04 Agosto 2019

Osa essere diversa: una lezione per le ragazze di oggi

scritto da

      Sii diversa, ovvero non essere quello che gli altri si aspettano, ma riconosci ciò che sei e ciò che desideri per farne il tuo punto di forza. E' il messaggio che arriva da  “Bloom” (‘fioritura’ in italiano), una narrazione leggera e delicata, che ci parla attraverso gli occhi di una bimba a cui la vita pare riservare amarezze ma anche grandi opportunità. Quella bimba è la celebre stilista Elsa Schiaparelli, travestita dall'autrice, la canadese Kyo Maclear, del candore e della spontaneità tipici dei bambini appunto. Un libro svelto e leggero come un soffio, come un fiore che sboccia. “Qual è...

02 Luglio 2019

"Voglio fare l'influencer". D'accordo, studia!

scritto da

    La prima volta che, durante un panel di professionisti, ho sentito presentare uno di questi come “Influencer”, ammetto di essere rimasta perplessa. Prima mi sono chiesta se fosse una qualifica, poi, data l’autorevolezza del panel, mi sono risposta di sì e allora mi sono dovuta chiedere da quando, cosa mi fosse sfuggito, a che punto dell’evoluzione fossi rimasta indietro. Era il 2015. In effetti ero parecchio indietro, perchè gli esperti del settore fanno risalire la rivoluzione al 2009. La leggenda vuole che sia stato quello l’anno spartiacque, il momento in cui il marketing ha cominciato a cambiare per fare...

20 Giugno 2019

Il costo umano e ambientale della fast fashion

scritto da

      L’industria dell’abbigliamento ha avuto una crescita esponenziale negli ultimi 15 anni. Mentre la produzione di capi di abbigliamento è quasi raddoppiata, la durata media del ciclo di vita dei prodotti ha conosciuto un declino inversamente proporzionale. Si stima infatti che, nel periodo 2000 – 2015, l’utilizzo medio di vestiti e accessori sia diminuito del 36%, con i capi più economici che vengono indossati solo 7 o 8 volte prima di essere scartati. L’esplosione della fast fashion, caratterizzata da un’offerta ogni anno sempre più frequente di nuove collezioni di vestiti e accessori a prezzi ridotti, è...

04 Marzo 2019

Nati sotto il segno di Claudia e Naomi, il lavoro dei sogni di Millennials e Gen Z è nel fashion

scritto da

      La prima volta che Ankiti Bose ha avuto l'intuizione per fondare la sua startup era in visita al mercato di Chatuchak a Bangokok. Una distesa sterminata di 15mila bancarelle che vendono qualsiasi cosa: t-shirt per pochi baht e gelato al cocco fatto al momento; ricambi per cellulare accanto a grandi cesti di spezie secche. Lei, analista in Sequoia India e da sempre appassionata di numeri, in quel caos al profumo di lemongrass ha realizzato che i venditori non avevano sufficienti opportunità per espandersi. Ci è voluta una festa a Bengalore, la capitale tecnologica dell'India, e una chiacchierata con un vicino di casa...

18 Dicembre 2018

Moda etica e sostenibile: storia di Amorilla, un’italiana a New York

scritto da

    The true cost: qual è il vero costo degli abiti che indossiamo? Nel 2015 un documentario del regista statunitense Andrew Morgan ha provato a rispondere a questa domanda. Girato tra le passerelle dell’alta moda e i sobborghi sparsi per il mondo in cui i grandi marchi producono le proprie collezioni, il docufilm svela il fortissimo impatto umano e ambientale della moda. Soprattutto della cosiddetta fast fashion, quella delle grandi catene internazionali, capace di sfornare anche cinquanta collezioni l’anno. Se la visione di questo documentario ha aperto gli occhi a molti consumatori, per alcuni ha comportato un...

05 Ottobre 2018

Warhol, il maestro della pop art in mostra a Roma

scritto da

      “Alcuni critici hanno detto sono il Nulla in Persona e questo non ha aiutato per niente il mio senso dell’esistenza. Poi mi sono reso conto che la stessa esistenza non è nulla e mi sono sentito meglio”   Marilyn Monroe, Liz Taylor, Liza Minnelli, Caroline di Monaco, Regina Schrecker, Grace Jones e Judy Garland. Ci sono tutte le donne che hanno ispirato l’arte di Andy Warhol (1928-1987), il maestro della pop art è cui è dedicata una mostra al Complesso del Vittoriano – Ala Brasini a Roma fino al prossimo 9 febbraio. Oltre 170 opere, per lo più provenienti dalla collezione di Eugenio Falcioni, che...

04 Ottobre 2018

Ynap: educare al digitale per insegnare la creatività. Parola di Deborah Lee

scritto da

  Cosa hanno in comune coding e tecnologia con moda e lusso? Cosa c'entrano i numeri e le formule con i tessuti pregiati e i vestiti delle griffe? Se lo chiedete a Deborah Lee, chief people officer di Yoox Net-a-Porter Group, la risposta potrebbe essere "la creatività". Sì perché secondo la manager che si occupa di gestire e sviluppare il team hr a livello globale, tecnologia e moda hanno molto più in comune di quanto si possa pensare. Ad avvicinare questi due mondi, apparentemente così distanti è il fatto che, negli ultimi anni, la tecnologia è cresciuta al punto tale da aprire scenari e possibilità inaspettate. In...

18 Settembre 2018

Influencer, arriva la moda degli avatar più veri del vero

scritto da

      Lil Miquela, frangetta e visino impertinente, influencer di 19 anni con 1,4 milioni di followers su Instagram, ha lanciato una linea di abiti e bijoux, e ha già lavorato per Prada, Diesel, Moncler e Chanel. Noonoouri è la blogger preferita da Dior, diciottenne parigina, già fotografata nel front-row della sfilata insieme alla fashion designer Maria Grazia Chiuri. Margot, Zhi e Shdu, spettacolari modelle di varie etnie, sono le nuove testimonial nella campagna pubblicitaria di Balmain, perché come afferma lo stylist Olivier Rousteing che le ha fortemente volute, "incarnano la bellezza, lo stile rock ed un...

07 Agosto 2018

La tendenza che fa alzare il sopracciglio

scritto da

    Prendi un'icona del pop con quasi 90 milioni di follower su Twitter, prendi una delle riviste di moda più prestigiose al mondo, prendi la cover del suo numero di settembre (la 'September Issue', la piu importante dell'anno): è la ricetta di Vogue UK in questi giorni in edicola.     In copertina, con uno styling dal forte impatto cromatico, spicca il primo piano di Rihanna: labbra amaranto, ed un paio di sopracciglia finissime, così alte e arcuate da ricordare inevitabilmente le dive degli anni '30. Un beauty look forse estremo, che vuole stupire e catturare l'attenzione e dove, considerando il magazine che lo...

27 Giugno 2018

Niente fronzoli a 40 anni? Non facciamone una questione di età

scritto da

    A 40 anni le donne non dovrebbero più indossare fiocchi e fronzoli. A dichiaralo è Alexandra Shulman, ex direttrice di Vogue UK, in un'intervista a The Guardian, citando a mo' di riferimento l'abito da sposa della Principessa Diana. Certo, quelli erano i vaporosi anni '80, e quello doveva essere (e lo è stato) l'abito da sposa per eccellenza. Difficile immaginare la donna di oggi agghindata in stile bomboniera, risulterebbe sicuramente decontestualizzata e poco credibile. Shulman non è la sola a scagliarsi contro i famigerati 40. Permeate di altrettanto rigore, compaiono ciclicamente sul web interviste a famosi...