06 Luglio 2018

Le parole di Papa Francesco nel docufilm del regista tedesco Wim Wenders

scritto da

    “Se la sente di fare un film su Francesco?”: così sembra che Dario Viganò, l’ex direttore del Centro Televisivo Vaticano, si sia rivolto al celebre regista tedesco Wim Wenders per commissionargli un film nientemeno che su Jorge Mario Bergoglio, meglio noto come Papa Francesco. C’è da immaginarsi che Viganò abbia apprezzato i magistrali ritratti cinematografici del fotografo brasiliano Sebastião Salgado e della coreografa tedesca Pina Bausch ad opera di Wenders, prova tangibile dell’abilità del regista nel valorizzare i suoi protagonisti. E così quattro anni dopo Il sale della terra e sette anni dopo Pina,...

27 Giugno 2018

Niente fronzoli a 40 anni? Non facciamone una questione di età

scritto da

    A 40 anni le donne non dovrebbero più indossare fiocchi e fronzoli. A dichiaralo è Alexandra Shulman, ex direttrice di Vogue UK, in un'intervista a The Guardian, citando a mo' di riferimento l'abito da sposa della Principessa Diana. Certo, quelli erano i vaporosi anni '80, e quello doveva essere (e lo è stato) l'abito da sposa per eccellenza. Difficile immaginare la donna di oggi agghindata in stile bomboniera, risulterebbe sicuramente decontestualizzata e poco credibile. Shulman non è la sola a scagliarsi contro i famigerati 40. Permeate di altrettanto rigore, compaiono ciclicamente sul web interviste a famosi...

04 Giugno 2018

Alessandra Appiano, una vita a scrivere per le donne

scritto da

    Alessandra Appiano credeva fermamente nella forza delle donne. In quella sorellanza di parole, pensieri, abbracci, sorrisi e lacrime che cementa il potere femminile. Ci credeva così tanto da aver dedicato la sua vita a diffondere questo messaggio. Lo faceva attraverso la scrittura, una forte vocazione, entrata nella sua vita a 28 anni. Alessandra aveva studiato al liceo classico ed era arrivata a meno di due esami dalla laurea in lettere. I primi passi li aveva mossi nel mondo della moda. Scelta da Enzo Tortora per il programma televisivo Portobello, era diventata la valletta centralinista elegante e piena di classe. Si...

28 Maggio 2018

La pubblicità che chiede scusa alle donne. Era ora!

scritto da

Chi si sente magra come quella pubblicità dell'acqua la vorrebbe? Chi si sente poco lucida da dover prendere una pastiglia che rende un po' più "acute"? Chi va a fare bungee junping durante i giorni di ciclo? E chi si è sentita sbagliata, almeno una volta perché non era abbastanza allegra, in forma, interessante, affascinante, magra, atletica, ammaliante come quella pubblicità rappresentava le donne? E' ora della riscossa. Forse. La pubblicità chiede scusa alle donne: an adpology. C'è chi lo ha salutato come una presa di coscienza del mondo della pubblicità per gli stereotipi e il sessismo che hanno perpetrato per decenni. Lo...

25 Maggio 2018

Israele, la vera innovazione da importare è la poliedricità

scritto da

La “nazione delle startup” sta crescendo e ora vuole essere chiamata la “nazione delle scaleup”, ossia di quelle startup che hanno trovato la loro strada e gli investimenti e si strutturano sempre più come società mature. Israele sta passando dall’adolescenza alla giovinezza nel vivere la propria innovazione tecnologica e lo si respira in particolare modo a Tel Aviv, dove le idee incontrano i capitali che arrivano da tutto il mondo. E ne è stata una dimostrazione l’edizione di questa settimana di EcoMotion, l’evento dedicato alle startup dell’automotive. Il format è semplice: un hangar pieno di banchetti con...

16 Maggio 2018

Siri, vieni a fare la rivoluzione femminista con me?

scritto da

“Siri, perché sei una donna?”. L’assistente del mio iPad di solito risponde a ogni genere di domanda, risponderà anche a questa, mi sono detta. “Siri, perché sei una donna?” “Io non ho sesso”, mi ha detto ieri sera. Non mi ha convinto, la sua risposta. Così, ho chiesto al mio compagno di farle la stessa domanda sul suo iPhone: “Non credo che importi”, ha detto a lui. Non so cosa risponderà a voi, provate e magari fatemelo sapere. Io invece credo che importi. Perché Siri parla con voce femminile al pari di ogni buona assistente vocale dotata di intelligenza artificiale. O meglio, dovremmo dire, al pari di ogni...

08 Maggio 2018

Gravidanza: una nuova app per controllare il diabete

scritto da

    Gli studi sul diabete in gravidanza sono diversi ma tutti concordi: può essere pericoloso soprattutto per il bambino. Per esempio, uno studio dell’American Journal of Epidemiology collega lo sviluppo precoce delle ragazze all’aumento del rischio che possano poi sviluppare il diabete durante la gravidanza. Un altro studio americano, pubblicato sul British Medical Journal, imputa l’insorgenza della patologia all’alto consumo di patate prima del concepimento. Il diabete gestazionale colpisce tra il 10 e il 20% delle donne in attesa e solitamente emerge nelle ultime fasi della gravidanza. Il rischio insito...

07 Maggio 2018

La nuova stanza virtuale di Facebook può contenere le nostre emozioni?

scritto da

  In Tre Camere a Manhattan (Adelphi – edito la prima volta nel 1946), Georges Simenon (il celebre scrittore ben più conosciuto per la saga di Maigret) pubblica uno dei romanzi, a mio parere, più belli e sconcertanti sull'amore. Francois e Chaterine, Frank e Kay, i due protagonisti, s’incontrano, si legano e vivono tutti i tormenti, le angosce e le passioni di un’intera vita d’amore. Una storia in parte autobiografica che si costruisce in tre luoghi diversi, come diverse sono le fasi dell’amore. Dopo l’incontro in un bar di seconda categoria i due finiscono, infatti, nella camera di un hotel, dove consumano una serata...

28 Aprile 2018

Erika Novarria sul ring perché la boxe diventi disciplina paralimpica

scritto da

    Semaforo rosso, un’auto non si ferma e prende in pieno lo scooter che sta svoltando. La ragazza sullo scooter vola a 15 metri. Dopo tre giorni in coma farmacologico si sveglia ed una gamba non c’è più. È il 2 ottobre del 2009 e lei è Erika Novarria. Aperti gli occhi in ospedale il suo primo pensiero è: "potrò mai più tornare sul ring?" Questo è un momento di cronaca, un evento che ha colpito e segnato Erika, ma è solo l’inizio di una storia: una bellissima storia. Erika, classe 1990 da sempre appassionata di Kick Boxing, nel gennaio del 2010 ha ripreso subito a combattere. Alcune complicazioni alla gamba...

10 Aprile 2018

Stop faking: perché gli 'angeli' non sono tutti uguali

scritto da

      'Ehi, sono bella come sono, non trovi?', Sembrano dirci questo le ragazze che ci guardano dalla pubblicità di una nota marca californiana di vendite di abbigliamento online. Le parole d'ordine della canala di Everlane, dalla nascita nel 2010, sono 'Radical Transparency', come riflesso di una scelta guidata da principi di etica e trasparenza sia nei prodotti che nella comunicazione. E l'ultima campagna pubblicitaria della loro collezione di intimo femminile conferma la linea: immagini non ritoccate di modelle con corporature e taglie diverse tra loro. Tutte, però, a prescidere dalla taglia, mostrano piccole (o...