02 Dicembre 2019

Sport, lavoro di squadra per il professionismo femminile

scritto da

      La rivoluzione è iniziata in Francia, al Mondiale di calcio. Sul piatto c’è il professionismo delle calciatrici e, in generale, delle atlete italiane. "Ora che il sistema si è messo in moto, non ci sono più scuse", è il pensiero della capitana azzurra, Sara Gama, al convegno “L’importante è pareggiareDiritto del lavoro e parità di genere nello sport”, che si è svolto a Milano il 2 dicembre con l’organizzazione dell’Agi, gli Avvocati giuslavoristi italiani. "Basta riempirsi la bocca con la parola professionismo – prosegue la calciatrice – se non si lavora insieme e non si trova un percorso...

28 Marzo 2018

"Donne di Sport": la festa dello sport femminile italiano di Alley Oop - L'altra metà del Sole

scritto da

    Una grande festa dello sport femminile italiano. La presentazione dell’ebook “Donne di Sport” di Alley Oop, in un Auditorium del Museo delle Culture (MUDEC) gremito, si è trasformata in un omaggio alle tante affermazioni che le atlete azzurre hanno saputo regalare allo sport nazionale e internazionale. Un evento unico nel suo genere che ha visto dialogare insieme atlete di discipline differenti, molte delle quali non si erano mai conosciute prima. Maria Beatrice Benvenuti (arbitra di rugby), Monica Boggioni (nuoto paralimpico), Sara Cardin (karate), Elisa Di Francisca (fioretto), Sara Gama (calcio) e Cecilia...

22 Marzo 2018

Juventus Women: le sfide per essere calciatrici oggi in Italia

scritto da

    E’ dilettantistico, a qualsiasi livello, anche se, negli ultimi anni, le calciatrici tesserate sono aumentate dell’88 per cento. Lo stipendio è un esiguo rimborso spese senza contributi. Il massimo compenso annuo consentito dal regolamento è di circa 26mila euro lordi, ed è un privilegio per pochissime giocatrici (tanto per dare un parametro: i giocatori più pagati della serie A volano a 7milioni). I numeri del calcio femminile segnano una distanza siderale da quelli del calcio maschile. Eppure professionalità, rigore, impegno degli allenamenti non hanno nulla di hobbistico. Mattia Barro è andato per IL, il...