Maria Paola Mosca

Appassionata di arte contemporanea, fantascienza e immersioni, sono da sempre europeista convinta. Scrivo di occupazione, innovazione e questioni di genere, e lavoro come consulente di comunicazione e creatività oltre a fare la traduttrice. Vivo con marito e figli (quasi 3) nella città "più antica delle due Olande", a sud di Rotterdam, dove ho fatto meno fatica ad abituarmi alla lingua che alle feste di compleanno. Girovagando per il mondo, sono finita a studiare anche a Milwaukee, ma all'epoca purtroppo non guidavo ancora la moto, e comunque continuo a preferire qualsiasi due ruote alla corsa o a spostarmi in bus. Tendo a cercare il lato buffo delle esperienze per sdrammatizzare il racconto che posso fare delle sfide dovute all'adattarsi a posti nuovi.
12 Aprile 2021

Management: idee e consigli di 4 donne ai vertici

La crisi legata al Covid ci ha dimostrato che (e perché) abbiamo bisogno di maggiore leadership femminile. Se da una parte sta crescendo la partecipazione delle donne al management delle aziende (ma non ancora nelle posizioni ceo), il progresso rimane lento e non sembra affatto potersi risolvere nel medio (ma alle condizioni attuali, nemmeno nel lungo) periodo. “The urgency is still very real”, chiosava a inizio marzo l’ambasciatrice olandese in Italia, Desirée Bonis, aprendo l’incontro "Leading the Way”, evento animato da 4 professioniste che ai vertici ci sono arrivate da tempo: Marguerite Soeteman-Reijnen, Chair...

16 Marzo 2021

Chiudere le scuole serve davvero? Ecco cosa ci dicono i dati

      Il tema delicatissimo della chiusura delle scuole provocata dalle restrizioni per contrastare la pandemia è, da un anno a questa parte, attentamente studiato ovunque nel mondo. Pur senza evidenze definitive, appare chiara una linea comune: l’interruzione delle lezioni in presenza impatta (drammaticamente) molto più che sulle sole curve di apprendimento. Secondo l’UNESCO da marzo 2020 gli studenti son rimasti fuori dalle classi mediamente per 3 mesi e mezzo. Da un massimo di 5 mesi, come è successo in America latina, alla media in Europa di 10 settimane, fino al limite minimo registrato in Oceania, dove è...

11 Marzo 2021

Flavia Fiocchi e il mestiere di editor: pazienza e curiosità onnivora

    Quanto è creativo il lavoro di un editor? Molto. Quanto è stato necessario esserlo in questi mesi? Ancora di più. Ma proprio la necessità di adattarsi ai cambiamenti continui e repentini ha permesso di iniziare percorsi e intraprendere strade non scontate. Lo conferma Flavia Fiocchi, editor della collana Varia di Edizioni San Paolo, raccontando questo anno di lavoro. Non una casa editrice che si associa alla velocità, la superficialità o l’immediatezza. Eppure alcune sfide dei mesi passati sono state chiave per raggiungere meglio il pubblico. Per esempio con il rilancio della presenza sui social media o il supporto...

09 Marzo 2021

La ricerca accademica è una cosa (solo) da maschi?

Nelle università e della ricerca le donne restano indietro. Ma non certo per la qualità dei loro studi o la loro preparazione. Nel mondo, le accademiche sono tendenzialmente pagate meno, fanno meno carriera e possono arrivare anche a ricevere meno credito per il loro contributo in studi pubblicati come coautrici. Una ricerca americana lo rilevava, per esempio, per le economiste. Tutto ciò già ben prima della pandemia che, dati alla mano, ha  acuito ancora di più le diseguaglianze. I pregiudizi di genere negli ambiti accademici persistono a tutti i livelli e toccano una grande varietà di aspetti. Influiscono su assunzioni...

01 Febbraio 2021

Scuola, con la pandemia bambine e ragazze a rischio di un passo indietro

La scorsa primavera nel mondo il 91% degli studenti ha smesso di andare a scuola. Ancora oggi si avanza con riapertura parziali e didattica online. Cosa significano questi provvedimenti in termini di emancipazione, salvaguardia dell’infanzia e opportunità paritarie? Oltre ai limiti di apprendimento, quanto si pagherà in termini di erosione dei01 traguardi raggiunti? A metà 2020 il Global Education Monitoring Report dell’UNESCO lanciava l’allarme: stiamo perdendo velocemente molto del terreno conquistato. Se erano evidenti i passi avanti fatti in questi 25 anni dalla Dichiarazione di Pechino e dall’istituzione della...

31 Dicembre 2020

Le donne del 2020 nel mondo: una lista possibile

Per tante ragioni, il 2020 sarà un anno storico. Lo sarà anche perché mai così tante volte abbiamo sentito ripete “la prima donna che” in tutte le lingue, a qualsiasi latitudine e per qualsiasi professione. Dalla finanza alla scienza, dalle arti allo sport si allunga la lista dei profili che, un po’ moderne pioniere un po’ protagoniste da primato, nel corso degli scorsi 12 mesi si sono fatte conoscere al mondo. L’elenco qui a seguire non è esaustivo e nemmeno pensato da leggere come una classifica. È piuttosto un promemoria di alcuni nomi che meritano menzione magari "solo" perché hanno fatto il passo...

16 Dicembre 2020

Olanda in lockdown: chiusi scuole e negozi, aperti gli alimentari e... i coffeeshop

Dalla mezzanotte del 15 dicembre i Paesi Bassi sono in lockdown "duro" per 5 settimane. Restano aperti solo i negozi che offrono beni essenziali, come, per esempio, i supermercati e le farmacie. Ma anche i coffeeshop. Più che a marzo, la linea del governo è severa ed è arrivata, se non completamente inaspettata, abbastanza sorprendentemente per la capillarità delle chiusure e l’immediatezza della sua applicazione. Troppo alti i numeri per non inasprire le limitazioni e cercare di tornare a contenere i contagi, le conseguenti ospedalizzazioni e i ricoveri in terapia intensiva che, seppure ancora per ora controllabili, mostrano...

02 Dicembre 2020

Roma migliore città italiana, ecco in cosa

La pandemia, che ha messo tutto in discussione, sta portando con sé un certo slancio alle questioni di parità di genere. Sia per la visibilità data alle numerose “prime volte” sia per il rischio concreto dell’allargarsi della forbice delle disuguaglianze. Successi evidenti riguardano le posizioni apicali e in tanti casi interessano ambiti tipicamente maschili. Scomodiamo per esempio gli USA, dove l’esecutivo appena eletto ha rotto molti tabù nelle sue nomine: dalla vice-presidente Kamala Harris alla prima direttrice della CIA, Avril Haines, o al team di sole donne che si occuperà della comunicazione della Casa Bianca o...

28 Ottobre 2020

A tua figlia non regalare un nuovo cellulare, aprile un conto in banca

La tesi è semplice: è più utile far gestire le proprie finanze a un adolescente che regalare l’ultimo modello di cellulare. E farlo soprattutto con le ragazze: le differenze di genere anche in questo senso sono evidenti già tra i 15enni1. Forse meno esplicitamente di altre abitudini, il diffuso analfabetismo finanziario delle donne tende a rallentare fortemente la loro emancipazione. Estremizzando, una certa sottomissione nella gestione dei soldi assomiglia vagamente alla consuetudine del passato per cui di una figlia o una moglie disponeva un padre, il marito o un fratello. Nonostante la loro sempre maggiore indipendenza...

02 Ottobre 2020

Depot Boijmans: a Rotterdam un deposito d'arte diventa museo

Prendi una domenica pomeriggio di fine settembre e tre bambini a lamentarsi per tutto il tragitto verso la nostra destinazione, il Depot. E poi, girato l’angolo: lo stupore. A Rotterdam è come se fosse atterrata un’astronave, una mezza sfera imponente tutta vetri e metallo, sormontata da un giardino di betulle (vere, grandi, alte). Entro il prossimo anno aprirà il Depot – Boijmans van Beuningen, ovvero il primo deposito di un museo al mondo che sarà aperto al pubblico. Dal 2021 si potranno apprezzare i pezzi della collezione quando non sono esposti nella loro sede principale, seguire i restauri delle opere e...