Tre cose “scientifiche” da fare se vuoi trovare l’amore

scritto da il 08 Febbraio 2019

art-balloon-blur-832761

Quasi 8 milioni di persone in Italia sono single, e la metà non è mai stato sposato. Un esercito di solitari che porta le famiglie unipersonali a essere oltre il 30% delle famiglie italiane – erano solo il 13% nel 1971. Uomini e donne che “ballano da soli” e, festeggiano il giorno successivo a San Valentino: il giorno di San Faustino – le spiegazioni popolari attribuiscono questa scelta al significato del nome Fastino, da Fausto: “fortunato”; quindi fortunato perché single… oppure adatto a propiziare la ricerca dell’anima gemella a chi non ce l’ha.

Ecco appunto: quante probabilità hanno queste persone di trovare l’amore, se lo stanno cercando?

Assumendo che gli inglesi non siano poi tanto diversi da noi, prendiamo a prestito una ricerca fatta dall’Università di Bath che, basando il proprio calcolo su 18 fattori di selezione, come per esempio età e localizzazione dei potenziali innamorati, ha stabilito che le probabilità che abbiamo di trovare un partner (se lasciamo fare al fato) sono… una su 562. Se consideriamo che, secondo il National Safety Council americano, le probabilità di morire investiti da un’auto sono una su 623 e quelle di essere colpiti da un’arma da fuoco sono una su 300 (negli Stati Uniti!), le probabilità di trovare l’amore sembrano proprio un po’ pochine, e non consola sapere che aumentano se si ha un’età compresa tra i 65 e i 74 anni, arrivando a una probabilità su 304.

Come facilitare il fato, e aumentare le nostre probabilità di non restare soli?

trovare-lamoreI decaloghi si stanno moltiplicando e in Gran Bretagna hanno fatto una stima di quale siano le azioni più efficaci dando loro una percentuale precisa. Non sarebbe il caso di fare un’analisi costi e benefici, parlando d’amore, ma tutto sommato sapere cosa influenza maggiormente il successo della ricerca, forse può aiutare.

Iniziamo sfatando un mito: incontrare gli amici degli amici migliora le nostre chance solo del 4%, e ancora peggio fanno gli incontri combinati dalla famiglia, con un misero 1% di miglioramento. Quindi contare sulla nostra rete di contatti, non sembra essere la strategia più “proficua”

Top tre delle cose da fare per innamorarsi (ed essere amati!), secondo i ricercatori della Bath University sono:

1) iscriversi in palestra e, una volta lì, chiacchiera con le persone. Certo sembra banale e scontato, ma dati alla mano migliorera le probabilità di trovare l’amore del 15%. Resta sempre da vedere se la nostra metà sia tipo da palestra o meno!

2) accettare inviti a bere drink dopo il lavoro: basta questo perché le tue probabilità aumentino del 16%. In questo caso in Gran Bretagna l’abitudine a passare dal pub dopo l’orario di lavoro, aiuta. In Italia si va di aperitivo, ma è meno frequente che lo si faccia con le persone con cui si lavora.

3) infine, se usi in modo sistematico i siti di dating (ma qui occorre evidenziare che tra i committenti della ricerca c’era il sito di dating online eharmony) migliori le tue probabilità di trovare l’amore ben del 17%. In questo caso, però, diventa quasi un impegno quotidiano che va dallo screening al primo contatto, dall’approfondimento della conoscenza via telefono agli incontri di persona. E perché funzioni probabilmente bisogna andare sui grandi numeri e darsi tempo.

Questi dati un po’ sconsolanti giustificano forse l’atteggiamento di quel 15% di persone che restano in una relazione pur sapendo e affermando chiaramente di non essere innamorati: d’altronde, là fuori è una giungla, e le probabilità di uscirne sono davvero scarse!

Ultimi commenti (17)
  • XXX |

    Francy,viaggi esattamente sulla mia stessa lunghezza d’onda e usi persino i miei stessi termini!

  • EMME |

    Concordo a pieno su tutto Francy.. É confortante sentirlo dire da un altro! Ognuno di noi cerca la persona con cui sentirsi a casa in qualsiasi luogo e circostanza,da amare e da cui sentirsi amata in maniera completa, con cui crescere insieme ed imparare.Restare anche nelle difficoltà ed esserci l’uno per l’altro, per amore non per inerzia o convenienza.Credo che tutti noi abbiamo bisogno di trovare per la prima volta, o ritrovare, dopo quello dei nostri genitori, un amore vero ed incondizionato,devoto…,ma non ci sono siti che si occupino di valutare ed aiutare il candidato accuratamente sia nella definizione più sincera di sé e dei suoi desideri che nella scelta della persona da conoscere, per dedicarle il giusto tempo ed attenzioni, che secondo me è il primo passo/presupposto perché entrambi si sentano speciali e frutto di una scelta sentita l’uno nei confronti dell’altro… E questo darebbe un altro sapore a tutto ciò che potrebbe accadere,ci sarebbe un coinvolgimento reale, (forse anche da farfalle nella pancia) sarebbe autentico e voluto..anziché trovato a caso e provato tanto per.. É così..,nessuno che dia davvero un valore all’Amore si arrende mai per davvero!

  • e99 |

    personalmente credo che non tutti siano destinati all’amore. Io ho 20 anni e ancora quell’amore vero, quell’amore che ti consuma, che ti logora ( nel senso positivo del termine) ancora non l’ho trovato … questi consigli su come trovare l’amore sono abbastanza futili, ormai la nostra generazione non si presta più all’approccio dal vivo ma avviene tutto mediaticamente, è la triste verità purtroppo. Non sono d’accordo sulla banale frase “l’amore arriva prima o poi” o ” l’amore capita” . Siamo noi, tutti sia uomini che donne che dobbiamo darci una mossa!!

  • Angela |

    Ma come si fa a programmare di innamorarsi? Quello capita, per un mistero insondabile. Se fosse possibile programmare l’innamoramento, saremmo tutti in coppia!

  • Anto |

    Il problema è che tutti vogliono le cose facili… se non ci si impegna è impossibile amare. L’uomo si innamora perché conquista la donna, non perché qualcuno glie la porta a casa già pronta. E per le donne è lo stesso: se l’uomo non le corteggia e se non c’è un po’ di difficoltà l’amore non arriva. Il sito perfetto toglierebbe il fascino alla seduzione.

  • Chiara Buono |

    Anche il mio caso …o forse non so piu cos e’ l amore e cerco alla cieca sbagliando

  • Sasha |

    Non a tutte le ragazze interessa l’aspetto. Non hai mai visto belle ragazze assieme a persone un po’ bruttine? A me per esempio non é mai i portato molto.

  • Luca G |

    In palestra rimorchiano solo i persoal trainer.
    Sui siti di incontri se non sei belloccio, non esisti.
    Conclusione: per un uomo bruttino, ma ormai anche normale è molto difficile.
    Viste le pretese assurde delle donne in ambito estetico.
    A meno che uno non abbia lo stipendio di Briatore.

  • Mac |

    @Francy

    Francy, il tuo messaggio del 4 Febbraio è poesia!
    Non so chi sei, dove sei, quanti anni hai, ma leggo a sufficienza per volerne sapere di più.
    Scrivimi : mac180@libero.it

  • Speranta |

    Io sono vedova di quasi 5 mesi e mezzo, rimanendo a casa da sola tutto questo tempo che mi sono dedicata a capire come fare la mia vita dopo aver perso il mio amore… E dopo aver letto articoli
    e ascoltato tanti psicanalista su you tube.. Sono venuta a sapere che il mio non era un,, “amore,” perché innamoramento… Non va bene… Perché c’è la sofferenza…. Io ho vissuto nella mia vita convinta che questo è AMORE… Invece li specialisti… Dicono che l’amore non è che una cosa costruita.. Da anni di chi vuoi… E aspettare che arrivi il sentimento dopo tanto tempo…. Ragazzi… Cosa da pazzi… E allora si si deve andare da qualche parte per trovare il amore… Non sarà mai un posto…. Invece se noi siamo sicuri di noi stessi e iniziamo a dare sentimenti d’amore ogni santo minuto indifferente dove siamo…A BALLARE, CORSI, A SUPERMERCATO, IN VIAGGIO, AL MARE, IN MONTAGNIA, IN CAMPAGNA… CON LE TURISTE COME FACEVA MIO MARITO, EMIGRANTI… PENSIONATI… E DOVE SONO LE PERSONE… PENSO CHE QUALCHE COSA SI TROVERÀ… BASTA SAPER SCELIERE IL MIGLIORE POSSIBILE PER TE… RESTO E UN PERICOLO DI INNAMORARSI DI CHI NON SI DEVE…. CHI È PRONTO DEVE SAPERE ANCHE DIFENDERSI…. tutto ciò non è facile da fare e vivere