18 Dicembre 2018

Moda etica e sostenibile: storia di Amorilla, un’italiana a New York

scritto da

    The true cost: qual è il vero costo degli abiti che indossiamo? Nel 2015 un documentario del regista statunitense Andrew Morgan ha provato a rispondere a questa domanda. Girato tra le passerelle dell’alta moda e i sobborghi sparsi per il mondo in cui i grandi marchi producono le proprie collezioni, il docufilm svela il fortissimo impatto umano e ambientale della moda. Soprattutto della cosiddetta fast fashion, quella delle grandi catene internazionali, capace di sfornare anche cinquanta collezioni l’anno. Se la visione di questo documentario ha aperto gli occhi a molti consumatori, per alcuni ha comportato un...

17 Dicembre 2018

#Unimpresadadonne: con Boschi Vivi la morte si fa ecosostenibile

scritto da

      In un periodo in cui l’emergenza ambientale sta bussando rumorosamente alle nostre porte, siamo tutti costretti a rivedere abitudini e quotidianità per scoprire quanto poco sostenibili siano dal punto di vista ecologico. Il modo in cui viviamo è pieno di comportamenti assodati che andrebbero rivisitati, per cominciare a prendersi cura realmente dell’ambiente. A dirla tutta, anche il modo in cui moriamo. Nella prassi occidentale, i cimiteri sono ben poco sostenibili: terreni strappati all’ambiente e sottoposti a cementificazione, bare con rivestimenti di zinco o piombo, vernici e colle a base di sostanze...

12 Novembre 2018

Plastica monouso addio, il Parlamento europeo ha votato per il suo divieto dal 2021

scritto da

Nata per durare a lungo, diventata il materiale usa e getta per eccellenza: è il paradosso della plastica che oggi invade i nostri mari. La consapevolezza pubblica sulla questione sta aumentando e anche i governi stanno passando all'azione. Tra le ultime direttive c'è quella del Parlamento europeo che il 24 ottobre ha votato per il divieto totale degli oggetti in plastica monouso a partire dal 2021. I numeri danno la misura della grandezza del problema. Nel 1950 il mondo produceva "solo" 2 milioni di tonnellate di plastica all'anno. Da allora, la produzione annuale è aumentata di quasi 200 volte, raggiungendo nel...

06 Novembre 2018

Climate change: un ottobre tra ultimatum e premi Nobel ottimisti

scritto da

    Acqua alta a Venezia, in questi giorni di maltempo, e fin qui nessuna novità. Ha colpito però l’immaginario collettivo una fotografia scattata a due giovani turiste orientali, con le gambe immerse nell’acqua e shopping bag di Luis Vuitton. L’immagine potrebbe essere tra il divertente e il patetico, se non fosse che richiama alla mente quelle ben più amare di uno street artist spagnolo, Isaac Cordal: i suoi uomini in miniatura, dallo sguardo vitreo, immersi nell’acqua senza fare nulla per venirne fuori, sono uno spiazzante monito sui cambiamenti climatici in atto. La serie più famosa è intitolata Follow the...

02 Ottobre 2018

#Unimpresadadonna: raccontateci le storie di imprenditrici "sostenibili"

scritto da

      Fare impresa e farla in modo sostenibile. Si può. La via è percorsa da un numero sempre più cospicuo di imprenditori, che scelgono di fare sì profitti ma di farlo in "armonia" con l'ambiente, il tessuto sociale, le realtà culturali in cui operano. Alle donne che fanno impresa ogni giorno all'insegna dell'innovazione sociale e della sostenibilità è dedicato il nuovo progetto di AlleyOop in partnership con la ong Istituto Oikos. #Unimpresadadonna è il viaggio che faremo nell'imprenditoria femminile nei prossimi dodici mesi. A partire da ottobre, racconteremo idee diventate realtà attraverso la fatica del lavoro e...

27 Settembre 2018

Chi ha paura del lupo cattivo?

scritto da

Il lupo, da sempre, è il protagonista negativo delle storie, l’animale che spaventa, che ferisce, e che addirittura può mangiare una persona intera! Utilizzato spesso come “spauracchio” per bambini o come contraltare dei buoni delle favole, in realtà è davvero così spaventoso? Ciò che non si conosce fa più paura. Allora sarebbe, forse, meglio raccontare ai piccoli chi è davvero il lupo, cosa fa, dove vive, e quanto è importante la sua presenza nel nostro ecosistema. Ci ha pensato Giuseppe Festa, col suo libro “Lupinella”, della collana EDITORIALE SCIENZA. Una storia meravigliosa, quella della lupa e della sua...

18 Settembre 2018

Oikos in difesa degli ultimi paradisi del pianeta

scritto da

      Nella vita succede che ci si può innamorare di un progetto e di una visione e di mettersi al lavoro per tradurre queste idee in realtà concreta. Ciò avviene di solito con una comune attività imprenditoriale che diventa sogno individuale e dimostrazione di successo. Ma come ci si regola quando questo progetto riguarda il mondo in cui viviamo? Quando ha a che fare con la tutela dell’ambiente e della biodiversità? Nel 1996 un gruppo di biologi e naturalisti ha messo insieme idee, passione e know-how per dare vita ad un’iniziativa che oggi – a ventidue anni di distanza – non ha ancora smesso di trasmettere...

12 Settembre 2018

Bambini cresciuti all’aria aperta? A scuola saranno avvantaggiati

scritto da

        A scuola chi ha sviluppato o possiede buone capacità mnemoniche ha sicuramente più facilità e velocità di apprendimento: impiega meno tempo a imparare le poesie e le tabelline, si ricorda con maggior facilità di ciò che ha detto la maestra e ha un approccio diverso alla matematica. Ma da cosa dipende lo sviluppo della memoria del bambino nei primi anni di scuola? Negli anni gli studiosi hanno analizzato molti fattori diversi, ma solo recentemente un gruppo di esperti della University College di Londra ha pubblicato uno studio sul British Journal of Educational Psychology che ha preso in considerazione...

17 Luglio 2018

Oceani e plastica: le startup italiane che salvano il pianeta

scritto da

    Entro il 2050 gli oceani potrebbero contenere più plastica che pesci: è del 2016 il rapporto della fondazione Ellen MacArthur, che ha lanciato l’allarme in modo chiaro, netto e persino doloroso. Che gli oceani fossero in pericolo non era un mistero, e le soluzioni si disperdevano tra le varie cause attribuite: l’overfishing, i cambiamenti climatici, le trivellazioni per estrarre petrolio e gas. Ma è l’inquinamento da plastica che sta andando assumendo connotazioni da emergenza planetaria. Gli oceani producono più del 50% di ossigeno per il pianeta, contribuiscono a regolarizzare l’atmosfera e il clima e i...

15 Maggio 2018

She moves mountains: donne che sfidano i propri limiti

scritto da

    Scalare l’Everest a 50 anni: Anna Czerwińska, polacca, è stata nel 2000 la più anziana donna a compiere quest’impresa. E questo è soltanto uno dei suoi primati come scalatrice. La giovanissima Laura Dekker, classe 1995, a 15 anni ha compiuto il giro del mondo in barca a vela in solitaria. E Rosie Swale Pole è una runner che detiene un record assoluto, non solo femminile: la prima persona a fare il giro del mondo correndo. Un’impresa iniziata nel 2002 e durata 5 anni e 52 paia di scarpe. Da sempre gli esploratori e coloro che si mettono alla prova in sport estremi sono dei punti di riferimento anche per chi...