Cartalana: filare giornali per inventare gioielli

scritto da il 27 Febbraio 2018

mani-filatura-4

Amo la carta da sempre. Per hobby fin da bambina ho iniziato a lavorare con questo materiale, forbici e pennelli. Ma il mio lavoro era un altro“. Marcella Stilo è l’ideatrice del brand Cartalana e all’interno del suo laboratorio realizza gioielli interamente fatti a mano con materiale di recupero, attraverso la filatura della carta di giornale con un fuso a mano, costruito da lei. Di origine calabrese, 35 anni, Marcella Stilo vive a Roma. Quando la sua professione nella comunicazione è entrata in crisi, e ha perso il lavoro, Marcella Stilo ha reagito guardando indietro per recuperare una passione antica, ma con gli occhi rivolti al futuro.
mani-filatura-1Ho capito che stavo percorrendo una strada senza via d’uscita, rimanere senza una occupazione socialmente riconosciuta incide, oltre che sulle proprie risorse economiche, anche sulla propria identità, ma mi riconosco la forza di essere tornata alle origini per rivederle in chiave lavorativa“. Punto di svolta di questo percorso è stato l’incontro con l’artista Ivano Vitali, performer, scultore, ecologista che trasforma i giornali in arte crochet, in una mix di arte, etica, ecosostenibilità. Marcella prima ha costruito un fuso rudimentale, poi mio papà è riuscito a trovare un fuso antico del 1800 e con l’aiuto di un falegname siamo riusciti a elaborare uno strumento in grado di filare la carta, che poi ho brevettato“.

mani-filatura-3Si tratta di uno fuso recuperato dal mondo delle arti femminili utilizzato per trasformare la lana e altre fibre, sia animali che vegetali, in filato. La tecnica consiste nel tagliare a strisce sottili circa otto fogli di carta sovrapposti, principalmente da recupero. Incollando una a una le estremità di queste strisce si ottiene una specie di fettuccia che poi viene attorcigliata con le mani, agganciata al fuso e quindi filata.

mani-filatura-cartalana-2Ho iniziato cinque anni fa“, racconta ancora Marcella, “e in questo periodo ho raccolto diversi consensi. Oggi il mio obiettivo è di far crescere il mercato attraverso l’online con il mio sito . Mi arrivano molte richieste, principalmente dall’estero, Spagna, Francia, Inghilterra e Olanda soprattutto. Interessano i miei articoli, ma anche i corsi di progettazione e realizzazione di gioielli, che tengo in tutta la nostra Penisola“. A chi partecipa piace l’idea di scoprire e sperimentare nell’immediato come sia possibile connettere il passato (la filatura) alla contemporaneità (riciclo creativo) attraverso la creatività.Sono una autodidatta – conclude Marcella Stilo -, all’inizio sono partita soprattutto seguendo tutorial online e con continue, infinite, prove. La mia soddisfazione più grande è stata quando ho finalmente iniziato ad applicare le competenze acquisite in ambito di comunicazione e pubbliche relazioni alla mia attività. E i risultati sono arrivati”.

Questo slideshow richiede JavaScript.