06 Settembre 2018

Power up, vita e carriera delle donne nella Silicon Valley

scritto da

    Le voci fuori dal coro sono sempre stimolanti. In particolare quando esprimono messaggi positivi. E’ questo il caso del libro Power Up, scritto da Magdalena Yesil con la prefazione di Marc Benioff, fondatore e CEO di Salesforce. Magdalena fu il primo investitore a mettere soldi (suoi) in un’idea, che diventerà poi Salesforce, quando nessuno ancora ci credeva. Magdalena fu anche la prima donna nel board di Salesforce quando fece l’IPO. Armena turca, prima persona della sua famiglia ad andare all’università, si laureò a Stanford in Ingegneria Elettronica. Executive, startupper, founder, venture capitalist, angel...

22 Aprile 2018

#Liberadiessere, ovvero Nellie Bly la prima reporter sotto copertura d’America

scritto da

  E’ un mondo in grande trasformazione. Un mondo in crisi, eppure in fermento, in cui si accorciano le distanze. L’innovazione tecnologica compie progressi sempre più rapidi in grado di cambiare la vita delle persone, mentre i grandi flussi migratori provenienti dai paesi più poveri monopolizzano il dibattito nell’opinione pubblica. Non è l’Europa – o l’Italia – del 2018,  ma l’America di fine Ottocento. Non sembra che sia cambiato granché, in fondo, pur essendo trascorso più di un secolo e mezzo. E le donne? Possono aspirare ad un bel matrimonio, certo. Le più temerarie intenzionate a intraprendere la...

26 Febbraio 2018

"Scosse" anti-stereotipi: la bella fatica di "educare alle differenze"

scritto da

    Anche per combattere gli stereotipi ci vuole metodo. Soprattutto se la missione è quella di portare la lotta dove può dare i risultati migliori: nelle scuole, tra bambine, bambini e adolescenti. Lo sa bene la squadra di Scosse, associazione di promozione sociale nata a Roma nel 2011 dall'idea "sovversiva" di un gruppo di ragazze. «Volevamo provare a costruire un'organizzazione che partisse dall'università per portare nella società tutto il lavoro sugli stereotipi e di contrasto alle discriminazioni», racconta la presidente Monica Pasquino. «Volevamo che l'eccellenza universitaria si aprisse al mondo della scuola»....

11 Febbraio 2018

#WomenInScience: come non far sentire le ragazze delle immigrate nella scienza

scritto da

    Il nostro obiettivo? "Non far sentire le ragazze delle immigrate nel territorio della scienza". Nell'International Day of Women and Girls in Science, promosso oggi dall'Onu, il sodalizio di Sara Sesti e Liliana Moro, autrici del libro "Scienziate nel tempo - 75 biografie" (Edizioni Lud Milano, 2016) merita di essere raccontata. Perché racconta lo sforzo di due amiche, l'una docente di matematica e l'altra di storia, di rompere il silenzio intorno alle donne che hanno scelto di addentrarsi in quelle che una volta venivano definite "scienze dure" e che oggi chiamiamo Stem: scienza, tecnologia, ingegneria e matematica....

02 Febbraio 2018

"Una ragazza tedesca", l'autobiografia di una neonazista pentita

scritto da

    Heidi Benneckenstein, nata Heidrun Redeker, ha soltanto 26 anni, eppure ha già vissuto due vite. Oggi abita nei dintorni di Monaco di Baviera in un appartamento non molto spazioso, lavora come educatrice in una scuola materna e ha un figlio, un marito e un cane che ama incondizionatamente. Una vita, questa, che si potrebbe definire “normale” e che non lascia neanche lontanamente immaginare l’esistenza che Heidi ha condotto fino a qualche anno fa e che racconta nel libro intitolato Ein deutsches Mädchen. Mein Leben in einer Neonazi-Familie (tradotto “Una ragazza tedesca. La mia vita in una famiglia di...

27 Novembre 2017

“Ogni bambino è il mio bambino”, storie di felicità contro la guerra

scritto da

      Non c’è niente di più vero: “Ogni bambino è il mio bambino”.  Ed è ancora più vero quando quel bambino è in difficoltà, soffre, ha bisogno di aiuto. Quante volte ci accade di pensarlo nella quotidianità, ma l’esigenza deve essere ancora più forte quando accade a chilometri di distanza, in luoghi di guerra. Una parola che può sembrarci lontana ma è ancora più vicina quando tocca i bambini. Da una di queste storie, precisamente dal 4 aprile del 2017 quando in Siria, a Khan Shaykhun, nella provincia di Idlib, un raid chimico ha provocato una strage nella popolazione con troppi bambini tra le vittime,...

24 Settembre 2017

Chineasy: la curiosità per il cinese viene sfogliando

scritto da

    Il cinese mandarino è la lingua più diffusa al mondo per numero di parlanti. Imparare a leggere e scrivere i caratteri permette di comunicare con più di un miliardo di persone ma non è un compito facile, soprattutto per un occidentale. Partendo da questa consapevolezza, e dall'esperienza vissuta con i suoi figli, Shaolan Hsueh ha messo a punto il suo metodo di insegnamento poi diventato un libro: "Chineasy".   Lei, imprenditrice di origine taiwanese di stanza a Londra, è figlia di un calligrafo e di un'artista della ceramica ed è cresciuta apprezzando la bellezza dei caratteri e la poesia dei tratti. Un po' più...

04 Agosto 2017

Un albero al contrario: la storia di una bambina senza radici

scritto da

  Ginevra è una bambina di 11 anni, sola. Un giorno si presenta alla porta della comunità che dovrebbe diventare la sua nuova casa. Indossa il vestito di organza della prima comunione di due anni prima, un po’ stretto sulle spalle e in mano ha solo due grossi sacchi neri che contengono tutta la sua vita, trascorsa fino a un istante prima tra istituti e famiglie affidatarie. Ginevra arriva in comunità con tante paure: e se gli altri bambini fossero aggressivi e cattivi come nei suoi peggiori incubi? E invece, soprendentemnte, la prima sensazione che prova entrando è di “puro, immenso sollievo”, dietro la porta trova un...

23 Gennaio 2017

Penaliste nel terzo millennio. L'identikit di una professione

scritto da

Sono tante, vivono il proprio lavoro come una vera passione (tale da rinunciare, a volte, anche ai figli), eppure continuano a occuparsi di cause di minor rilevanza e a essere pagate meno dei penalisti. È il ritratto delle penaliste italiane che emerge dal libro, appena pubblicato, dell’avvocata milanese Ilaria Li Vigni “Penaliste nel Terzo millennio”. Si tratta di un saggio che approfondisce l’evoluzione della professione di penalista nel nostro Paese, partendo da avvocate celebri come Tina Lagostena Bassi e Bianca Guidetti Serra per arrivare a quelle nel terzo millennio, a cui l’autrice ha deciso di dare voce con un...