Maria Paola Mosca

Appassionata di arte contemporanea, fantascienza e immersioni, sono da sempre europeista convinta. Scrivo di occupazione, innovazione e questioni di genere, e lavoro come consulente di comunicazione e creatività oltre a fare la traduttrice. Vivo con marito e figli (quasi 3) nella città "più antica delle due Olande", a sud di Rotterdam, dove ho fatto meno fatica ad abituarmi alla lingua che alle feste di compleanno. Girovagando per il mondo, sono finita a studiare anche a Milwaukee, ma all'epoca purtroppo non guidavo ancora la moto, e comunque continuo a preferire qualsiasi due ruote alla corsa o a spostarmi in bus. Tendo a cercare il lato buffo delle esperienze per sdrammatizzare il racconto che posso fare delle sfide dovute all'adattarsi a posti nuovi.
31 Dicembre 2020

Le donne del 2020 nel mondo: una lista possibile

Per tante ragioni, il 2020 sarà un anno storico. Lo sarà anche perché mai così tante volte abbiamo sentito ripete “la prima donna che” in tutte le lingue, a qualsiasi latitudine e per qualsiasi professione. Dalla finanza alla scienza, dalle arti allo sport si allunga la lista dei profili che, un po’ moderne pioniere un po’ protagoniste da primato, nel corso degli scorsi 12 mesi si sono fatte conoscere al mondo. L’elenco qui a seguire non è esaustivo e nemmeno pensato da leggere come una classifica. È piuttosto un promemoria di alcuni nomi che meritano menzione magari "solo" perché hanno fatto il passo...

16 Dicembre 2020

Olanda in lockdown: chiusi scuole e negozi, aperti gli alimentari e... i coffeeshop

Dalla mezzanotte del 15 dicembre i Paesi Bassi sono in lockdown "duro" per 5 settimane. Restano aperti solo i negozi che offrono beni essenziali, come, per esempio, i supermercati e le farmacie. Ma anche i coffeeshop. Più che a marzo, la linea del governo è severa ed è arrivata, se non completamente inaspettata, abbastanza sorprendentemente per la capillarità delle chiusure e l’immediatezza della sua applicazione. Troppo alti i numeri per non inasprire le limitazioni e cercare di tornare a contenere i contagi, le conseguenti ospedalizzazioni e i ricoveri in terapia intensiva che, seppure ancora per ora controllabili, mostrano...

02 Dicembre 2020

Roma migliore città italiana, ecco in cosa

La pandemia, che ha messo tutto in discussione, sta portando con sé un certo slancio alle questioni di parità di genere. Sia per la visibilità data alle numerose “prime volte” sia per il rischio concreto dell’allargarsi della forbice delle disuguaglianze. Successi evidenti riguardano le posizioni apicali e in tanti casi interessano ambiti tipicamente maschili. Scomodiamo per esempio gli USA, dove l’esecutivo appena eletto ha rotto molti tabù nelle sue nomine: dalla vice-presidente Kamala Harris alla prima direttrice della CIA, Avril Haines, o al team di sole donne che si occuperà della comunicazione della Casa Bianca o...

28 Ottobre 2020

A tua figlia non regalare un nuovo cellulare, aprile un conto in banca

La tesi è semplice: è più utile far gestire le proprie finanze a un adolescente che regalare l’ultimo modello di cellulare. E farlo soprattutto con le ragazze: le differenze di genere anche in questo senso sono evidenti già tra i 15enni1. Forse meno esplicitamente di altre abitudini, il diffuso analfabetismo finanziario delle donne tende a rallentare fortemente la loro emancipazione. Estremizzando, una certa sottomissione nella gestione dei soldi assomiglia vagamente alla consuetudine del passato per cui di una figlia o una moglie disponeva un padre, il marito o un fratello. Nonostante la loro sempre maggiore indipendenza...

02 Ottobre 2020

Depot Boijmans: a Rotterdam un deposito d'arte diventa museo

Prendi una domenica pomeriggio di fine settembre e tre bambini a lamentarsi per tutto il tragitto verso la nostra destinazione, il Depot. E poi, girato l’angolo: lo stupore. A Rotterdam è come se fosse atterrata un’astronave, una mezza sfera imponente tutta vetri e metallo, sormontata da un giardino di betulle (vere, grandi, alte). Entro il prossimo anno aprirà il Depot – Boijmans van Beuningen, ovvero il primo deposito di un museo al mondo che sarà aperto al pubblico. Dal 2021 si potranno apprezzare i pezzi della collezione quando non sono esposti nella loro sede principale, seguire i restauri delle opere e...

16 Settembre 2020

Unicef, chi sono i bambini più felici al mondo?

I bambini olandesi sono i più felici, almeno secondo l’ultimo rapporto UNICEF. Nella stessa classifica, quelli italiani occupano il 19esimo posto. Pubblicato a inizio settembre, il documento valuta la salute mentale, fisica e lo stato delle competenze accademiche e sociali dei bambini fino a 18 anni, di 41 nazioni del mondo. Certo classifiche come questa rischiano di sembrare un esercizio ingiusto, dato che confrontano situazioni spesso difficilmente paragonabili. Invece le conclusioni che permettono di trarre sono utili, si spera, per migliorare le politiche. O almeno per chiarire le situazioni esistenti. E rendersi...

21 Luglio 2020

Sanità: il 70% è donna ma ai vertici solo 1 su 4

La sanità mondiale è retta dalle donne. Secondo i numeri dell’OMS rappresentano il 70% della forza lavoro (il 63,8% in Italia, quasi il doppio dei loro colleghi). Eppure difficilmente arrivano a posizioni di leadership. Le italiane che occupano posizioni di direttore generale sono il 16,7%1. Davanti a queste evidenze, c’è chi ci sta mettendo faccia per dire che ora è il momento di cambiare. A febbraio, nel contesto dell’iniziativa “Women Leader in HealthCare”, è nato il network Donne Leader in Sanità, il primo passo verso la definizione di un progetto concreto. Un impegno per dare la scossa necessaria a...

08 Luglio 2020

Equilibrio di genere e pandemia: opportunità o rischio?

La tempesta Codiv-19 ci ha buttato in un territorio inesplorato, da ridefinire però attraverso domande solo parzialmente nuove. E se la crisi può rimandare indietro di anni l’orologio delle conquiste sociali, è anche innegabile che, proprio per questo, temi come la parità tra i sessi sono tornati in discussione in modo diffuso in tutto il mondo. Qualcuno vede il bicchiere mezzo pieno. È il caso del recente sondaggio Catalyst, no-profit americana specializzata in temi di equilibrio di genere nel mondo del lavoro, sull’impatto della pandemia per dipendenti e manager statunitensi. 5 intervistati su 10 si aspettano migliori...

08 Giugno 2020

Si torna a scuola fino a luglio. E ci si va in bicicletta in Olanda

      In Olanda l’8 giugno sarà il primo giorno di ritorno totale a scuola. Dopo qualche settimana “a metà”, i bambini dai 4 a 12 anni si rivedranno con tutti i loro compagni fino alla fine dell’anno scolastico che per la regione dove vivo, è il 17 luglio. E si riprende anche perché sono bassi i numeri di contagi, registrati in questa fase di passaggio, tra il personale docente, testato ormai al pari di medici e infermieri. In definitiva, continuano a dire gli studi, i bambini sotto i 12 anni rappresentano una categoria meno a rischio, senza contare poi che oggi la situazione sanitaria nazionale è più sotto...

27 Aprile 2020

Postcovid, l'Europa del Nord che riapre le scuole (se le ha chiuse)

Dopo Danimarca e Norvegia anche i Paesi Bassi riaprono le porte delle scuole. L’11 maggio, con classi ridotte, ricominceranno le lezioni del ciclo primario, cioè per i bambini da 4 ai 12 anni. Contemporaneamente riapriranno le strutture di cura infantile, mentre i diversi percorsi scolastici superiori (dovrebbero) ripartire il 2 giugno. Nel nord Europa, dove non sono state introdotte misure altrettanto restrittive come quelle italiane o spagnole, si iniziano così a “rilassare” alcune regole introdotte con l’emergenza. La prima a rimettere gli studenti sui banchi a metà aprile è stata la Danimarca; a seguire l’annuncio...