14 Febbraio 2019

Dal lavoro alla violenza, le azioni che la politica può fare a favore delle donne

scritto da

      Sui social di questi giorni girava un significativo commento in accompagnamento alla richiesta di ritiro della proposta di legge Pillon: “settant’anni fa Simone de Beauvoir scrisse che sarebbe stata sufficiente una crisi politica, economica o religiosa per mettere in discussione i diritti delle donne ed eccoci qui”. Altrettanto significativamente ieri Stefania Bariatti - proprio su questo sito - ha commentato: “sembra strano che si debba parlare di queste cose ancora nel 2019, a più di 70 anni dalla Costituzione” facendo un esplicito riferimento agli art. 3 e 37. Bisogna peraltro riconoscere che,...

13 Febbraio 2019

Imparo ogni giorno ad essere papà

scritto da

    Ho degli orari assurdi. Tutti quelli che fanno il mio lavoro hanno un bioritmo sfasato rispetto al resto del mondo. Capita così che apro la porta di casa a tarda notte alla fine delle mie giornate. Ora, però, lo faccio senza accendere la luce e stando attento a non fare rumore. A tentoni nel buio arrivo in camera, Sara mi saluta fra i sogni di un sonno leggero da mamma e poi passo nel mio studio, dove ormai campeggia la culla in cui Rachele dorme beata, nelle posizioni più buffe. Allora mi dico "E' vero, è successo veramente. Sono diventato papà". Rachele è arrivata in un momento molto positivo della mia vita sia...

10 Febbraio 2019

Ogni anno quasi 35mila bambini nascono prematuri

scritto da

    “…Allora, mi raccontò, doveva fare uno sforzo su se stessa per non arrabbiarsi con quelle mamme che, come è forse normale che sia, pretendevano un bambino perfetto e, proprio come me quando era nato neanche immaginavo il mondo incompiuto, doloroso e duro che scorreva silenzioso a pochi passi da loro. Mamme baciate dalla fortuna, appagate ma forse non abbastanza consapevoli del miracolo che veniva concesso…”.   Questa è la storia di Giuliana, e di tutte le madri che vivono l’esperienza di un parto prematuro. Esperienza che per alcune, come nel caso di Giuliana, significa partorire un figlio di 26 settimane e...

03 Febbraio 2019

Adozione e nonni, istruzioni per l'uso

scritto da

    Quando arrivi in Italia, dopo diciassette ore di volo perché sei andata a prendere il tuo bambino dall’altra parte del mondo, ti sembra di avere viaggiato dalla Terra alla Luna in un battibaleno. Sei stordita. Per me è stato così, per mio figlio molto di più. Aliene le persone, alieni gli odori, i colori, i sapori. Alieni mamma e papà. Tutto è terribilmente diverso. Altro che bimbo felice di avere trovato una famiglia: l’arrivo nella nuova casa segna l’inizio di un nuovo percorso. Quello di imparare ad essere figlio, di accettare l’amore di chi ancora ti è estraneo ma ti ha fortemente voluto. Facile a dirsi,...

17 Gennaio 2019

Iglesias, Di Battista, Zuckerberg. I congedi di paternità sono per tutti?

scritto da

    Per due volte, nel 2015 e alla fine del 2017, Mark Zuckerberg ha lasciato il lavoro per dedicasi ai figli, nuovi nati. Anche Alessandro Di Battista lo ha fatto: nel 2017 ha rinunciato a una rielezione alla Camera dei Deputati pressoché certa per dedicarsi al figlio, appena nato. Poche settimane fa Pablo Iglesias, leader del movimento Podemos e parlamentare spagnolo, ha iniziato il suo congedo di paternità e tornerà agli impegni istituzionali ad aprile.   Senza avere voglia e strumenti per entrare nel privato dei casi, si tratta di scelte moderne, in perfetta sintonia con i tempi e con la narrativa pubblica....

13 Gennaio 2019

Becoming, ecco perché la storia di Michelle Obama è da record

scritto da

"Becoming" è il libro dei record del 2018. La biografia di Michelle Obamaha superato a metà dicembre scorso i 3 milioni di copie negli Stati Uniti e per natale è stato il best seller in Gran Bretagna, con 92mila copie vendute solo in una settimana. E anche l'Italia non è stata immune dal fascino della ex first lady, una ragazza "normale" cresciuta nella periferia di Chicago che ha sempre avuto grandi ambizioni e coraggio.E così i social media si sono riempiti di fotografie con il libro che sta diventando un must e non solo per le donne. Sui social è rimbalzata anche una frase: Il segno dei tempi è che l'uomo più famoso al...

11 Gennaio 2019

Perché essere madri è una scelta "cool"

scritto da

    Se posso dirla tutta, sono un po’ stufa di dover giustificare la maternità. Da anni, da quando frequento questo tema, prima perché ho avuto figli e poi perché ho cominciato a farne il mio lavoro, incontro persone che vedono nella maternità un “oggettivo problema logistico” o un “costo”, oppure donne che vogliono affermare la propria libertà di non essere madri e pensano che questo le ponga in conflitto con chi fa la scelta opposta. Incontro infine – mi è successo questa mattina a Milano e due mesi fa in un’università giapponese – giovani donne che dalla maternità sono spaventate: hanno la sensazione...

10 Gennaio 2019

Il bambino capovolto: si sta diffondendo una visione distorta dell'infanzia?

scritto da

In definitiva, sotto le vesti di questo culto dell’infanzia/noi abbandoniamo il bambino a se stesso/nella gestione della sua difficile situazione:/celebrandolo, lo ignoriamo. (Marcel Gauchet) E’ pieno di scorci illuminanti, che meritano più di una visita, Il bambino capovolto di Giampaolo Nicolais. Non semplicemente un libro da leggere, ma un libro che non si può non leggere se si hanno dei figli o dei nipoti, o si è impegnati a diverso titolo nella cura, nella difesa e nella tutela dell’infanzia. Uscendo dai consueti circuiti accademici e dalle riviste di settore, Giampaolo Nicolais - professore associato di Psicologia...

09 Gennaio 2019

Payroll giving, quando il mondo del profit incontra quello del no-profit

scritto da

    La solidarietà cresce e si allarga a canali di sostegno diversi dalle tradizioni raccolte fondi. È il caso della formula del Payroll giving, uno strumento sempre più utilizzato anche in Italia da aziende e dipendenti e che permette al lavoratore dipendente di donare in beneficenza anche solo un’ora del proprio stipendio tramite una trattenuta in busta paga. Recentemente all’ospedale pediatrico Burlo Garofolo di Trieste è stato presentato, grazie a questo meccanismo, l’ultimo dei progetti avviati sul territorio nazionale dal Gruppo Crédit Agricole Italia e rivolto al sostegno di realtà di eccellenza pediatriche...

24 Dicembre 2018

Natale 2018 in città: ecco dove andare e che cosa vedere

scritto da

    Sono tante le proposte di attività culturali e di intrattenimento nelle città italiane nel periodo di Natale. Ormai da alcuni anni le Amministrazioni Comunali allestiscono veri e propri cartelloni per animare piccoli e grandi centri con proposte rivolte ai residenti e ai turisti, e iniziative non perdere. Iniziamo da Sud, per una volta, da Napoli, per la precisione, dove ci sono i “Fatti Belli”. È questo, infatti, il nome della proposta partenopea – che vuol dire “ben fatto”, “fatto ad opera d’arte” – per invitare il pubblico a scoprire i mille volti di una città che non smette mai di stupire. Si...