20 Novembre 2020

Il piano anti-Covid di Women20 per il G20

scritto da

      Spesso ci dimentichiamo che non siamo sole. A combattere la battaglia della parità di genere – oltre a tutte coloro che ci hanno spianato la strada sin qui, come ci ha ricordato Kamala Harris - ci sono milioni di donne in tutto il mondo organizzate in associazioni, movimenti, enti e istituzioni che ogni giorno lavorano per affermare i diritti e le istanze di metà della popolazione mondiale. Anche e, soprattutto, in momenti drammatici come il 2020. Uno delle più rappresentativi è il gruppo di interesse della società civile Women 20, nato in seno al G20 nel 2015 durante la presidenza turca, con l'obiettivo di...

31 Ottobre 2016

Tre padrone di casa per il meeting di politica finanziaria più importante a livello globale

scritto da

Una volta all'anno si tiene la conferenza internazionale sulle "Policy challenges for the financial sector". Una volta all'anno circa 90 fra governatori di banche centrali e direttori delle politiche monetarie si trovano per fare il punto delle strategie di politica finanziaria mondiale. Ospitano il meeting il Fondo Monetario Internazionale, la Banca Mondiale e la Federal Reserve. Le tre maggiori istituzioni finanziarie a livello globale. Qual è la novità? La novità è che nel 2017 a fare gli onori di casa saranno tre donne: la direttrice del Fmi hristine Lagarde, la presidente della Fed Janet Yellen e la neo-nominata chief...

26 Luglio 2016

Donne assenti dal G20: questione di regole o di scarso talento?

scritto da

I partecipanti al G20 della finanza, in Cina, si mettono in posa per una foto ricordo: sono in 52. Solo tre sono donne, poco più del 5%. Delle tre donne una è l’inossidabile Christine Lagarde, a capo del FMI, mentre manca Janet Yellen, presidente della Federal Reserve. Nella maggior parte dei paesi del G20 le donne possono votare, possono guidare l'automobile, possono chiedere il divorzio e aprire un conto in banca. Ma non riescono a partecipare alle decisioni importanti per il loro Paese e per il mondo: decisioni che poi colpiscono direttamente, a fondo, sia loro che le loro famiglie. Sono disastrosamente sottorappresentate,...

28 Febbraio 2016

G20 tutto al maschile a Shanghai

scritto da

Rallentamento della crescita economica a livello globale, brusco calo dei prezzi delle materie prime e del petrolio, volatilità dei mercati finanziari, tensioni geopolitiche e rischio di "Brexit", con l'uscita della Gran Bretagna dall'Ue. I temi affrontati nell'ambito del summit G20 di Shangai in questo fine settimana toccano il prossimo futuro di tutto il pianeta in un momento di sfide importanti in diverse aree del mondo. A discuterne si sono riuniti ministri economici e banchieri centrali: 52 uomini e 5 donne. La fotografia pubblicata sui giornali la dice lunga su quanto si sia ancora lontani da una condivisione delle scelte...