Maria Paola Mosca

Appassionata di arte contemporanea, fantascienza e immersioni, sono da sempre europeista convinta. Scrivo di occupazione, innovazione e questioni di genere, e lavoro come consulente di comunicazione e creatività oltre a fare la traduttrice. Vivo con marito e figli (quasi 3) nella città "più antica delle due Olande", a sud di Rotterdam, dove ho fatto meno fatica ad abituarmi alla lingua che alle feste di compleanno. Girovagando per il mondo, sono finita a studiare anche a Milwaukee, ma all'epoca purtroppo non guidavo ancora la moto, e comunque continuo a preferire qualsiasi due ruote alla corsa o a spostarmi in bus. Tendo a cercare il lato buffo delle esperienze per sdrammatizzare il racconto che posso fare delle sfide dovute all'adattarsi a posti nuovi.
07 Dicembre 2021

Smart working, un bando per andare a lavorare nell'isola Robinson Crusoe

Si può lavorare da remoto e, allo stesso tempo, contribuire alla salvaguardia dell’ambiente e allo sviluppo delle comunità locali? Lenovo sostiene di sì. E cerca di dimostrarlo con il suo nuovo progetto “Work for Humankind”. I vincitori scelti tra i partecipanti al bando (aperto a chiunque, da qualsiasi parte del mondo), trascorreranno quattro settimane su Robinson Crusoe, isola dell’arcipelago delle Isole Juan Fernández, nel Pacifico meridionale a circa 700 km dalla costa del Cile. Divideranno le loro giornate tra il proprio lavoro e le attività di volontariato. Solo 24 mesi fa la fusione di questi due...

18 Novembre 2021

Parità, l'Islanda modello mondiale dopo "lo sciopero delle donne"

In quanti parlamenti nazionali c’è parità di genere? Quante sono le donne governatore di una banca centrale nazionale? O ancora, in quante nazioni esiste equilibrio tra i membri nei consigli di amministrazione delle più grandi aziende quotate? E in quanti i manager guadagnano le stesse cifre a prescindere dal loro sesso? Basta scorrere il Women’s World Atlas 2021 sviluppato dal Reykjavík Global Forum / Women Leader, compilato da McKinsey & Company per trovare le risposte. E inorridire davanti alla alla traduzione grafica dei dati mondiali raccolti in questo atlante. I numeri sono infatti tradotti in mappe del mondo dove i...

11 Novembre 2021

Il congedo di paternità può aiutare a colmare il gender gap

Entro agosto 2022 gli stati dell’Unione europea dovranno offrire ai loro cittadini un minimo di 10 giorni di congedo di paternità. Se in previsione di questo passaggio, già da qualche tempo sono stati avviati i necessari aggiornamenti, ci sono Paesi membri che si devono adattare. In alcuni casi introducendo importanti modifiche legislative. L’avvicinarsi di questa scadenza, ha un po’ rivitalizzato le discussioni e gli studi in materia. In molti sembrano confermare il cambiamento avvenuto, per esempio proprio attorno all’idea di paternità. La maniera di concepirla, già in evoluzione da almeno 10 anni, sembra aver ricevuto...

08 Novembre 2021

Occupazione femminile e Covid: non solo posti di lavoro persi

Da quasi due anni, le donne lavorano (sempre) meno e peggio di prima. Ma il Covid in realtà ha toccato pesantemente molto più che il “solo” tema dell'occupazione. Mettendo ulteriormente a rischio i risultati ottenuti fino qui in tema di parità, ha innescato un circolo vizioso che rende ancora più difficile il rilancio dell’emancipazione e partecipazione femminile a lavoro.  Fino a inizio 2020, buoni risultati sparsi un po’ per il mondo avevano fatto sperare che qualcosa si stesse, quantomeno, muovendo. Forse proprio gli alti livelli di attenzione in materia hanno però fatto capire da subito quanto pesantemente la crisi...

19 Ottobre 2021

Home working, dall'emergenza a una nuova normalità tutti gli esempi europei

Dal 1 gennaio i datori di lavoro olandesi potranno sostituire il contributo per coprire le spese di viaggio dei dipendenti verso l’ufficio con un più generico rimborso per i costi di home office. Sicuramente attraente, anche perché meno costoso per le aziende, risponderebbe ai desideri di molti lavoratori e ridurrebbe le emissioni di CO2 dovute agli spostamenti quotidiani. Lo conferma uno studio della Travel Differently Coalition condotto su più 6mila interessati, che inoltre indica il desiderio diffuso di viaggiare più frequentemente coi messi pubblici, in bicicletta o a piedi. Certo da queste parti già prima della pandemia...

27 Settembre 2021

Rosaria Aiello, dalle medaglie della pallanuoto alla ricerca sulle staminali

Appena prima del fischio finale della stagione di pallanuoto 2020-2021, Rosaria Aiello, centro boa dell’Orizzonte Catania, è diventata ambasciatrice del progetto GYM – Generate Your Muscle. È proprio il network di ricercatori e industrie biotecnologiche impegnati nello studio delle cellule staminali, basato tra Germania, Paesi Bassi e Belgio, a farmi incontrare la sportiva. E a scoprire, grazie alla nostra chiacchierata digitale, gli affetti e la tenacia di una vita di successi. Ultimo in ordine di tempo la (ennesima) conquista del campionato con l’Ekipe Orizzonte Catania. Primo posto questo che si aggiunge alle vittorie con...

20 Settembre 2021

I Paesi migliori per fare impresa in Europa

Il miglior posto dove aprire un'attività nel vecchio continente è – udite udite – il Regno Unito. Lo dice uno studio della società inglese Tide. La ricerca fa riferimento a dati della Banca Mondiale e Eurostat dei 27 stati membri dell’Unione europea più il Regno Unito. Si basa quindi su numeri raccolti da fonti ufficiali. Considerazioni sui risultati specifici a parte – qui sotto la tabella con le migliori 10 destinazioni e il dettaglio delle posizioni per ciascuna voce -, offre spunti su alcune valutazioni pratiche da considerare qualora si pensi di tentare un’avventura imprenditoriale. E cercare di farlo dove sia più...

16 Settembre 2021

Progetti per l'empowerment femminile, in arrivo 25 milioni da Google

Questa primavera 7.800 organizzazioni provenienti da 160 Paesi del mondo hanno presentato le loro idee per aggiudicarsi parte dei 25 milioni di dollari di supporto tecnico o economico di Impact Challenge for Women and Girls. Pochi giorni fa Google.org, promotore dell’iniziativa, insieme al Global Institute for Women’s Leadership del King’s College di Londra, ha pubblicato la sintesi delle tendenze riscontrate. La buona notizia è che ci sono segnali positivi per guardare alla parità di genere con un po’ di ottimismo. Lo sappiamo molto bene: ovunque nel mondo la situazione è triste, a tratti drammatica e...

30 Agosto 2021

Stem, in Italia la pandemia ha lasciato indietro le ragazze

Abbiamo bisogno di più donne nelle professioni Stem. Non è un problema sconosciuto né una nozione nuova che arriva come una doccia fredda. Basti pensare che i dati ci dicono che in Italia solo una laureata su 5 ha scelto discipline STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics). Le ragazze si avvicinano sensibilmente meno agli studi scientifici rispetto ai colleghi uomini e che da lì poi, restano indietro in termini di occupazione, salari e opportunità è un mantra ripetuto in ogni parte del mondo. Segnali positivi pre covid non mancavano:  negli ultimi anni sembrava alzarsi la curva dell’interesse per le donne...

19 Agosto 2021

Se le aziende guardano alla salute mentale dei dipendenti

La gente è sopraffatta ed esausta eppure sente di dover dare ancora di più”, Amelia Nagoski, direttrice d’orchestra e autrice. Non siamo ancora fuori dalla pandemia e già è chiaro che molto probabilmente questa non sarà l’ultima crisi a mettere in discussione la vita che conoscevamo. Non possiamo dire come e quanto profondamente cambieranno le regole. Ma sembra chiaro che la salvaguardia della salute mentale ha iniziato a penetrare in certo modo la cultura delle aziende: il superamento di questa difficile fase storica passa anche dalla ridefinizione di vecchi parametri. Di burnout parlavo già qualche tempo fai:...