11 Luglio 2020

Alice Bellandi (judo): "Noi atleti siamo macchine tarate per i quadrienni olimpici"

scritto da

    Oro ai campionati europei Juniores del 2018 a Sofia e oro ai campionati mondiali Juniores di Nassau sempre nello stesso anno. Alice Bellandi è una delle judoka più promettenti del nostro Paese. A soli tre anni ha messo i piedi sul tatami ed è stato amore. Bambina vivace e "agitata", tanto che i genitori pensarono di placare la sua impulsività iscrivendola a judo e altri tre sport contemporaneamente: “Posso dire di aver praticato quasi tutti gli sport, ne praticavo ed ero iscritta anche a tre diversi contemporaneamente, ma il judo è sempre stato presente. Poi diventando più grande, a 12 anni, le cose hanno iniziato...

26 Giugno 2020

Calcio femminile, dal 2022 al via il professionismo per la serie A

scritto da

      “Lanciamo il calcio italiano della prossima stagione con il calcio femminile”. Questo è il messaggio di Ludovica Mantovani, presidentessa della Divisione calcio femminile, dopo la decisione di ripartire con la stagione 2020/2021 della Serie A femminile nel week end del 22/23 agosto. Ma questo è, soprattutto, un messaggio che vuole dare uno sguardo concreto al futuro. Prima, però, è doveroso fare un passo indietro. Nel Consiglio federale è stato deciso all’unanimità di assegnare lo scudetto 19/20 alla Juventus che ha concluso il campionato cristallizzato con 44 punti e soprattutto 9 punti in più di...

24 Giugno 2020

Serena Ortolani: “A mia figlia: sarai una donna, impara a conquistare ciò che vuoi!”

scritto da

    La domanda arriva a metà intervista, da una ascoltatrice: “Serena, quale è il più importante insegnamento che lo sport ti ha trasmesso e che vorresti passare a tua figlia?”. Campionessa di pallavolo, al centro di un movimento sportivo femminile che in Italia ha saputo portare ori europei e medaglie mondiali, Serena Ortolani ha esitato a rispondere ad alcune domande, ma non a questa: “Lo sport mi ha insegnato ad andare a prendermi le cose che voglio, questo è il messaggio che intendo trasmettere a Gaia!” In una pandemia in cui sono state le donne le grandi escluse, lasciate fuori da commissioni e task force,...

30 Maggio 2020

Betty Noel, dal cortile di casa al PSG per giocare a calcio

scritto da

    Correre dietro a un pallone in un cortile perché lo fa tup fratello maggiore e poi finire a giocare nel Paris Saint Germain. Potrebbe essere riassunta così la carriera sportiva di Betty Noel, calciatrice francese che per realizzare il suo sogno ha dovuto volare in Australia. D'altra parte Betty ha chiaro che "giocare a calcio ti insegna la leadership e il carisma. In qualche modo devi farti strada, fino a trovare il tuo posto nella squadra". E lei ha trovato il proprio posto non solo nella squadra ma anche nella vita. Oggi Betty è una giocatrice di calcio, allena i ragazzi e fa la giornalista sportiva. E pensare...

27 Maggio 2020

Olimpiadi, il gioco di squadra per le medaglie anche individuali

scritto da

    "Non mi interessa essere una leader, ma far parte di un team vincente" . Questa frase che potrebbe sembrare provenire da un qualsiasi membro di una squadra sportiva è invece della giornalista americana Jane Pauley e si riferisce al team di persone con cui collabora nella sua professione. La metafora sportiva e della squadra è sempre più legata al mondo professionale e capacità come leadership, conduzione dei gruppi, orientamento agli interlocutori e gestione dei conflitti sono evidentemente e fortemente sinergiche con gli sport comunemente definiti “di squadra”, E le altre discipline? Quelle abitualmente...

29 Marzo 2020

Najla Aqdeir: la sua rinascita correndo incontro agli ostacoli

scritto da

    "Io sono la mia rinascita: mi sono ripresa la mia vita, nonostante il passato, voglio rimanere legata al mio presente, non significa abbia dimenticato il  passato: è da lì che vengo’. Queste sono le parole di Najla Aqdeir 25 anni, figlia di papà libico e mamma marocchina. La sua storia è una storia di rivalsa e rinascita da un mondo in gabbia. Najla arriva con la sua famiglia in Italia a undici anni nel 2005, si inserisce nell'ambiente scolastico e si appassiona di corsa campestre. Il padre, tuttavia, non accetta che corra in pantaloncini corti e questo segna la fine della sua libertà. A 15 anni la madre la porta...

22 Marzo 2020

Covid-19, ecco come si allenano a casa le calciatrici in 5 video

scritto da

    Andrà tutto bene. Sì, ne siamo certi. E’ giusto essere ottimisti, fiduciosi. Questa è l’eterna sfida dell’essere umano: pensare che il domani sarà sempre migliore. Si tornerà a parlare, non solo al telefono. Torneremo ad abbracciarci, a baciarci, a camminare, a correre. A portare fuori i nostri bambini. Torneremo alle nostre abitudini. Ma per il momento è giusto seguire una sola e semplice regola: stare a casa. Vale per tutti. Anche e soprattutto per gli atleti. E le atlete. Come le ragazze del calcio femminile che avevano appena iniziato ad assaporare la gioia della ribalta grazie allo splendido Mondiale in...

16 Marzo 2020

Covid-19, lo stop allo sport non ferma le campionesse italiane

scritto da

    Tutto lo sport italiano è fermo per decreto della presidenza del consiglio dal 9 marzo scorso, per far fronte all’emergenza coronavirus. Prima di allora, comunque, l’attività aveva già avuto diverse ripercussioni. Il primo stop registrato è probabilmente quello della partita Italia-Scozia, valido per la terza giornata del Sei Nazioni femminile. L’incontro, in calendario per il 23 febbraio 2020 alle 18.10 a Legnano, è stato rinviato a data da destinarsi a poche ore dal calcio di inizio e a soli due giorni da quando - il 21 febbraio - è stato riscontrato quello che è considerato il primo paziente in Italia, il...

08 Marzo 2020

Donne in bicicletta, quando lo sport serve per cambiare la società

scritto da

    In biciletta per cambiare la società e superare in volata pregiudizi e luoghi comuni. Il libro di Antonella Stelitano, che da anni si occupa di sport e diritti umani, dal titolo Donne in bicicletta è un almanacco documentato e ricco. Le storie delle prime donne in pantaloncini alle gare su pista di inizio Novecento aprono la strada verso l’emancipazione e una parità di genere da conquistare chilometro dopo chilometro. Ma tutto è partito cento e più anni fa da quel coraggio, da quelle donne controcorrente: «Se oggi molte giovani atlete possono contare su una squadra, uno sponsor, un allenatore, un preparatore atletico...

25 Febbraio 2020

Chiamatemi Girelli: storie di calcio e bambine

scritto da

      E' un sabato mattina di febbraio, gelido ma assolato. Nel parco gli alberi spogli, la brina sulle foglie secche e i giochi deserti. Ma nel campetto da calcio la sfida inizia, non importa se le orecchie diventano gelide, le mani ghiacciate e le gote rosse. Bambini e una bambina iniziano a giocare a calcio con le magliette delle loro squadre del cuore, palloni sempre sgonfi, le reti rabberciate. Federico ha 9 anni e mentre gioca inizia la telecronaca della partita in corso: Adesso la palla è di Lautaro, la passa a Menez, attenzione tiro in porta. Parata. Si ricomincia. CR7 la prende, tira ed è gol, gol,...