosse attento al teatro contemporaneo, oppure che sapesse raccontare la filosofia in un modo diverso, più accattivante, più moderno. E proprio Sui Generis, alla fine, è il nome che ha scelto per, la sua casa editrice: “Formalmente è nata il 27 novembre del 2014 - racconta - fra pochi giorni festeggio il primo lustro”. Come ha fatto una ragazza  allora 23enne, neolaureata in Lettere, a...

17 Ottobre 2018

Voglio andare a vivere in campagna: quando il business verde si tinge di rosa

scritto da

Lunedì si è celebrata la Giornata internazionale dedicata alle donne rurali. In Italia, se ne contano parecchie di donne nella campagna. Secondo la Confagricoltura, rappresentano il 29% dell’imprenditoria rurale. Secondo la Coldiretti, invece, in Italia più di un’azienda agricola su 4 è guidata da donne, con il 45% delle circa 215mila imprese in rosa che si concentra al Sud, dalla Sicilia alla Puglia, dalla Calabria alla Campania, dalla Basilicata al Molise. Ma chi sono, queste donne italiane dell’agricoltura? Una buona parte sono giovani: il 25% delle aziende femminili è guidata da under 35 che hanno puntato sull’uso...

02 Ottobre 2018

#Unimpresadadonna: raccontateci le storie di imprenditrici "sostenibili"

scritto da

      Fare impresa e farla in modo sostenibile. Si può. La via è percorsa da un numero sempre più cospicuo di imprenditori, che scelgono di fare sì profitti ma di farlo in "armonia" con l'ambiente, il tessuto sociale, le realtà culturali in cui operano. Alle donne che fanno impresa ogni giorno all'insegna dell'innovazione sociale e della sostenibilità è dedicato il nuovo progetto di AlleyOop in partnership con la ong Istituto Oikos. #Unimpresadadonna è il viaggio che faremo nell'imprenditoria femminile nei prossimi dodici mesi. A partire da ottobre, racconteremo idee diventate realtà attraverso la fatica del lavoro e...

10 Novembre 2017

Dalle Creative Mornings alle Founders Dinners di @swissmiss. Conversazione con Tina Roth Eisenberg

scritto da

La campagna svizzera e le cataste di legna perfettamente ordinate fanno parte di un modo di essere che col passare del tempo può diventare stretto se si ha una mente particolarmente creativa e tanta, tantissima voglia di fare. Questo è quello che è successo a Tina Roth Eisenberg,a Swiss designer gone NYCconosciuta online comeSwissMiss”. “Sono cresciuta a Speicher, un piccolo paese di 2000 anime nel nord della Svizzera dove ogni giorno, fuori dalla finestra della mia camera, vedevo pascolare le mucche. I miei genitori erano entrambi imprenditori. Mia madre è stata una vera pioniera per l’epoca: da sola ha...

09 Novembre 2017

#Shemeansbusiness: perché Facebook punta sull'imprenditoria femminile

scritto da

    Un programma globale per supportare le donne che fanno impresa a far crescere il proprio business e ispirare tutte coloro che sognano di avviare un'attività imprenditoriale. È questo l'intento con cui Facebook e Instagram hanno creato #SheMeansBusiness, iniziativa lanciata in Italia in collaborazione con Fondazione Mondo Digitale (associazione no profit che si occupa di innovazione e inclusione), che si propone di formare, nel corso del 2018, 3500 donne. "Una pmi italiana su cinque (21,8%) è guidata da una donna. Mentre se guardiamo alle pagine Facebook di piccole e medie imprese, la percentuale di aziende che fanno capo...

27 Luglio 2017

Led By HER: se la violenza si sconfigge facendo impresa

scritto da

    L'idea di Led By HER è venuta a Chiara Condi - 32 anni, origini italiane e una vita passata a studiare i temi dell'esclusione sociale tra Usa e Francia - mentre lavorava alla Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo. "All'epoca mi occupavo di valutare l'impatto sociale ed economico dei progetti dedicati alle donne. E nelle mie analisi mi sono resa conto che se si vuole davvero ridurre il gender gap, la chiave su cui bisogna puntare è l'empowerment economico femminile", rivela Condi. Un tema che diventa ancora più importante quando  parla di vittime di violenza. In Francia, secondo le statistiche ufficiali una...

17 Gennaio 2017

Tre consigli (più tre) per le donne che vogliono fare impresa innovativa

scritto da

All’inizio del mio percorso professionale ho sempre ignorato il tema dell’identità di genere. Poi mi sono resa conto che, specialmente in Italia, per una donna era più difficile avere il riconoscimento economico e di grado”. Paola Perini, classe 1962, ha un curriculum per certi versi pionieristico che parla di tecnologia, innovazione e promozione dell’imprenditorialità femminile. Già coordinatrice di Innovami, incubatore di impresa a Imola, da dicembre dello scorso anno Perini è socia di Impact Hub Milano, co-working, acceleratore e incubatore per l’innovazione sociale della rete di 85 impact hub a livello mondiale...

17 Novembre 2016

Franca Audisio: "Fare impresa vuol dire fare politica"

scritto da

Da un’elegante signora agée torinese, imprenditrice di prestigio, nominata Cavaliere del lavoro nel 2014, non ti aspetteresti parole così dirompenti. Eppure, Franca Audisio Rangoni, presidente della Dual Sanitaly, non ha peli sulla lingua: «Sono d’accordo con chi sostiene che la Clinton non ha conquistato il popolo americano, e in particolar modo le donne, anche perché ha privilegiato l’aggressività rispetto alla femminilità. Dobbiamo ricordarci che noi donne abbiamo una visione diversa del mondo e non vinceremo mai cercando di adeguarla all’ottica maschile». Lei ne sa qualcosa. L’azienda che dirige, fondata dal padre nel...